In crescita gli acquisti online da parte dei consumatori italiani

No comments

Secondo il rapporto 2023 di Fondazione per la sostenibilità digitale gli acquisti online B2C per l’anno in corso cresceranno del 13% e raggiungeranno il valore di 54 miliardi di euro.

I dati, che fino ad ora hanno dimostrato una discreta stabilità della penetrazione dei canali online sul totale acquisti retail, riportano una crescita a fronte di una sostanziale fidelizzazione da parte dei cittadini nell’usare siti e applicazioni di e-commerce.

Emerge anche una certa preoccupazione però, da parte del campione intervistato alla base del report analitico, circa il destino dei negozi di quartiere che sarebbero destinati ad una progressiva sparizione qualora questi non riescano a cogliere l’opportunità della trasformazione digitale proponendo i propri beni e servizi online.

Maggiori informazioni nell’articolo di Fondazione per la sostenibilità digitale.

Smart NationIn crescita gli acquisti online da parte dei consumatori italiani
Vai all'articolo

SPID, l’identità digitale viene estesa anche alle imprese

No comments

SPID, acronimo per Sistema Pubblico di Identità Digitale, è uno dei pilastri su cui AgID ha deciso di puntare per avviare la rivoluzione digitale che, nelle intenzioni, dovrebbe rilanciare l’Italia.

Nonostante la diffusione di SPID fra i cittadini non sia velocissima, la quota di italiani che si è dotata del sistema di identificazione digitale cresce costantemente: oggi poco più di 2 milioni di individui ne sono in possesso e possono così accedere ai servizi online erogati da 3866 amministrazioni pubbliche.

La previsione di espansione è pari a 10 milioni di utenze SPID attivate nel 2020: un traguardo ambizioso che AgID intende tagliare promuovendo la possibilità di utilizzare il servizio di autenticazione non solo verso la Pubblica Amministrazione – obbligata per legge a dotarsi di questa possibilità – ma anche per i servizi erogati dai privati.

SPID permette infatti, con una sola username e password di accedere a qualsiasi servizio che richieda il riconoscimento della propria identità: potenzialmente una grande comodità per poter effettuare, ad esempio, acquisti online su tutti i portali senza passare per le rispettive registrazioni.

Pubblicate da AgID le specifiche di SPID per diventare fornitori privati

A riprova dell’interesse di rendere SPID una soluzione idonea anche nel settore privato, AgID ha rilasciato le specifiche per diventare fornitore di servizi e il percorso necessario per adeguare i sistemi informativi alle regole tecniche e di design dedicate a SPID.

In pratica una convenzione da stipulare, oltre all’adeguamento tecnico, che apre una nuova opportunità per le aziende agevolate nell’autenticazione dell’identità dei clienti evitando così il rischio di truffe o semplificando notevolmente l’iter di autenticazione a servizi critici come per esempio gli home banking o le aree clienti dei fornitori di utenze domestiche.

Se non siete ancora iscritti a SPID, vi suggeriamo di richiedere gratuitamente le credenziali ad uno dei soggetti abilitati al loro rilascio (Aruba, Infocert, Intesa, Namirial, Poste, Register, Sielte e Tim).

Smart NationSPID, l’identità digitale viene estesa anche alle imprese
Vai all'articolo