RAEE, nuova possibilità di smaltimento per i rifiuti elettronici

No comments

Quante volte vi è capitato di essere in possesso di un vecchio dispositivo elettronico da smaltire e non sapere come comportarvi?
I RAEE, acronimo per rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche, sono rifiuti di tipo particolare che consistono in qualunque apparecchiatura elettrica o elettronica di cui il possessore intenda disfarsi in quanto guasta, inutilizzata, o obsoleta e dunque destinata all’abbandono.

Appartengono a tale classificazione ad esempio i vecchi lettori mp3, ma anche smartphone, tablet e altri gadget che ormai hanno fatto il loro tempo e non sono più di alcuna utilità.
Per evitare il rischio di aumentare l’inquinamento dell’ambiente a causa di procedure di smaltimento inadeguate, il Governo ha varato un’interessante iniziativa: dal 12 luglio i negozi di elettrodomestici di grandi dimensioni saranno obbligati a ritirare gratuitamente i piccoli e vecchi dispositivi elettrici ed elettronici per procedere al corretto smaltimento.
La disposizione è contenuta nel decreto del ministero dell’Ambiente n. 121 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale) del 7 luglio.

La procedura di smaltimento è chiamata uno contro zero perché non è previsto l’obbligo di acquistare qualcosa: da notare però che il ritiro sarà tuttavia obbligatorio solo da parte negozi con superficie di vendita al dettaglio di almeno 400 metri quadrati, e facoltativo per i negozi più piccoli e gli specialisti online.

I dispositivi elettronici che potranno essere consegnati dovranno rispettare alcuni requisiti: dovranno essere alimentati da correnti elettriche con una tensione non superiore a 1000 volt se alternata e a 1500 volt se continua e soprattutto la loro lunghezza massima non dovrà essere superiore ai 25 cm.
I negozianti potranno rifiutarsi di ritirare i rifiuti elettronici di piccolissime dimensioni esclusivamente nel caso in cui questo rappresenti un rischio per la salute e la sicurezza del personale per motivi di contaminazione o qualora il rifiuto in questione risulti in maniera evidente privo dei suoi componenti essenziali e se contenga rifiuti diversi dai Raee

Prima di procedere comunque consigliamo di provare a venderli su eBay.

Smart NationRAEE, nuova possibilità di smaltimento per i rifiuti elettronici

Related Posts