SPID, nuovi dettagli sul passaggio di consegne al Viminale

No comments

La partita per il passaggio di SPID alla competenza statale non è ancora definitivamente chiusa nonostante la direzione si stata tracciata: vi sono però nuovi dettagli circa il passaggio di competenza che dovrebbe avvenire nei prossimi mesi.

Avevamo già indicato che, in seguito ad un cambiamento della visione strategica (secondo noi auspicabile), con il 2020 lo Stato sarebbe subentrato ai 9 Identity Provider, fra cui Poste Italiane finora il principale erogatore, nella gestione di SPID e nella consegna ai cittadini delle identità digitali.

L’emendamento del Governo che doveva regolare il passaggio però ha avuto un percorso piuttosto tortuoso tanto da non essere mai stato depositato ufficialmente: ora però, con un subemendamento, è stata esplicitamente richiamata la modifica che prevede che la gestione del sistema sia affidata al Ministero dell’Interno sul modello della Carta di identità elettronica (CIE).

Gli attori individuati per garantire la transizione al nuovo modello sono il Dipartimento per la Trasformazione digitale per le funzioni di coordinamento dei profili di integrazione e reingegnerizzazione mentre il Poligrafico e Zecca dello Stato si occuperà della realizzazione e dell’esercizio del sistema e PagoPA fornirà servizi informatici per lo sviluppo e l’implementazione.

Le attuali convenzioni con gli Identity Provider saranno mantenute in vigore fino alla naturale scadenza prevista e non potranno essere estese; anche il CAD, ossia il Codice dell’Amministrazione Digitale, subisce un deciso snellimento per agevolare le procedure connesse alla gestione dell’identità digitale.

La necessità di centralizzare gli asset strategici digitali del Paese sta infatti determinando una progressiva riorganizzazione delle scelte effettuate sino ad ora, fra cui la gestione dell’identità digitale che, insieme ad ANPR, è uno dei tasselli fondamentali per il rilancio del Paese.

Smart NationSPID, nuovi dettagli sul passaggio di consegne al Viminale

Related Posts