Turismo, il digitale è poco utilizzato da hotel e ristoranti

No comments

La domanda aumenta costantemente ma l’offerta rimane indietro, ancorata a vecchie e superate metodologie.
Questa potrebbe essere la sintesi di quello che sta succedendo nel settore turistico in Italia, con particolare riferimento all’offerta alberghiera e della ristorazione.

L’Italia ha un patrimonio turistico significativo: secondo Eurostat, cinque regioni italiane sono ancora tra le aree più visitate d’Europa.

Tuttavia, questa fortuna non è adeguatamente valorizzata e scarsamente digitalizzata: il risultato è una perdita di competitività dell’industria dei viaggi italiana.

Il turismo è poco digitale dal punto di vista dell’offerta

Secondo gli studi dell’Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo della School of Management del Politecnico di Milano infatti, se da una parte la domanda di servizi turistici digitali in Italia è molto dinamica, l’offerta, nonostante sia migliorata nel tempo, fatica a tenere il passo della domanda fatta eccezione per alcune solide realtà.

In primo luogo c’è una scarsa attenzione alle recensioni sui portali turistici nonostante siano il primo strumento di ispirazione per chi inizia a progettare un viaggio e voglia acquisire informazioni.
Oltre il 50% delle attività italiane impiegate nel settore alberghiero e della ristorazione non sono infatti presenti sui portali internet che raccolgono le recensioni degli utenti.
Di più, tendono a non invitare i clienti a pubblicare i loro giudizi e spesso non rispondono a recensioni negative che rischiano di influenzare chi magari non ha ancora conosciuto direttamente l’attività e sta informandosi per prenotare.

Nel settore della ristorazione, il 18% dei turisti prenota un ristorante via web ma soltanto meno del 25% degli operatori è presente su portali di prenotazione mentre la maggioranza li reputa un problema o non li conosce.

Questa resistenza comporta una perdita di possibilità anche nei confronti dei clienti business che sempre più frequentemente si affidano a strumenti di self booking.

Smart NationTurismo, il digitale è poco utilizzato da hotel e ristoranti

Related Posts