JUMP, a Roma arriva il bike sharing elettrico di Uber

No comments

Uber conquista Roma con il bike sharing elettrico: da oggi sono disponibili le nuove biciclette elettriche in condivisione proposte dalla multinazionale americana e prenotabili tramite app.

JUMP, questo il nome del servizio, è stato lanciato da Uber nella Capitale per dare alla città un modello di mobilità alternativa che consenta di migliorare la qualità della vita dei cittadini.

I mezzi di JUMP sono progettati per garantire una guida più responsabile da parte degli utenti e una maggiore sicurezza di parcheggio: il sistema di pedalata assistita aumenta progressivamente la velocità (spinta fino a 25 km/h).

Un aspetto molto importante è la tutela dei mezzi dai possibili atti di vandalismo: è previsto l’implementazione di un sistema GPS per il monitoraggio dei mezzi e un particolare sistema di blocco.

Dal punto di vista della viabilità e dell’uso delle aree di parcheggio, è stato considerato utile prevedere multe per chi parcheggia dove non si può come per esempio sul Lungotevere.

All’atto del lancio sono disponibili 700 biciclette elettriche in condivisione su una flotta complessiva di 2.800 unità che verranno raggiunte in poche settimane per coprire una superficie di circa 57 Km quadrati che vanno dal centro storico alle zone più esterne come EUR, Quartiere Coppede, Monteverde Nuovo e Fleming.

Smart NationJUMP, a Roma arriva il bike sharing elettrico di Uber
Vai all'articolo

Google Maps integra bici e auto in sharing

No comments

Per rendere più semplice l’utilizzo di bici e auto in sharing Google Maps ha annunciato l’integrazione di questi servizi all’interno della propria applicazione.

L’idea alla base dell’inserimento della nuova funzione è quella di aiutare i cittadini a poter rendere i trasporti più efficienti incentivando l’uso della mobilità alternativa al ricorso dell’autovettura di proprietà.

L’applicazione infatti è diventata progressivamente un vero e proprio centro di controllo per effettuare spostamenti anche con servizi quali Uber o Lift la cui prenotazione può essere inviata direttamente all’interno di Google Maps.

L’integrazione dei servizi di bici e auto in condivisione è prevista sia su Android che su iOS gradualmente nel corso delle prossime settimane: nel momento in cui la funzionalità verrà rilasciata, basterà consultare i dettagli sul tragitto per accedervi.

Smart NationGoogle Maps integra bici e auto in sharing
Vai all'articolo

Bike sharing, Milano avvia il servizio free floating

No comments

Milano raccoglie la sfida e si allinea ad altre capitali europee e mondiali, come Berlino e Dubai, in materia di mobilità alternativa e sostenibile.

Il Comune meneghino infatti ha deciso di avviare il servizio di bike sharing in modalità free floating, ossia flusso libero.

Questa tipologia di bike sharing non prevede più gli stalli e le stazioni per le biciclette fornite ma tutto passa attraverso lo smartphone.

La bici viene rivenuta parcheggiata in città attraverso l’apposita applicazione, similarmente a quanto avviene per le soluzioni più diffuse di car sharing: la si può quindi prenotare, sbloccare e iniziare la pedalata.

Una volta arrivato a destinazione, si potrà parcheggiare comodamente in quasi tutte le aree della città e pagare il dovuto tramite app.

Bike sharing free floating, a Milano si parte con Mobike

La sperimentazione triennale è partita il 30 agosto e si affida al senso civico dei cittadini circa il suo mantenimento nonostante ogni due ruote sia stata progettata per ridurre al minimo l’incidenza delle problematiche più comuni come la manutenzione, il vandalismo e i furti.

Le biciclette infatti sono corredate da un sistema di chiusura elettronica, un sistema di trasmissione senza catene esterne, i pneumatici senza aria, e dotate di sistema gps.

Il servizio è attualmente garantito a Milano da Mobike, il primo operatore sul mercato cittadino ma è già previsto un nuovo ingresso nei prossimi giorni.

Milano diventa quindi sempre più internazionale anche per quanto concerne le soluzioni di mobilità: il bike sharing free floating infatti è esploso negli Stati Uniti con Sobi, a Berlino con Nextbike e in Cina con Blue GoGo, Mobike e Gobee.

Smart NationBike sharing, Milano avvia il servizio free floating
Vai all'articolo