pArLA, lo sportello digitale del Comune di Ala

No comments

Si chiama pArLA ed è lo sportello digitale organizzato dal Comune di Ala per aiutare le persone resistenti alla tecnologia ad accedere a tutti i servizi digitali offerti dal Comune di Ala ma non solo.

Lo sportello fa parte del processo di digitalizzazione dei servizi comunali di Ala che si concretizza in una serie di iniziative sinergiche che prevedono non solo il punto fisico creato in piazza San Giovanni, dove i cittadini possono ottenere tutti i servizi che prima venivano erogati da diversi uffici, ma anche la stanza del cittadino, uno spazio virtuale presente sul sito del Comune di Ala, tramite cui finalizzare operazioni che prima si dovevano effettuare recandosi in ufficio come per esempio la richiesta di certificati anagrafici o il cambio di residenza.

Lo sportello pArLA si occupa anche del rilascio immediato dell’identità digitale SPID, ormai necessaria per accedere a diverse procedure, fra cui le iscrizioni dei figli a scuola materna ed elementare.

Per venire ulteriormente incontro ai cittadini, il Comune di Ala si è dotato inoltre di una bicicletta elettrica, affidata a Giacomo, il giovane impiegato tramite il servizio civile che presidia lo sportello digitale, che raggiunge le persone bisognose di assistenza direttamente al loro domicilio.

Ogni volta in cui si introduce una novità tecnologica è infatti necessario disporre un sistema di supporto umano altrimenti la nuova tecnologia rischia di essere rifiutata dalle persone meno elastiche ad adattarsi alla trasformazione digitale.

Maggiori informazioni sulla pagina Facebook del Comune di Ala.

Smart NationpArLA, lo sportello digitale del Comune di Ala
Vai all'articolo

Palestre Digitali, il Comune di Vicenza punta sull’inclusione digitale degli over 65

No comments

Nell’ambito del Progetto Innovation Lab Vicenza parte Palestre Digitali, un progetto dedicato all’alfabetizzazione digitale degli over 65 tramite una serie di webinar online: l’iniziativa è promossa dal Comune di Vicenza in collaborazione con il DIH di Vicenza e l’Anap oltre ai Comuni di Altavilla Vicentina, Creazzo, Torri di Quartesolo e Sovizzo.

L’obiettivo programmatico è quello di estendere la cittadinanza digitale includendo soprattutto quelle fasce della popolazione che solitamente sono distanti dall’utilizzo delle nuove tecnologie in modo da avvicinarle progressivamente, tramite un percorso di inclusione digitale, alla possibilità di esprimersi tramite le opportunità offerte dalle nuove tecnologie.

Fra queste vi è l’accesso ai servizi digitali della Pubblica Amministrazione, come per esempio l’applicazione Sanitàkmzero della Regione Veneto per visualizzare o scaricare i referti medici, gestire le ricette farmaceutiche e specialistiche oppure l’identità digitale SPID.

Si parte dal 11 febbraio alle ore 11 con il primo di una serie di seminari web che potranno essere seguiti comodamente da casa, con il cellulare, il tablet o il computer collegandosi sulla pagina Facebook @dihvicenza e Youtube Confartigianato.

A questi video verranno affiancati anche 10 videotutorial.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa del Comune di Vicenza.

Smart NationPalestre Digitali, il Comune di Vicenza punta sull’inclusione digitale degli over 65
Vai all'articolo

Fondazione Cesvi supporta tecnologicamente gli over 65

No comments

Fondazione Cesvi, in collaborazione con il Comune di Bergamo e Samsung Electronics Italia, si offre per aiutare gli over 65 supportandoli nella fruizione delle nuove tecnologie.

Grazie al progetto Volontari digitali per Bergamo Aiuta Cesvi propone un supporto tramite chiamate, formazioni online e videotutorial dedicando anche il numero verde 800 694 926 espressamente creato allo scopo.

L’iniziativa mira a combattere l’isolamento dovuto al lockdown aiutando gli anziani a rimanere in contatto, attraverso smartphone e computer, ma anche di svolgere varie attività burocratiche altrimenti inaccessibili.

Il progetto è stato studiato per operare sul territorio del Comune di Bergamo e coinvolge i volontari del Comune adeguatamente formati dagli esperti di Samsung Electronics Italia grazie ad un corso mirato ad acquisire le competenze necessarie per istruire le persone over 65.

Nello specifico la popolazione anziana di Bergamo può richiedere assistenza telefonica per l’utilizzo di smartphone, tablet e computer ma anche per effettuare videochiamate con WhatsApp, Skype e Zoom, utilizzare la posta elettronica, registrare l’identità digitale SPID o ancora effettuare la spesa online o prenotare visite ed esami clinici.

Maggiori dettagli nel comunicato di Fondazione Cesvi.

Smart NationFondazione Cesvi supporta tecnologicamente gli over 65
Vai all'articolo

Leonardo e l’Arma dei Carabinieri insieme per la formazione degli anziani all’uso del digitale

No comments

Leonardo, tramite la Fondazione Leonardo-Civiltà delle Macchine, e l’Arma dei Carabinieri hanno siglato oggi un accordo per diffondere competenze digitali di base tra gli anziani soprattutto quelli che abitano i piccoli centri urbani italiani inferiori agli ottomila abitanti.

L’iniziativa nasce con lo scopo di ridurre il digital divide anagrafico del Paese tramite appositi corsi di formazione, presso le sedi dell’Arma e online, facilmente comprensibile ai destinatari.

I Comuni obiettivo saranno individuati dall’Arma dei Carabinieri in relazione alla disponibilità di strutture della stessa Arma per i corsi di alfabetizzazione digitale che si svolgeranno online, tramite personale docente senior di Leonardo, e in presenza presso le sedi dei Carabinieri sul territorio.

Maggiori informazioni nel comunicato sul sito di Leonardo.

smartnationLeonardo e l’Arma dei Carabinieri insieme per la formazione degli anziani all’uso del digitale
Vai all'articolo

Pubblicato il Piano Operativo della Strategia Nazionale per le competenze digitali

No comments

Dopo la definizione della Strategia Nazionale per le Competenze Digitali, l’Italia ha ora il suo Piano Operativo: è stato infatti pubblicato dal MID il Piano Operativo della Strategia Nazionale per le competenze digitali.

Le anticipazioni erano state fornite nel corso di un evento internazionale organizzato con la Digital Skills and Jobs Coalition della Commissione europea, la rete europea di soggetti che lottano contro il digital divide.

Il Piano Operativo della Strategia Nazionale per le competenze digitali contiene i punti per l’attuazione del programma che porterà a colmare il gap digitale del nostro Paese entro il 2025.

Tra gli obiettivi del Piano Operativo c’è l’ambizioso traguardo che prevede il raggiungimento del 70% di popolazione con competenze digitali almeno di base con un incremento di oltre 13 milioni di cittadini rispetto al 2019.

Ampio spazio anche al sostanziale incremento delle competenze digitali avanzate, del numero di laureati in ICT e dei lavoratori impegnati in tal senso.

Il Piano illustra le azioni di sistema per l’attuazione delle linee programmatiche definite dalla Strategia Nazionale fissando gli obiettivi misurabili per ciascuna azione all’interno di quattro assi: istruzione e formazione superiore per lo sviluppo delle competenze digitali all’interno dei cicli d’istruzione, forza lavoro per garantire competenze digitali adeguate sia nel settore privato che nel settore pubblico, competenze specialistiche ICT finalizzate ai mercati emergenti e alle nuove possibilità di occupazione e infine cittadini per sviluppare le competenze digitali necessarie a esercitare i diritti di cittadinanza e la partecipazione consapevole alla vita democratica.

Per maggiori dettagli è possibile consultare il comunicato ufficiale e i dettagli del Piano.

Smart NationPubblicato il Piano Operativo della Strategia Nazionale per le competenze digitali
Vai all'articolo

Il Comune di Cagliari avvia uno sportello di supporto all’uso dei servizi digitali

No comments

Il Comune di Cagliari ha istituito un nuovo servizio grazie al personale del cantiere Lavoras: si tratta di uno sportello dedicato alla popolazione per essere supportata all’uso dei servizi digitali comunali.

Lo sportello, presidiato da nove tecnici in 4 sedi presso gli uffici di città di Sant’Elia, S. Avendrace, Via Castiglione e Pirri, nasce per venire incontro alle esigenze dei cittadini con maggiori difficoltà nell’uso della tecnologia: il personale impiegato infatti è istruito per supportare i cittadini all’utilizzo dei servizi digitali online come ad esempio l’attivazione dell’identità digitale SPID, l’uso della PEC, l’accesso al Fascicolo Sanitario Elettronico o gli altri servizi online messi a disposizione dal Comune e delle altre Pubbliche Amministrazioni.

I destinatari del servizio sono ovviamente variegati: dai pensionati che necessitano di accedere con SPID ai servizi dell’INPS alle persone che devono fruire dei bandi pubblici o effettuare dei pagamenti digitali verso la PA.

L’iniziativa punta anche a diffondere competenze digitali di base per rendere indipendenti le persone e riconoscere ed evitare i tentativi di frode che arrivano via mail. Lo sportello è accessibile su prenotazione e sarà a breve attivato anche un call center telefonico per ottenere maggiori informazioni sulle tematiche trattate.

Maggiori dettagli nel comunicato del Comune di Cagliari.

Smart NationIl Comune di Cagliari avvia uno sportello di supporto all’uso dei servizi digitali
Vai all'articolo

Il Comune di Cesena lancia la formazione online dedicata ai propri servizi digitali

No comments

Il Comune di Cesena ha deciso di organizzare una sessione formativa online dedicata ai propri servizi digitali e rivolta alla cittadinanza.

Lunedì 14 settembre alle ore 11 infatti sarà possibile seguire un workshop intitolato “Le modalità di accesso ai servizi online del Comune di Cesena” aperto ai cittadini che intendono utilizzare autonomamente i servizi online.

Gli argomenti trattati, oltre ai servizi digitali comunali, riguarderanno anche l’identità digitale SPID e CIE tramite l’app CIEid.

Per partecipare è sufficiente prenotarsi sull’apposito sito: sono previsti al massimo 50 posti.

L’iniziativa si incardina nel percorso di realizzazione dello Sportello Facile Digitale del Comune ideato per promuovere l’accesso ai servizi online offerti dalle PA: come nel caso di Casa Digitale, il servizio consiste in un punto fisico e virtuale di contatto ai cittadini per garantirne un’adeguata alfabetizzazione digitale istituito presso lo Sportello Facile (Piazzetta dei cesenati del 1377, 1).

smartnationIl Comune di Cesena lancia la formazione online dedicata ai propri servizi digitali
Vai all'articolo

Pane e Internet, in Emilia-Romagna partono i corsi di alfabetizzazione digitale gratuiti

No comments

Regione Emilia-Romagna, tramite i punti Pane e Internet, ha lanciato due nuovi corsi di alfabetizzazione digitale online e gratuiti per aiutare la popolazione a navigare consapevolmente online e a imparare ad utilizzare meglio smartphone e computer.

L’esigenza di saper utilizzare gli strumenti digitali, da sempre molto radicata in una popolazione generalmente resistente alla tecnologia, è notevolmente aumentata in relazione alle conseguenze della pandemia: le competenze digitali, soprattutto quelle di base, sono sempre più indispensabili e per questo motivo il progetto di inclusione digitale della Regione Emilia-Romagna è considerato strategico.

I corsi erogati dai punti Pane e Internet sono di primo e secondo livello: il corso di alfabetizzazione di 1° livello introduce all’uso dello smartphone tramite una didattica che affronta l’uso della posta elettronica, la gestione dello spam e il riconoscimento delle truffe online con un occhio per la tutela della privacy.

Il corso di alfabetizzazione di 2° livello al pc è rivolto invece ad utenti più avanzati che vogliono potenziare l’uso del computer affrontando argomenti quali videochat, social network, motori di ricerca e programmi di videoscrittura.

Per partecipare è sufficiente compilare la scheda di iscrizione sul sito ufficiale del progetto Pane e Internet attendendo il ricontatto da parte della segreteria organizzativa.

Nella sezione apposita del sito di Pane e Internet è disponibile il calendario dei webinar per lo sviluppo delle competenze digitali.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa della Regione Emilia-Romagna.

Smart NationPane e Internet, in Emilia-Romagna partono i corsi di alfabetizzazione digitale gratuiti
Vai all'articolo

Più vicino a chi ami, WindTre e FederAnziani avvicinano gli anziani al mondo digitale

No comments

Wind Tre e Senior Italia FederAnziani rinnovano la propria collaborazione dando origine ad un’interessante iniziativa ideata per aiutare gli anziani ad avvicinarsi al mondo del digitale.

Il progetto riguarda la realizzazione e diffusione di una serie di video tutorial per spiegare il funzionamento di alcuni tra i più diffusi servizi online che possano migliorare la capacità di relazione e semplificare le attività quotidiane.

I video tutorial, realizzati con una voce chiara e un linguaggio semplice, illustrano tutti i passaggi necessari per impiegare le principali app di messaggistica e i social network ma anche gestire la posta elettronica per avere accesso ai servizi digitali.

Ciascun video tutorial affronta un argomento specifico e viene pubblicato secondo una precisa scaletta: il primo contenuto spiega come fare una video chiamata, singola o di gruppo, tramite WhatsApp.

Il secondo invece illustra il processo di creazione e configurazione di un account gratuito di posta elettronica con Gmail.

Il terzo tutorial è invece dedicato alla piattaforma di consegne a domicilio Glovo per ordinare da casa, senza muoversi, i prodotti di cui una persona può necessitare.

Infine il quarto tutorial spiega le azioni necessarie per installare sullo smartphone l’app di Facebook e quella di Facebook Messenger.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa di Senior Italia FederAnziani.

Smart NationPiù vicino a chi ami, WindTre e FederAnziani avvicinano gli anziani al mondo digitale
Vai all'articolo

Microsoft lancia Ambizione Italia #DigitalRestart

No comments

Per supportare l’innovazione e la crescita del nostro Paese Microsoft ha annunciato l’estensione del progetto di ecosistema Ambizione Italia lanciato nel 2018 tramite il nuovo piano di investimenti Ambizione Italia #DigitalRestart.

L’obiettivo è la creazione di nuove opportunità per far crescere persone e organizzazioni tramite soluzioni cloud locali, il supporto allo smart working e l’accesso a programmi di formazione digitale

Contestualmente verrà avviata la prima Regione Data Center di Microsoft in Italia, a Milano.

Il piano Ambizione Italia #DigitalRestart si concretizza in oltre 1,5 miliardi di dollari di investimenti spalmati su un periodo quinquennale oltre ad una partnership strategica con Poste Italiane per promuovere l’innovazione tra sviluppatori, startup, grandi aziende e pubblica amministrazione.

Le due aziende lanceranno un piano congiunto per sviluppare una nuova serie di servizi dedicati alle aziende italiane e al settore pubblico tra cui un progetto di alfabetizzazione digitale per i dipendenti di Poste Italiane e un’iniziativa congiunta per la formazione dei cittadini italiani.

Ambizione Italia #DigitalRestart inoltre prevede un programma di formazione per sviluppare le competenze digitali richieste dal mercato del lavoro e destinato a circa 1,5 milioni di persone tra studenti, professionisti e disoccupati nel corso dei prossimi tre anni.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa di Microsoft.

Smart NationMicrosoft lancia Ambizione Italia #DigitalRestart
Vai all'articolo