3D-Data, Regione Toscana lancia una piattaforma digitale per agevolare l’uso dei droni

No comments

Si chiama 3D-Data ed è la piattaforma digitale che Regione Toscana ha messo a disposizione per agevolare l’uso dei droni: si tratta di un servizio per l’uso gratuito degli Enti toscani che permette di impiegare i droni per rilevare incidenti stradali, mappare il territorio, rintracciare discariche abusive, preservare l’ambiente e molto altro.

Il sistema utilizza le tecnologie e la potenza del Sistema Cloud Toscana (SCT) con un notevole risparmio nell’esecuzione di determinate attività di rilievo puntuale o di monitoraggio di specifiche aree del territorio.

Il servizio si sviluppa su tre assi principali che prevedono l’introduzione di rilevamento puntuale tramite droni nelle procedure degli Enti pubblici, l’implementazione di sistemi di Intelligenza Artificiale a supporto di coloro che sono chiamati a prendere decisioni e per l’automazione delle analisi, la sperimentazione avanzata con Università ed Enti nazionali che si occupano di droni e del loro impiego.

Maggiori informazioni nel comunicato di Regione Toscana.

Smart Nation3D-Data, Regione Toscana lancia una piattaforma digitale per agevolare l’uso dei droni
Vai all'articolo

Lantern, la piattaforma per la protezione online dei bambini

No comments

I membri della Tech Coalition, fra cui le aziende tecnologiche come Meta e Google, hanno annunciato la nascita di Lantern, una piattaforma che permette di segnalare contenuti OCSEA (Online Child Sexual Exploitation and Abuse) ove siano presenti sui rispettivi servizi.

Lo scopo è quello di creare una rete di protezione per la permanenza online dei bambini e per la loro tutela impedendo, per esempio, ai pedofili digitali di contattare i minori.

Lantern è dotata di una tecnologia fornita da Meta e messa a disposizione dei partner perché coloro che effettuano comportamenti lesivi per i minori tendono a frequentare più servizi tecnologici soprattutto per poter continuare nella loro attività altrove quando vengono scoperti e bloccati per violazione delle regole.

Per questo motivo Lantern si propone come un database centrale in grado di raccogliere tutte le informazioni associate all’account che ha violato le regole in modo da poterlo seguire qualora l’utente spostasse la sua attività lesiva su altre piattaforme tecnologiche.

Inizialmente Lantern verrà utilizzato da Discord, Google, MEGA, Meta, Quora, Roblox, Snap e Twitch.

Maggiori informazioni nel comunicato di Tech Coalition.

Smart NationLantern, la piattaforma per la protezione online dei bambini
Vai all'articolo