Teletatto, la piattaforma per non vedenti che trasforma le immagini in tatto

No comments

In Italia ci sono oltre 200.000 giovani italiani al di sotto dei 24 anni che risultano non vedenti o ipovedenti gravi: la mancanza della vista provoca ovviamente molti problemi nella vita quotidiana e, in particolare, rappresenta un pesante squilibrio formativo tra persone vedenti e non vedenti in età scolare.
Infatti i giovani ipovedenti hanno bisogno di istruzioni dedicate su come acquisire e manipolare mappe digitali, concetti geometrici e scientifici sempre più trasmessi digitalmente con la vista.

Per ovviare a questo problema, nell’ambito del bando #DigitalForSocial, l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) ha presentato Teletatto, un sistema di sostituzione sensoriale che consente di avere esperienze simili a quelle visive sostituendo la vista con il tatto.

L’utente non vedente che utilizzerà questa soluzione software a basso costo infatti potrà comprendere forme e immagini, ricevute digitalmente, che verranno convertite in stimoli tattili mediante l’utilizzo di dispositivi quali un mouse tattile (Tacticle Mouse) e un pad tattile (Blindpad).

Di più, il progetto prevede anche lo sviluppo di particolari giochi mirati a veicolare tattilmente concetti grafici semplici, come forme geometriche in 2D e 3D, punti e linee che formano rappresentazioni iconiche.

Il progetto è riuscito a risultare uno tra i 18 progetti vincitori del bando #DigitalForSocial che, ricordiamo, è promosso da Fondazione Vodafone Italia in collaborazione con Gruppo 24 ORE: è lo stesso bando che ha sostenuto lo sviluppo di MirrorAble.

Notevole anche il vantaggio economico derivante dall’abbattimento dei costi pro-capite per la riabilitazione e per lo Stato dato che, esattamente come per MirrorAble la piattaforma si presta al recupero dei non vedenti da remoto, senza cioé che debbano necessariamente essere costretti a raggiungere specifici centri terapeutici dematerializzando quindi la filiera sanitaria della riabilitazione.

Smart NationTeletatto, la piattaforma per non vedenti che trasforma le immagini in tatto

Related Posts