Rifiuti, a Milano arrivano i cestini intelligenti

No comments

Entro qualche mese Milano diventerà una città ancora più impegnata nella corretta gestione dei rifiuti.

Sono infatti in arrivo, come confermato dal Sindaco di Milano, gli smart bins ossia i cestini della spazzatura intelligenti.

La tecnologia aiuta l’ambiente

Si tratta di normali cestini integrati con un’apposita tecnologia che permette di segnalare autonomamente agli addetti quando sono pieni: un sensore volumetrico infatti misura il grado di riempimento del cestino mentre la tecnologia ad infrarossi invia l’informazione alla sala operativa.

In questo modo il personale dell’azienda incaricata della nettezza urbana potrà stabilire in modo più efficiente il ritiro del contenuto dei cestini.

Gli stadi di misurazione del livello di riempimento del cestino sono tre: completamente vuoto, metà-due terzi pieno, oppure cestino ostruito ossia quando il cestino è vuoto ma c’è qualcosa che ostacola in superficie.

La soluzione è già stata sperimentata durante i sei mesi di Expo grazie al lavoro congiunto di A2a e Amsa, partner dell’iniziativa ed è risultato un successo.

Il cestino intelligente è un brevetto di A2a messo a punto con gli esperti del Politecnico di Milano e rientra nei piani di lavoro di A2a Smart City, la nuova società nata proprio per offrire servizi tecnologici.

L’obiettivo è quello di rimpiazzare i circa 36mila cestini e cestoni presenti in città, di cui 23mila per le strade e 13mila nelle aree verdi.

Smart NationRifiuti, a Milano arrivano i cestini intelligenti

Related Posts