Pubblicato il decalogo dedicato alla digitalizzazione dei Comuni

No comments

Il Team per la Trasformazione Digitale viene in soccorso alle PA locali e in particolare agli 8000 Comuni italiani impegnati nel percorso di digitalizzazione che, per molti versi, è spesso lungo e tortuoso.

La trasformazione digitale richiede certo un cambiamento di paradigma e importanti investimenti ma, di fatto, è una strada obbligata che, nel medio periodo, porta significativi vantaggi agli amministratori e ai cittadini.

Tramite un decalogo realizzato ad hoc, i Comuni hanno una guida chiara circa le aree su cui concentrare i propri sforzi per impostare il proprio cambiamento.

ANPR
L’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR) è lo strumento fondamentale per la creazione di un’anagrafe unica nazionale con un passaggio immediato ad un sistema centralizzato più efficiente, sicuro, aggiornato e interconnesso: ogni Comune dovrebbe subentrarvi.

PagoPA
Lo strumento principale per gestire i pagamenti di multe, TARI, rette e ogni altro incasso che la Pubblica Amministrazione deve effettuare: rappresenta la piattaforma ideale per snellire le operazioni di pagamento e ogni Comune dovrebbe agganciare i propri sistemi ad esso.

SPID
Il Sistema Pubblico di Identità Digitale permette di riconoscere in modo universale il cittadino nel proprio dialogo digitale con la PA.

CIE
La Carta d’Identità Elettronica è il documento di identità sicuro e digitale che sostituisce la vecchia versione in cartaceo e fornisce nuove opportunità.

Open Source
Il software realizzato deve essere reso disponibile in open source e in generale questo deve essere privilegiato, a parità di condizioni, rispetto ad altre soluzioni come un prodotto proprietario.

Cloud
Il cloud è la soluzione più indicata per ospitare piattaforme scalabili piuttosto che organizzare, gestire e proteggere server e locali proprietari.

Servizi digitali
L’integrazione dei servizi sopra esposti, come SPID, PagoPA e ANPR, permette di creare un vero e proprio ecosistema di servizi digitali in grado di migliorare la vita dei cittadini senza doverli costringere ogni volta a recarsi agli sportelli del Comune innescando un risparmio in termini di personale.

Design
L’omologazione dell’esperienza utente di tutti i servizi della Pubblica Amministrazione seguendo un unico standard che consenta a tutti di uniformare le modalità comunicative ed evitare la parcellizzazione delle interfacce grafiche che crea problemi di comprensione all’utenza.

IO
Tramite il progetto IO si crea un canale proattivo della PA per veicolare servizi al cittadino attraverso smartphone dialogando in modo semplice, efficiente e veloce.

Open Data
I Comuni devono usare i propri dati e renderli accessibile in ottica del riuso creando valore per la comunità e consentendole di creare valore e opportunità rilevanti.

Per maggiori informazioni, il contenuto originario è disponibile qui.

Smart NationPubblicato il decalogo dedicato alla digitalizzazione dei Comuni

Related Posts