Regione Basilicata spinge sull’adozione della firma digitale remota

No comments

Per consentire l’evoluzione dei processi di trasformazione digitale e la semplificazione dei procedimenti amministrativi la Regione Basilicata spinge i cittadini ad adottare la firma digitale remota.

Si tratta di un importante strumento che consente ai cittadini di interagire con la Pubblica Amministrazione attraverso un documento elettronico avente determinate caratteristiche fra cui l’autenticità e la non ripudiabilità.

Per poterlo sfruttare, i cittadini devono richiedere la firma digitale remota recandosi presso gli sportelli abilitati dove si procederà al riconoscimento di persona oppure, per tutti coloro che sono in possesso di un vecchio certificato di firma digitale in scadenza, è possibile inoltrare la richiesta direttamente online.

Una volta ottenuta la firma digitale remota, il cittadino sarà in grado di sottoscrivere e trasmettere documenti digitali utilizzando il proprio smartphone o ogni altro dispositivo compatibile: la firma digitale remota evita la necessità di avere un sistema di autenticazione addizionale, come per esempio un lettore per smart card, e richiede esclusivamente la connessione ad internet.

Inoltre, sempre tramite l’accesso ai servizi di Regione Basilicata, i cittadini dotati di firma digitale remota possono richiedere velocemente le proprie credenziali SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale necessario per autenticarsi ai servizi digitali erogati dalla PA.

Ulteriori informazioni nella sezione dedicata del portale di Regione Basilicata.

Smart NationRegione Basilicata spinge sull’adozione della firma digitale remota

Related Posts