Successioni e volture diventano telematiche

No comments

Nel processo di trasformazione digitale è tempo di cambiamenti anche per le pratiche attinenti alla successione.

In seguito ad un provvedimento del Direttore dell’agenzia delle Entrate del 27 dicembre 2016, la dichiarazione di successione passa dal modello cartaceo a quello digitale.

Successioni e volture diventano telematiche

Dal 23 gennaio fino al 31 dicembre 2017 sarà possibile utilizzare entrambi i canali, ossia cartaceo e digitale, al fine di permettere ai fruitori del servizio un più agevole adeguamento.
Dal 2018, il modulo cartaceo sarà utilizzabile solo per le successioni apertesi in data anteriore al 3 ottobre 2006 o per le dichiarazioni integrative, sostitutive o modificative di una dichiarazione presentata con il sistema cartaceo.

Il formato elettronico della nuova modalità della dichiarazione di successione permette di compilare e trasmettere la dichiarazione, calcolare le imposte da versare in autoliquidazione e richiedere le volture catastali degli immobili nonché visualizzare la dichiarazione presentata nel cassetto fiscale del dichiarante, dei coeredi e dei chiamati.

Per il pagamento dovuto in relazione alla pratica, il software dell’Agenzia delle Entrate consente di calcolare le imposte ipotecarie, catastali e i tributi speciali versabili online in regime di autotassazione tramite addebito in conto corrente oppure tramite modello F24 qualora il dichiarante si avvalga dell’ufficio territoriale competente dell’AdE.

Smart NationSuccessioni e volture diventano telematiche

Related Posts