Radiolabs, a L’Aquila un polo innovativo dedicato all’automotive

No comments

Un centro tecnologico di eccellenza per sviluppare tecnologie destinate ai veicoli connessi.
Questo è l’ambizioso progetto che sta prendendo il via presso il laboratorio Radiolabs dell’Università dell’Aquila grazie ad una collaborazione fra FCA, Ministero dello Sviluppo Economico e Regione Abruzzo.

Radiolabs è il Consorzio di Ricerca Università e Industrie che ha fra i suoi soci: Ansaldo Sts, Hitachi Cbt, Università Roma Tre, Università Tor Vergata e Università dell’Aquila.

Un progetto che punta alla progettazione di soluzioni a guida autonoma

IoT quindi e non solo: il polo si concentrerà su geolocalizzazione, connettività e cybersecurity, le principali tecnologie abilitanti fondamentali per la progettazione di soluzioni di guida autonoma.

Ma un altro aspetto primario sarà la sicurezza, elaborando nuove tecnologie di assistenza per ridurre i rischi causati dal guidatore: si tratta di un’implementazione che ricorda da vicino la tecnologia presente a bordo dei treni per il controllo automatico della marcia.

In tal senso gioverà la collaborazione con Ansaldo Sts, la prima azienda europea a realizzare un sistema di localizzazione satellitare per il controllo marcia dei treni.

Nel laboratorio Radiolabs si farà ampio ricorso a due pilastri della politica industriale europea: Galileo per la geo-localizzazione del veicolo ed il 5G per le comunicazioni, approfittando anche del fatto che L’Aquila è una delle 5 città designate in Italia per il primo ciclo di sperimentazione delle nuove tecnologie wireless.

L’iniziativa rappresenta un successo importante non solo per gli effetti occupazionali nel breve termine ma anche per le prospettive che puntano a inserire le capacità di ricerca del territorio abruzzese all’interno dell’area di interesse di FCA.

Smart NationRadiolabs, a L’Aquila un polo innovativo dedicato all’automotive

Related Posts