hAppy Family, il Comune di Genova lancia un’app per supportare genitori e bimbi

No comments

L’impegno in favore di genitori e bimbi, da parte del Comune di Genova, non si ferma e anzi, aumenta anche grazie al digitale.

Nell’ambito del programma Genova People Friendly, un’iniziativa realizzata grazie al sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo, il Comune di Genova ha presentato hAppy Family, un’app ideata per incrementare il livello di conoscenza e consapevolezza sul ruolo dei genitori e delle responsabilità annesse ma che funge anche da centro informativo per risolvere dubbi e acquisire indicazioni da parte di specialisti e personale qualificato.

L’app permette, tramite la creazione di un profilo personalizzato, di ricevere informazioni e aggiornamenti costanti su alcune tematiche legate allo sviluppo del bambino ma anche all’apprendimento e alla sua sicurezza con l’accesso ad una serie di risorse sul territorio e la segnalazione di agevolazioni utili.

Inoltre l’applicazione permette di consultare un ricco archivio di mini-conferenze specialistiche e gratuite curate da sanitari come pediatri, ostetriche, pedagogisti e psicologi.

L’app si inserisce in una serie di azioni a vantaggio delle famiglie e dei più piccoli, come l’allestimento di spazi in luoghi pubblici all’interno dei quali ci si può prendere cura dei bambini.

L’esempio più pertinente è infatti l’apertura di dieci Baby pit stop attrezzati con fasciatoi e poltroncine, dedicati al cambio dei bambini e alla loro alimentazione.

Maggiori dettagli nel comunicato del Comune di Genova.

Smart NationhAppy Family, il Comune di Genova lancia un’app per supportare genitori e bimbi
Vai all'articolo

Sanità digitale, in Sicilia prevale l’uso della tecnologia per prenotare esami e visite

No comments

Si tratta di un vero e proprio boom quello che si sta osservando in Sicilia relativamente al ricorso della tecnologia per la prenotazione di esami e visite: da questa estate, periodo in cui è stata lanciata l’app SovraCup che permette ai cittadini di prenotare esami medici e visite specialistiche, la crescita di coloro che hanno utilizzato questa soluzione tecnologia non si è arrestata.

Lanciando l’applicazione chiunque può effettuare le prenotazioni senza doversi spostare da casa o fare la fila negli uffici delle aziende sanitarie oppure ospedaliere: il 94% delle ricette mediche risulta ormai dematerializzato segnando uno dei migliori risultati in Italia.

La dematerializzazione delle ricette ovviamente è coerente con la capacità dei pazienti di ricorrere agli strumenti tecnologici per gestirle e questo comporta la possibilità di finalizzare anche altre operazioni previste dalla diffusione della sanità digitale come appunto le prenotazioni di esami e visite.

Per utilizzare l’app SovraCup di Regione Sicilia è sufficiente possedere uno smartphone o un tablet Android: la versione iOS è in corso di rilascio.

Smart NationSanità digitale, in Sicilia prevale l’uso della tecnologia per prenotare esami e visite
Vai all'articolo

Il Comune di Paderno Dugnano lancia APPaderno

No comments

Il Comune di Paderno Dugnano ha lanciato APPaderno, un’app concepita per sostenere la ripartenza delle famiglie, del commercio e dei professionisti grazie al digitale.

Tramite smartphone e tablet i cittadini residenti potranno fruire dell’applicazione che permette di ottenere tutte le informazioni utili per conoscere i servizi di prossimità e la rete di esercenti del territorio potendo acquistare letteralmente sotto casa in funzione delle varie categorie merceologiche.

Gli esercenti locali possono registrarsi gratuitamente sull’app e indicare così i servizi offerti compresa la disponibilità di effettuare la consegna a domicilio.

Inoltre, tramite l’app è possibile richiedere la Carta Famiglia che è la tessera comunale che permette ai nuclei familiari con figli minori di ottenere agevolazioni dedicate.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Paderno Dugnano.

Smart NationIl Comune di Paderno Dugnano lancia APPaderno
Vai all'articolo

Apple pronta a consentire agli sviluppatori di proporre transazioni al di fuori dell’App Store

No comments

Con un comunicato ufficiale Apple prende posizione sul tema delle transazioni e della percentuale che storicamente viene richiesta agli sviluppatori che vogliono monetizzare le proprie app all’interno dell’ecosistema targato Apple.

La decisione, realisticamente influenzata dalla class action avviata alcuni mesi fa da alcuni sviluppatori dell’App Store fra cui il celeberrimo Fortnite, verte sull’accordo raggiunto per permettere alle aziende di applicare prezzi e offerte per giochi e app senza passare dall’App Store ma comunicandoli direttamente all’utente finale.

Tale accordo, che pur dovrà essere formalmente ratificato da una corte statunitense, rappresenta una rivoluzione nel modo in cui i creatori di contenuti possono fare business online tramite l’ecosistema di Apple: in pratica ogni software house potrà applicare uno sconto speciale qualora l’utente decida di pagare il dovuto, per app e giochi, su una piattaforma di pagamento esterna all’App Store con conseguente risparmio per l’utente ma anche e soprattutto per il produttore che potrà evitare di riconoscere ad Apple la commissione normalmente dovuta pari ad una cifra che oscilla fra il 15 e il 30% di quanto si dovrebbe pagare.

Il download delle app avverrà comunque all’interno dell’App Store come anche le procedure di acquisto in-app.

Maggiori informazioni nel comunicato ufficiale di Apple.

smartnationApple pronta a consentire agli sviluppatori di proporre transazioni al di fuori dell’App Store
Vai all'articolo

Fascicolo del cittadino, il Comune di Milano introduce nuovi servizi sull’app

No comments

L’app dedicata al Fascicolo del cittadino del Comune di Milano si aggiorna e introduce nuovi servizi: l’ultimo importante aggiornamento ha infatti affiancato, ai servizi esistenti già presenti con il rilascio dell’applicazione nel maggio scorso, una serie di nuove opportunità che rendono l’app la porta di accesso alle risorse digitali della città meneghina.

Con l’app del Fascicolo del cittadino si possono reperire informazioni anagrafiche personali e del nucleo familiare, scaricare certificati anagrafici elettronici, prenotare appuntamenti per accedere agli uffici comunali, visualizzare pass per la mobilità, essere informati sugli avvisi di infrazione ed effettuare la dichiarazione di occupazione degli immobili.

Inoltre, tramite la nuova sezione Mappa che è consultabile senza essere autenticati, vengono integrate le funzioni dell’app Milano Aiuta e Sport a Milano che si uniscono agli altri servizi per cui è utile la geolocalizzazione.

La sezione pagamenti permette di consultare pagamenti già effettuati e pagare gli avvisi in scadenza come la TARI o le rette scolastiche.

Infine la sezione dedicata al domicilio digitale offre la possibilità di inserire il proprio indirizzo PEC per ricevere avvisi di atti amministrativi e tributari con valore di legge.

Già 120mila utenti hanno scaricato l’applicazione e buona parte di questi, a vario titolo, hanno contribuito a migliorarla grazie a suggerimenti, feedback e proposte.

Maggiori dettagli nel comunicato del Comune di Milano.

Smart NationFascicolo del cittadino, il Comune di Milano introduce nuovi servizi sull’app
Vai all'articolo

Apple estende la geolocalizzazione ai dispositivi di terze parti

No comments

Dopo l’ultimo aggiornamento, l’app di Apple che consente di geolocalizzare su mappa i propri dispositivi è ora in grado di rilevare anche quelli non direttamente prodotti dalla multinazionale americana ma supportati dal suo Find My Network Accessory Program.
E’ sufficiente entrare nell’app Dov’è tramite un iPhone, iPad, iPod Touch o Mac e procedere all’aggiunta di una serie di prodotti certificati.

Smart NationApple estende la geolocalizzazione ai dispositivi di terze parti
Vai all'articolo

WhatsApp, le chiamate e le videochiamate arrivano sulla versione desktop

No comments

WhatsApp scende in campo contro le altre applicazioni che stanno spopolando nella gestione delle videochiamate come Zoom e Skype lanciando oggi le chiamate e videochiamate anche sulla versione desktop della propria applicazione.

La funzione, annunciata oggi, è accessibile attualmente solo alle conversazioni a due ma è già prevista l’estensione a gruppi.

Dopo aver raggiunto, lo scorso 31 dicembre, il picco del maggior numero di interconnessioni fra utenti effettuate in un giorno con 1,4 miliardi tra chiamate vocali e videochiamate, WhatsApp si propone di bissare il proprio record sfruttando la necessità delle persone, spesso ancora lontane dai propri cari a causa della situazione pandemica o spinti da esigenze lavorative.

Le videochiamate dalla versione desktop di WhatsApp sono state ideate in modo che funzionino sia con l’orientamento verticale sia con quello orizzontale.

Maggiori informazioni nel comunicato ufficiale di WhatsApp.

Smart NationWhatsApp, le chiamate e le videochiamate arrivano sulla versione desktop
Vai all'articolo

INAIL, arriva la nuova app per i cittadini

No comments

INAIL ha lanciato una nuova app per potenziare i canali di comunicazione digitale e offrire maggiori servizi e contenuti informativi ai cittadini che, soprattutto a causa dell’emergenza sanitaria, necessitano di strumenti in grado di mediare il rapporto con gli uffici sul territorio.

L’accesso ai servizi di INAIL da remoto è infatti una notevole comodità per gli utenti ma risponde pienamente anche al processo di modernizzazione della gestione delle richieste di informazioni e dei servizi in tutto il territorio nazionale.

L’app, sviluppata sia per dispositivi Android che per dispositivi iOS, permette di consultare l’elenco delle risposte alle domande più frequenti ma anche di inviare richieste di supporto, informazioni, chiarimenti sull’utilizzo dei servizi on line come anche effettuare approfondimenti normativi o procedurali.

Non manca l’area per le segnalazioni di integrazione dei contenuti presenti sul portale istituzionale, la gestione delle istanze presentate con la possibilità di verificarne l’andamento e infine la collocazione degli sportelli sul territorio nel caso fosse necessario trovare le sedi fisiche.

Maggiori dettagli nel comunicato stampa di INAIL.

Smart NationINAIL, arriva la nuova app per i cittadini
Vai all'articolo

Telegram introduce l’importazione delle conversazioni

No comments

Telegram, la celebre app di messaggistica, sta sfruttando le recenti polemiche attorno WhatsApp per conquistare nuovi utenti: la base di persone che hanno iniziato ad utilizzare Telegram è in continuo aumento anche grazie allo sviluppo di nuove funzionalità.

Fra queste è stata recentemente introdotta, tramite l’ultimo aggiornamento, la possibilità di velocizzare il passaggio da WhatsApp a Telegram importando le conversazioni ed evitando così di perdere lo storico.

Questa funzione, disponibile sia per iPhone sia per Android, non solo permette di spostare i messaggi ma anche di non occupare spazio extra.

Nel solo mese di gennaio ben 100 milioni di utenti sono passato a Telegram a spese del concorrente di proprietà di Facebook.

WhatsApp nel frattempo è corsa ai ripari spostando al 15 maggio l’entrata in vigore delle nuove policy, che non toccano però gli utenti europei grazie allo scudo del GDPR.

Maggiori dettagli direttamente nel blog di Telegram.

Smart NationTelegram introduce l’importazione delle conversazioni
Vai all'articolo

Il Comune di Torino punta sull’innovazione della mobilità urbana

No comments

Il Comune di Torino, tramite GTT, l’azienda di trasporto pubblico torinese, è pronto a lanciare dalla giornata di domani alcune interessanti innovazioni in termini di mobilità urbana.

In via sperimentale, sul tracciato della linea 19, da domani prende servizio il nuovo SmartBus elettrico: introdotto a La Spezia dove sta ancora oggi prestando servizio, il veicolo è un mezzo elettrico che consente la massima sostenibilità ambientale e permette la ricarica veloce.

Lo SmartBus è frutto della jointventure tra E-CO, Higer e Chariot, e sarà operativo in sperimentazione per 4 mesi nelle vie del centro: gli utenti che volessero provare il trasporto tramite questo mezzo potranno fruirne con un semplice titolo di viaggio valido.

Oltre al nuovo veicolo, da domani saranno attive anche nuove soluzioni per pagare la sosta: con l’arrivo di PayByPhone (Sunhill) e Presto Parking salgono a 9 le applicazioni con le quali i cittadini potranno pagare il ticket del parcheggio in modo dematerializzato con il semplice uso dello smartphone.

Si tratta di una metodologia facile e impiegata nel 18% dei pagamenti totali in crescita del 130% in tre anni, dalle 680 mila transazioni del 2016 al 1 milione e mezzo nel 2019, arrivando a 1,1 milioni nel 2020.

Smart NationIl Comune di Torino punta sull’innovazione della mobilità urbana
Vai all'articolo