Unioncamere pubblica gli ultimi dati sulle startup innovative

No comments

A sei anni dal lancio della sezione speciale nel Registro Imprese adibita ad accogliere le startup innovative, Unioncamere celebra il superamento della soglia di resistenza di diecimila unità.

Ci sono poco più di 10.000 imprese innovative, società costituende o già costituite da non oltre 60 mesi che hanno come oggetto sociale esclusivo o prevalente lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico.

Si tratta di un dato importante che testimonia il fermento, nel nostro Paese, relativamente alla nascita e allo sviluppo di imprese fortemente legate con il digitale e l’innovazione.

Il comparto produttivo con maggiore presenza di startup innovative è legato all’innovazione tecnologica di matrice software: non a caso il 34,3% è rappresentato da attività di produzione di software e il 13,5% alla ricerca e sviluppo.

Segue il comparto manifatturiero con il 18,5% delle startup innovative.

La localizzazione geografica delle startup innovative è piuttosto variegata anche se si registrano luoghi in cui c’è una maggiore concentrazione: a guidare la classifica delle regioni più dense per presenza di startup ci sono la Lombardia con 2.525 imprese innovative e poi il Lazio e l’Emilia-Romagna, rispettivamente con 1.116 e 888 imprese innovative.

Tra le città, Milano è la capolista con ben 1.769 startup pari al 17,6% del totale nazionale; segue Roma che ha da poco superato quota mille.

Maggiori dettagli sul report di Unioncamere dedicato alle startup innovative.

Smart NationUnioncamere pubblica gli ultimi dati sulle startup innovative

Related Posts