TravelersBox, la soluzione intelligente per convertire la valuta estera residua

No comments

Alla fine di un viaggio all’estero spesso avanzano alcune monete nella valuta del paese di provenienza.
Se l’importo non è significativo frequentemente non vale neppure la pena di convertirle in euro e così rimangono destinate ad essere collezionate in un qualche cassetto.

Se però il vostro intento è quello di recuperare velocemente l’importo, convertendolo nella valuta corrente, da oggi è possibile in modo rapido ed efficiente.

La soluzione si chiama TravelersBox: si tratta di un totem che consente di depositare le monete estere avanzate alla fine di un viaggio sul proprio conto PayPal oppure convertirle in gift card spendibili su Google Play, iTunes, eBay e molti altri servizi online o negozi fisici, come Starbucks.

TravelersBox, un cambiavaluta semplice e senza minimi

Il funzionamento di TravelersBox è molto semplice: è sufficiente recarsi presso il totem, introdurre la valuta in proprio possesso e poi scegliere la piattaforma su cui accreditarli dopo aver effettuato alcune operazioni necessarie ad identificare l’utente.

L’operazione ha una costo di commissione pari al 7% dell’importo convertito che però offre la garanzia di ottenere il miglior tasso di cambio possibile rispetto ai cambiavalute tradizionali.
Non esiste un importo minimo per usare il servizio di TravelersBox ed è quindi possibile cambiare anche importi inferiori al controvalore di 1 euro.
I totem sono situati ovviamente in snodi nevralgici per il traffico internazionale, come gli aeroporti: attualmente sono già installati in Turchia, Canada, Georgia, Israele, Giappone e Filippine.

Tra gli aeroporti che presentano TravelersBox figurano anche quelli italiani mentre a breve dovrebbero aggiungersi Hong Kong, Australia, India, Indonesia e Malaysia.

Smart NationTravelersBox, la soluzione intelligente per convertire la valuta estera residua

Related Posts