Sharing Cities, Milano inaugura il primo condominio smart

No comments

Nell’ambito del progetto Sharing Cities all’interno del programma Horizon 2020, il Comune di Milano ha inaugurato il primo condominio smart all’interno di un distretto a energia quasi zero.

Si tratta di un ambizioso progetto in cui la città sta partecipando come partner insieme a Londra e Lisbona attraverso la riqualificazione di un’area presso il quartiere di Porta Romana che ospita lo smart district composto da edifici in grado di abbattere i consumi e garantire un elevato comfort abitativo, a partire dalla temperatura interna degli appartamenti.

In questo contesto è disponibile il primo condominio che tiene conto della mitigazione dei cambiamenti climatici e persegue il miglioramento del benessere degli abitanti attraverso soluzioni tecnologiche sempre più avanzate.

Per garantire il risultato è stata impiegata la tecnologia BIM (Building Information Modeling) con l’acquisizione dei dati di monitoraggio ambientali forniti dal kit ValorizzaMI: a tale proposito il condominio ha aderito al progetto SPICA ideato per offrire ai condomini il controllo dei consumi energetici ed indicare i giusti comportamenti per migliorare le prestazioni energetiche del proprio edificio riqualificato anche insistendo su apposite logiche di gamification e premialità.

Il condominio è sito in via Passeroni.

Smart NationSharing Cities, Milano inaugura il primo condominio smart

Related Posts