Roma si allea con Barcellona per l’innovazione digitale

No comments

Con l’obiettivo di concentrarsi su open data, smart city e trasparenza ha preso il via un’importante collaborazione fra due amministrazioni virtuose in materia di digitale, Roma e Barcellona.

L’intesa, sottoscritta in occasione dell’apertura della Digital Social Innovation Fair 2017 dall’assessore a Roma Semplice Flavia Marzano e dalla Commissario del Dipartimento di Tecnologia e Innovazione Digitale del Comune di Barcellona Francesca Bria.

Un’intesa per dati aperti, partecipazione, smart city, trasparenza, trasformazione digitale e software libero

Il testo dell’accordo prevede una collaborazione tra le due amministrazioni e il reciproco supporto in ambito comunitario ed internazionale per la realizzazione di progetti comuni sui temi riguardanti dati aperti, partecipazione, smart city, trasparenza, trasformazione digitale e software libero.

Il primo passo operativo della collaborazione è l’attuazione di una strategia congiunta sulla trasformazione digitale e la migrazione verso il software libero, il cui utilizzo è già stato deliberato dalla Giunta Capitolina nell’ottobre scorso.

La scelta di Barcellona come partner strategico non è casuale.
La città spagnola infatti è già da qualche anno ai vertici delle classifiche sulle smart city a livello mondiale: l’idea è quella di utilizzare le migliori pratiche adottate dalla città e importarle, con i dovuti accorgimenti, a Roma per riaccreditare la Capitale nel panorama internazionale delle città virtuose in materia di digitale.

Inoltre, le amministrazioni intendono coinvolgere le associazioni imprenditoriali e culturali perché siano parte attiva nelle procedure di scambio delle informazioni e buone pratiche per una smart city inclusiva, circolare e democratica.

Smart NationRoma si allea con Barcellona per l’innovazione digitale

Related Posts