La trasformazione digitale di Eni parte dalla Basilicata

No comments

Eni, il colosso dell’energia, ha scelto il Cova, acronimo per Centro Olio Val d’Agri, di Viggiano in Basilicata per impiantare la sua prima lighthouse: un impianto integralmente digitalizzato sfruttando le tecnologie più innovative.

Il progetto prevede la trasformazione digitale del polo di Viggiano attraverso una sensoristica sofisticata e il ricorso a strumentazioni in grado di aumentare la capacità di elaborazione della grande mole di dati presenti attraverso il ricorso all’intelligenza artificiale.

L’obiettivo è la creazione di un acceleratore tecnologico in grado di esaltare il modello integrato di crescita sostenibile che al Centro di Viggiano è già sperimentato con successo essendo uno degli impianti più avanzati e completi di Eni.

Il progetto della lighthouse di Eni si basa sulla disponibilità di una serie di soluzioni digitali che mantengono il personale al centro del processo decisionale supportato però da un’ampissima base di informazioni fornita attraverso un unico sistema di controllo chiamato Integrated Operation Center (IOC) che cataloga e visualizza le informazioni dei processi più rilevanti del sito.

Maggiori dettagli sul sito Eni.

Smart NationLa trasformazione digitale di Eni parte dalla Basilicata

Related Posts