Prorogato il protocollo d’intesa finalizzato all’integrazione tra le reti di TIM e Open Fiber

No comments

TIM ha siglato con CDP Equity (CDPE), la società di Cassa Depositi e Prestiti (CDP) coinvolta nell’iniziativa, KKR, Fondo Macquarie e Open Fiber un accordo che modifica il protocollo di intesa non vincolante finalizzato al progetto di integrazione tra le reti di TIM e Open Fiber.

Si tratta di una notizia significativa perché il Memorandum of Understanding del 29 maggio, ossia il protocollo firmato dalle parti per gettare le basi dell’integrazione fra le reti, ha ricadute strategiche per il Paese dato che vede la possibilità che si possa realizzare un’unica grande infrastruttura in fibra ottica a controllo pubblico.

L’efficacia dell’accordo è stata prorogata fino al 30 novembre 2022, fatta eccezione per gli obblighi di esclusiva che termineranno dal prossimo 31 ottobre: si tratta di un’estensione necessaria per cercare di comprendere come si scaricheranno a terra le intenzioni del nuovo Governo che pur pare essere fortemente intenzionato ad agevolare un’operazione finalizzata al pieno controllo statale della rete.

Maggiori dettagli nel comunicato di TIM.

Smart NationProrogato il protocollo d’intesa finalizzato all’integrazione tra le reti di TIM e Open Fiber

Related Posts