TorMoil, scoperta una vulnerabilità in Tor Browser

No comments

Tor è forse la più celebre soluzione per proteggere la privacy degli utenti e la loro libertà: si tratta di un sistema di comunicazione anonima per internet che permette di occultare il traffico e rendersi invisibili ad eventuali controllori.

Non a caso gli utenti Tor sono saliti fino a 6 milioni durante il periodo dello scandalo riguardante la sorveglianza di massa effettuata dai governi statunitense e britannico.

We are segment, un’azienda di cybersicurezza italiana, ha individuato una falla in grado di compromettere l’anonimato degli utilizzatori della piattaforma.

Il bug è stato segnalato allo staff di Tor affinché potesse provvedere nella sua risoluzione, cosa che è regolarmente avvenuta, prima della sua divulgazione: un comportamento esemplare che ben si conigua con l’identità di ethical hacker in cui si ritrova l’azienda italiana.

Tor fondamentale per la privacy

Tor è una risorsa preziosa anche per la libera circolazione dell’informazione: nei paesi ad alto tasso di censura tra cui Cina, Russia e Arabia Saudita, Tor è il sistema più diffuso per le comunicazioni di Ong e dissidenti locali, o perché questi possano informarsi.

Il risvolto della medaglia è che Tor venga usato anche per fini illeciti, come successo più volte nel corso degli anni.

Per tutti coloro che desiderano una maggiore privacy, consigliamo di installare e provare Tor Browser ovviamente nell’ultima versione aggiornata disponibile.

Smart NationTorMoil, scoperta una vulnerabilità in Tor Browser

Related Posts