Il Comune di Sora digitalizza la biblioteca comunale

No comments

Il Comune di Sora, grazie ad uno stanziamento da parte della Provincia di Frosinone, digitalizza la biblioteca comunale per migliorare i servizi a disposizione dei cittadini: è stata infatti implementata una nuova sala informatica a disposizione degli utenti che abbiano bisogno di una postazione digitale per espletare qualsiasi attività che lo richieda, dalla navigazione internet alla fruizione dei servizi digitali pubblici.

La nuova aula informatica permette inoltre di consultare il catalogo bibliotecario per scegliere i libri gestiti dalla biblioteca e ovviamente usare i principali programmi di scrittura e calcolo oltre a poter fruire di scanner e stampante.

L’accesso alla postazione digitale è libero e gratuito previa registrazione in biblioteca rivolgendosi al personale che fornirà l’assistenza: soprattutto i cittadini più anziani potranno beneficiare di un primo supporto nell’uso delle attrezzature informatiche.

Maggiori dettagli nel comunicato del Comune di Sora.

Smart NationIl Comune di Sora digitalizza la biblioteca comunale
Vai all'articolo

Il Comune di Grezzana punta sulla digitalizzazione dei servizi

No comments

Il Comune di Grezzana, piccola città nei dintorni di Verona, ha lanciato un paio di innovazioni che puntano spedite verso la digitalizzazione dei servizi comunali.

La prima consiste nel rifacimento del sito internet in modo che sia compatibile con le linee guida nazionali per i servizi digitali della pubblica amministrazione: il Comune può quindi proporre ai cittadini un portale accessibile e semplice da consultare che offre reperibilità di informazioni e trasparenza.

Ad esso si affianca il procedimento di completa informatizzazione di documenti e dei servizi erogati dall’Ente che prosegue velocemente in linea con la scadenza prefissata con il 2026.

La seconda novità riguarda invece l’introduzione, presso la biblioteca civica, di una stazione digitale di autoprestito di libri che dà la possibilità agli utenti di fruire al meglio dei servizi bibliotecari consentendo una più veloce e sicura circolazione del patrimonio bibliografico.

La stazione digitale di autoprestito consente di svolgere operazioni di prestito di libri e di altri materiali, restituire i prestiti in corso e controllare lo stato della propria tessera: la gestione dei libri interni alla biblioteca è possibile grazie alle etichette RFID di cui sono dotati i testi.

Per fruire dell’autoprestito è necessario essere iscritti al Sistema Bibliotecario della Provincia di Verona e associare la propria tessera della biblioteca al codice fiscale.

Maggiori informazioni sul sito del Comune di Grezzana.

Smart NationIl Comune di Grezzana punta sulla digitalizzazione dei servizi
Vai all'articolo

A Courmayeur nasce la Biblioteca Digitale delle Montagne

No comments

Fondazione Courmayeur lancia la Biblioteca Digitale delle Montagne, uno strumento, sostenuto dai fondi del PNRR, che raccoglie un patrimonio di testi, audio e video con cui scoprire le Montagne dell’area comodamente tramite smartphone, tablet o pc.

Tutte le informazioni raccolte rispettano i principi di accessibilità e condivisibilità oltre a permettere una ricerca semantica trasversale che si basa sulla lavorazione di 3.100 volumi schedati e catalogati nel corso del tempo.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Courmayeur.

Smart NationA Courmayeur nasce la Biblioteca Digitale delle Montagne
Vai all'articolo

In Umbria nasce la rete integrata delle biblioteche innovative per il prestito digitale

No comments

Le biblioteche comunali umbre e circa 40 biblioteche scolastiche fanno parte della nuova rete integrata delle biblioteche innovative per il prestito digitale.

Si tratta di un’iniziativa che vuole aiutare a sostenere in Umbria l’educazione alla lettura delle fasce più giovani della popolazione ma non solo.

Le biblioteche infatti rappresentano il luogo per eccellenza della cultura e del sapere ed è per questo motivo che la Regione Umbria ha deciso di promuovere il percorso di integrazione tra le biblioteche pubbliche e scolastiche attraverso la costituzione della rete integrata delle biblioteche innovative per il prestito digitale che usufruisce, gratuitamente, dei servizi della piattaforma MediaLibraryOnLine.

Sono previste inoltre ulteriori attività tra cui l’ingresso delle biblioteche scolastiche interessate nel Polo regionale del Servizio Bibliotecario nazionale (SBN).

Maggiori dettagli nel comunicato di Regione Umbria.

smartnationIn Umbria nasce la rete integrata delle biblioteche innovative per il prestito digitale
Vai all'articolo

Nasce DoGe, la biblioteca digitale dell’Università di Genova

No comments

L’Università di Genova lancia la propria biblioteca digitale: si tratta di un’iniziativa che ha portato a digitalizzare il prestigioso patrimonio librario e documentale conservato dalle biblioteche e dalle altre strutture dell’Ateneo che diventa quindi accessibile a tutti grazie alla tecnologia.

L’archivio digitale, raggiungibile tramite la piattaforma digitale DoGe, è disponibile alla comunità universitaria e alla cittadinanza: presenta un rilevante numero di libri antichi, manoscritti, documenti fotografici e altri materiali accuratamente selezionati e digitalizzati dal Settore archivi storici e raccolte bibliografiche antiche del Servizio sistema bibliotecario di Ateneo e dalle biblioteche di Scuola.

Fra i testi caricati vi sono trenta volumi provenienti dalla raccolta geo-cartografica della Biblioteca della Scuola di Scienze umanistiche, una selezione di volumi giuridici della Biblioteca di Giurisprudenza mai digitalizzati prima, un percorso digitale sulla botanica ligure e molto altro.

Ulteriori contenuti verranno gradualmente messi a disposizione degli utenti secondo le esigenze e i progetti presentati dai Dipartimenti interessati ma anche da parte delle altre istituzioni sul territorio che potranno stringere specifiche convenzioni.

Maggiori informazioni nel comunicato dell’Università di Genova.

Smart NationNasce DoGe, la biblioteca digitale dell’Università di Genova
Vai all'articolo

Online il portale dedicato alle collezioni storiche dell’Istituzione Biblioteca Classense di Ravenna

No comments

E’ online il portale dedicato alle collezioni storiche dell’Istituzione Biblioteca Classense di Ravenna: si tratta di una piattaforma digitale, unica nel suo genere, che intende mettere a disposizione del grande pubblico tutto il patrimonio culturale che la biblioteca ospita sui propri server.

Fino a questo momento il materiale, pur essendo digitalizzato, era accessibile solo in sede.

Il progetto pilota è iniziato dalla creazione di una collezione digitale basata sulla raccolta del Fondo fotografico di Corrado Ricci.

La piattaforma digitale ospita quasi 4500 oggetti digitali organizzati in un totale di 40 collezioni digitali che permettono di scoprire la storia della Classense nel suo complesso ma anche della sua struttura e dei suoi personaggi storici.

Tra i tesori del patrimonio culturale vi sono il codice di Aristofane e la collezione delle xilografie quattrocentesche.

Maggiori dettagli sul sito dell’Istituzione Biblioteca Classense di Ravenna.

Smart NationOnline il portale dedicato alle collezioni storiche dell’Istituzione Biblioteca Classense di Ravenna
Vai all'articolo

Il Comune di Canegrate promuove un’attività di formazione per bambini tramite il coding

No comments

Il Comune di Canegrate ha presentato il progetto Coding che prenderà il via presso la biblioteca comunale: dal 14 gennaio i bambini a partire dai sette anni potranno cimentarsi nell’apprendimento dei rudimenti della programmazione sviluppando il pensiero computazionale.

Tramite esercitazioni opportunamente studiate per l’età dei più piccoli gli insegnanti daranno gli strumenti per sviluppare una strategia di pensiero logica adatta a risolvere problemi, anche quotidiani, in modo personale e creativo mettendo a frutto specifiche metodologie operative.

L’obiettivo è infatti quello di sviluppare una capacità di ragionamento adatta tanto nell’ambito del coding quanto nella vita: la logica è infatti la stessa che permette di organizzare la propria cameretta oppure stabilire le regole di un gioco oppure ancora elaborare una semplice ricetta di cucina.

Le lezioni, intervallate a distanza di circa un mese, porteranno i bambini a programmare semplici e divertenti videogiochi.

Il progetto è realizzato grazie al contributo di Regione Lombardia.

Maggiori informazioni sulla pagina Facebook del Comune di Canegrate.

Smart NationIl Comune di Canegrate promuove un’attività di formazione per bambini tramite il coding
Vai all'articolo

MLOL, la biblioteca di Varese introduce la banca dati storica del Corriere della Sera

No comments

Sulla piattaforma digitale MLOL, a cui ha aderito la biblioteca civica di Varese, è ora disponibile gratuitamente per tutti gli utenti anche la banca dati storica del Corriere della Sera.

Si tratta di una risorsa di grande valore per coloro che sono interessati ad attingere alle circa 2,5 milioni di pagine della banca dati che rappresentano la copia digitale dell’intera collezione di tutte le edizioni del quotidiano dal primo numero del 5 marzo 1876 fino al numero odierno, comprese le edizioni locali Il Corriere del Pomeriggio e Il Corriere dell’Informazione.

Così facendo, si arricchisce enormemente l’edicola digitale, una sezione apposita del portale MLOL, che raccoglie quotidiani e riviste nazionali ed esteri sui più disparati settori dall’arte alla storia passando per tecnologia e medicina.

Per accedere al servizio è sufficiente iscriversi inviando una mail all’indirizzo della biblioteca civica di Varese: seguirà il rilascio delle credenziali di accesso.

Il nuovo servizio è gratuito ed è accessibile online sulla pagina di MLOL dedicata alla biblioteca civica di Varese.

Smart NationMLOL, la biblioteca di Varese introduce la banca dati storica del Corriere della Sera
Vai all'articolo

A Gemona del Friuli nasce un polo culturale digitale

No comments

Il patrimonio culturale di Gemona del Friuli incontra l’innovazione: l’Amministrazione comunale ha infatti avviato il processo di valorizzazione del Museo civico, della biblioteca, dell’archivio storico e del Museo del terremoto tramite il ricorso alle tecnologie attuali.

Questi luoghi, infatti, hanno subito un processo di riorganizzazione che ne favorisce la fruibilità a cittadini e turisti con una valorizzazione dei contenuti e dell’offerta culturale e turistica: l’iniziativa è resa possibile da un corposo investimento frutto di fondi regionali che porterà alla revisione degli spazi, degli arredi e delle attività culturali proposte.

Un aspetto significativo dell’opera di rinnovamento è la digitalizzazione del corpus bibliografico e documentale custodito nella Civica Biblioteca Glemonense e nell’Archivio storico e antico del Comune: verranno inseriti negli spazi bibliotecari e museali delle postazioni interattive, un allestimento multimediale con spazi ludici e didattici nonché un angolo dedicato alla realtà virtuale che consenta di approfondire, tramite tecnologia immersiva, gli eventi sismici del 1976 e le loro conseguenze dal punto di vista storico, sociale, demografico, culturale e urbanistico.

Smart NationA Gemona del Friuli nasce un polo culturale digitale
Vai all'articolo

Biblioteca Digitale Siena, online la piattaforma digitale della biblioteca comunale degli Intronati

No comments

I cittadini del Comune di Siena possono usufruire di un nuovo servizio digitale: è online infatti la piattaforma digitale della Biblioteca comunale degli Intronati di Siena.

La Biblioteca Digitale Siena, questo il nome del sistema elettronico, garantisce l’accesso a migliaia di documenti tra manoscritti, testi a stampa, periodici, disegni e stampe che appartengono all’antico patrimonio culturale della biblioteca senese.

Oltre ad essere un luogo di pubblicazione delle collezioni digitalizzate con un lavoro certosino da parte degli operatori, la nuova piattaforma bibliotecaria permette anche di condividere i dati e interoperare con essi grazie al protocollo internazionale IIIF (International Image Interoperability Framework) che realizza un ambiente digitale collaborativo idoneo ad usufruire di immagini in altissima risoluzione corredandole di note e potendole comparare con i materiali di collezioni e biblioteche di tutto il mondo che impiegano il medesimo standard.

I contenuti presenti nella Biblioteca Digitale Siena saranno costantemente aggiornati con nuove acquisizioni e offriranno percorsi di approfondimento e collaborazioni con Enti e istituzioni culturali nazionali e internazionali.

Maggiori dettagli nel comunicato stampa del Comune di Siena e nell’articolo di Siena Comunica.

Smart NationBiblioteca Digitale Siena, online la piattaforma digitale della biblioteca comunale degli Intronati
Vai all'articolo