Regione Emilia-Romagna individua i primi sportelli di prossimità per la facilitazione digitale

No comments

Per facilitare l’uso dei servizi pubblici digitali e supportare le categorie più fragili dal punto di vista digitale Regione Emilia-Romagna ha iniziato il percorso di individuazione e organizzazione di particolari sportelli di prossimità da destinare alla facilitazione digitale.

Si tratta di 154 sedi presso 90 Comuni del territorio regionale in cui, tramite supporto e formazione rese dalle organizzazioni sindacali dei pensionati, possa venire offerta assistenza su SPID e sui temi della transizione digitale alla popolazione over 65 o comunque particolarmente resistente alla tecnologia.

L’attivazione della rete di sportelli ha richiesto la formazione di 303 operatori sindacali affinché fossero in grado di erogare supporto dedicato agli sportelli: l’obiettivo è la semplificazione all’uso di LepidaID, l’identità digitale offerta dall’identity provider di Regione Emilia-Romagna, ma anche dei servizi online.

La formazione resa agli operatori riguarda SPID ma anche il Fascicolo Sanitario Elettronico, l’app ER Salute, la app Io e PagoPA.

Tutte le sedi sindacali sono state rifornite di materiale informativo.

Maggiori dettagli nel comunicato di Regione Emilia-Romagna.

Smart NationRegione Emilia-Romagna individua i primi sportelli di prossimità per la facilitazione digitale

Related Posts