La CEI lancia una piattaforma digitale per riunire i fedeli

No comments

La Segretaria generale della Conferenza episcopale italiana (CEI) lancia una nuova piattaforma digitale per riunire i fedeli durante l’emergenza sanitaria globale.

L’iniziativa intende offrire segni di speranza e di costruzione del futuro ai fedeli in difficoltà a causa del virus Covid-19: tramite il digitale infatti la Chiesta propone una soluzione per continuare a tessere i fili della comunità in un momento in cui la celebrazione della Messa con la partecipazione dei fedeli è stata sospesa con decreto governativo per evitare contagi.

Chi ci separerà è il nome dell’innovativo progetto e punta a diventare il riferimento per riscoprire un senso di appartenenza più profondo: la scelta non è casuale ed è tratto dalla Lettera di San Paolo Apostolo ai Romani (Rm 8,35).

Maggiori informazioni nel comunicato del Vaticano.

Smart NationLa CEI lancia una piattaforma digitale per riunire i fedeli
Vai all'articolo

A Torino parte il servizio di Apostolato Digitale

No comments

La Chiesa di Torino lancia il servizio di Apostolato Digitale per riflettere sull’interdipendenza tra vita, scienza e tecnologia con particolare interesse sulla loro interdipendenza con gli aspetti etici e morali della vita umana. 

Tramite questo servizio la Chiesa di Torino vuole incentivare il dialogo interreligioso, interdisciplinare e interculturale, creando una comunità coesa e preparata sul tema della rivoluzione digitale e tecnologica: l’Apostolato Digitale riunisce diverse realtà religiose e laiche come la CEI, la Conferenza dei Rettori, l’Università di Torino, il Politecnico di Torino e la Confederazione Islamica Italiana. 

L’iniziativa è declinata in eventi e il primo appuntamento è in programma per giovedì 7 novembre al Festival della Tecnologia del Politecnico di Torino: il titolo è “Rerum Futura” e raccoglie ventiquattro giovani appartenenti a diverse confessioni religiose per un’esperienza comunitaria di quattro giorni sul tema della rivoluzione digitale. 

Si tratta di un forte segnale, da parte della Chiesa, di rinnovamento che vede nelle opportunità tecnologiche una possibilità per la società da affrontare con la dovuta consapevolezza: del resto già recentemente la Chiesa aveva annunciato un rinnovato interesse per le nuove tecnologie con il lancio del rosario digitale

Smart NationA Torino parte il servizio di Apostolato Digitale
Vai all'articolo