Problemi di sicurezza per Microsoft Windows

No comments

L’agenzia americana NSA, ossia la National Security Agency, ha rilevato una vulnerabilità importante relativa al modo in cui Microsoft usa le firme digitali per verificare che i software siano autentici: tale problema mette a rischio quasi 900 milioni di PC al mondo che hanno installato alcuni sistemi operativi del gigante americano come Windows 10 ma anche Windows Server 2016 e Windows Server 2019.

Tutti i computer appartenenti alle infrastrutture critiche sono in corso di aggiornamento a livello di sicurezza per evitare che eventuali malintenzionati possano falsificare la firma legata a parti di software per spacciare per legittimo un software invece malevolo.

Per tutti gli interessati la patch di sicurezza è scaricabile qui.

Ad ora non risultano prove di avvenuti attacchi che hanno sfruttato questa falla di sicurezza ma sicuramente si tratta di un evento significativo che emerge proprio nel giorno in cui Microsoft ha interrotto il supporto a Windows 7, il sistema operativo lanciato nel 2009, per cui non verranno più erogati aggiornamenti tecnologici e di sicurezza.

L’interruzione di supporto non limita il funzionamento dei computer che però diventeranno vulnerabili a virus e malware con l’obbligo, per chi volesse stare tranquillo, di passare all’ultima versione disponibile che però, come si è detto, sta attraversando un’importante problematica.

Ad oggi Windows 7 è ancora presente sul 26,79% dei computer desktop in circolazione.

Smart NationProblemi di sicurezza per Microsoft Windows

Related Posts