Italian Tech Academy, al via la scuola di formazione per la diffusione delle competenze digitali

No comments

Gruppo Gedi e Talent Garden hanno lanciato Italian Tech Academy, una scuola di formazione che offre percorsi educativi allineati al processo di transizione digitale ed ecologica che vede nel PNRR il motore trainante.

L’iniziativa vuole infatti tentare di colmare il gap di competenze necessarie per affrontare in modo efficace la transizione digitale ed ecologica in corso: per farlo, si basa sull’esperienza di Talent Garden, l’operatore di co-working e digital education di respiro europeo, e di Italian.tech, l’hub verticale di GEDI dedicato alla tecnologia.

Contemporaneamente all’iniziativa, sono stati presentati i primi tre percorsi formativi in catalogo calendarizzati per il prossimo autunno ossia il full-time Coding Bootcamp, il master part-time in Content Science e il master part-time in Digital Sustainable Management.

Maggiori informazioni nell’articolo di Italian Tech.

Smart NationItalian Tech Academy, al via la scuola di formazione per la diffusione delle competenze digitali
Vai all'articolo

Fondazione Mondo Digitale e 50&Più lanciano un ciclo di webinar sulla navigazione in rete

No comments

Fondazione Mondo Digitale e l’associazione 50&Più avviano insieme un ciclo di webinar dedicati agli over 60 per approfondire l’uso di internet e della tecnologia con un occhio ai principi della cittadinanza digitale e della sicurezza online.

La complessità del web e la crescita del suo utilizzo per operazioni anche routinarie motivano la necessità di avere competenze digitali di base per affrontarle, soprattutto per quelle persone che, anagraficamente, hanno una serie di difficoltà nell’affrontare le opportunità offerte dalle nuove tecnologie.

Per questo motivo da domani, nella sezione webinar dell’associazione 50&Più, compaiono cinque appuntamenti online: si inizia con la capacità di riconoscere le fake news e di maturare una maggiore consapevolezza del proprio comportamento online e della propria identità digitale.

Seguono un appuntamento sui dati personali e la privacy, quindi un approfondimento sullo storytelling, sui social media e sulle app che possono migliorare la qualità della vita delle persone.

L’elenco completo è disponibile nell’apposita pagina: a condurre gli appuntamenti vi sono esperte formatrici di Fondazione Mondo Digitale.

Per seguire i webinar, specificatamente ideati per un’utenza over 60, è necessaria una semplice registrazione.

Maggiori dettagli nel comunicato di Fondazione Mondo Digitale.

Smart NationFondazione Mondo Digitale e 50&Più lanciano un ciclo di webinar sulla navigazione in rete
Vai all'articolo

Syllabus per la formazione digitale, la riqualificazione della Pubblica Amministrazione passa dalle competenze digitali

No comments

Il progetto Syllabus per la formazione digitale, promosso dal Dipartimento della Funzione Pubblica, accoglie le prime 2mila amministrazioni pubbliche con un totale di 325.345 dipendenti coinvolti nel rafforzamento delle competenze necessarie per supportare la transizione digitale della Pubblica Amministrazione.

L’offerta formativa è realizzata tramite contenuti resi disponibili, in via sperimentale a titolo gratuito, dalle maggiori aziende del settore tecnologico, nazionali e internazionali, come TIM, Microsoft, Cisco, Oracle e Leonardo.

La partecipazione all’iniziativa è gratuita per tutte le amministrazioni coinvolte, di cui oltre 1.200 fra Comuni e Consorzi, e per i lavoratori: a fine del percorso è disponibile una certificazione che confluisce nel fascicolo formativo del dipendente per attestarne le qualifiche ottenute.

Maggiori dettagli nel comunicato del Dipartimento della Funzione Pubblica.

Smart NationSyllabus per la formazione digitale, la riqualificazione della Pubblica Amministrazione passa dalle competenze digitali
Vai all'articolo

Nasce il Fondo per la Repubblica Digitale

No comments

Il Fondo per la Repubblica Digitale, istituito a livello normativo il novembre 2021, completa oggi l’ultimo passaggio che ne ufficializza la nascita.

Dal MITD, MEF e Acri è arrivata la sigla del protocollo d’intesa che porta a dare al Fondo per la Repubblica Digitale una dotazione economica di 350 milioni di euro in un triennio da destinare ad attività di alfabetizzazione digitale e diffusione di competenze digitali per ridurre il digital divide della popolazione italiana.

Tale dotazione finanziaria proviene da versamenti effettuati dalle Fondazioni di origine bancaria e sosterrà progetti nell’ambito della formazione e inclusione digitale proposti da soggetti pubblici, privati senza scopo di lucro e soggetti del Terzo settore, da soli o in partnership.

L’iniziativa risponde quindi all’imprescindibile necessità di portare il 58% della popolazione italiana tra i 16 e i 74 anni, pari a 26 milioni di cittadini, a superare il gap dell’assenza di competenze digitali di base che provoca un ritardo sulla cittadinanza digitale, ossia l’accesso ai servizi digitali della Pubblica Amministrazione, come anche un freno allo sviluppo del Paese.

Maggiori dettagli nel comunicato del MITD.

Smart NationNasce il Fondo per la Repubblica Digitale
Vai all'articolo

Urban Hub, il Comune di Belluno presenta uno spazio per l’incontro fra tecnologia e persone

No comments

Il Comune di Belluno presenta un nuovo spazio dedicato all’incontro fra tecnologia e persone: si chiama Urban Hub ed è un progetto frutto della riqualificazione e rigenerazione urbana dell’ex ospedale di Belluno.

Rigenerazione significa restaurare gli edifici ma anche proporre una nuova chiave interpretativa per rilanciare attività e attrarre competenze per dare una nuova vita e una nuova destinazione a luoghi altrimenti spenti e poco interessanti.

In quest’ottica il nuovo Urban Hub presenterà una serie di spazi strutturati in aule studio, una sala conferenze e aree di coworking dove ospitare talenti e tecnologia ma anche formazione con, per esempio, corsi STEM dedicati ai bambini e a chi vuole approfondire le materie scientifiche e tecnologiche.

L’Urban Hub di Belluno inoltre, grazie alla collaborazione con il Consorzio Bim Piave, entra a pieno titolo nella rete di palestre digitali, l’insieme di luoghi destinati alla diffusione e all’accrescimento di competenze digitali.

Il progetto è frutto della collaborazione tra il Comune di Belluno, il Centro consorzi e il FabLab locale.

Smart NationUrban Hub, il Comune di Belluno presenta uno spazio per l’incontro fra tecnologia e persone
Vai all'articolo

Il Comune di Bari promuove lo sviluppo di competenze digitali dei cittadini

No comments

Il Comune di Bari si allea con Microsoft Italia, Almaviva, Fondazione Mondo Digitale e Baker Hughes per lo sviluppo di competenze digitali dei cittadini finalizzate all’incremento delle skill lavorative.

Grazie a Porta Futuro Bari, un job centre di nuova generazione finanziato dal Comune e dalla Regione Puglia, la nuova collaborazione vuole rendere sempre più strutturale il percorso di formazione iniziato alcuni mesi fa insieme a Microsoft Italia nel perimetro dell’iniziativa Ambizione Italia destinata a migliorare le competenze digitali di coloro che vogliono aggiornare le proprie conoscenze, riqualificarsi a livello professionale o colmare lacune in ambito tecnologico e digitale.

Il programma formativo, accessibile gratuitamente online, riguarda il marketing digitale, l’alfabetizzazione digitale e la comunicazione multimediale.

Maggiori dettagli nel comunicato del Comune di Bari.

Smart NationIl Comune di Bari promuove lo sviluppo di competenze digitali dei cittadini
Vai all'articolo

Al via il reclutamento per il Servizio civile digitale

No comments

Dopo l’approvazione dei 45 progetti pilota che daranno il via ufficialmente all’iniziativa del Servizio civile digitale oggi si aggiunge un altro importante tassello: la pubblicazione del bando per la selezione di 1007 ragazzi che verranno reclutati per essere impiegati attivamente nelle proposte accettate.

Gradualmente il Servizio civile digitale sta prendendo corpo per procedere a quella fase sperimentale propedeutica all’entrata a regime del progetto.

I giovani reclutati potranno partecipare ad un percorso formativo volto a migliorare le loro conoscenze e competenze in ambito digitale finalizzato ad aiutare i cittadini con maggiori difficoltà verso la tecnologia per essere autonomi nell’uso del digitale e dei servizi pubblici erogati online.

Per le candidature è necessario consultare il sito ufficiale del Servizio Civile Universale scegliendo il progetto e inviando la candidatura entro il 26 gennaio 2022.

Le graduatorie per le domande che verranno ricevute saranno pubblicate sul sito del Dipartimento per le Politiche giovanili entro luglio.

Nelle prossime settimane verrà inoltre aperto il bando per la presentazione del secondo corso di progetti che andranno a sommarsi a quelli già approvati per un nuovo successivo reclutamento di giovani fino a coinvolgere, nel triennio 2021-2023, circa 9700 operatori e 100 enti con lo scopo di formare almeno 1 milione di cittadini.

Maggiori informazioni nella pagina del bando.

Smart NationAl via il reclutamento per il Servizio civile digitale
Vai all'articolo

Storie di Risorgimento Digitale, al via la serie dedicata al digitale di TIM e RaiPlay

No comments

Dalla collaborazione fra l’iniziativa Operazione Risorgimento Digitale di TIM e RaiPlay nasce Storie di Risorgimento Digitale, una serie tv con otto descrizioni delle esperienze di persone e strutture pubbliche e private che hanno trovato nel digitale un alleato per contrastare le problematiche indotte dalla pandemia.

Ciascuno dei documentari dura 25 minuti e racconta come le nuove tecnologie hanno comportato notevoli vantaggi alle aziende che hanno deciso di ricorrervi per mitigare i danni indotti dal Covid-19 all’economia e alla filiera produttiva.

L’intento è ovviamente divulgativo, ossia cercare di far aumentare il numero di persone che siano indotte ad acquisire o migliorare le proprie competenze digitali ma anche accelerare il processo di trasformazione digitale della società.

Maggiori informazioni nel comunicato di TIM.

Smart NationStorie di Risorgimento Digitale, al via la serie dedicata al digitale di TIM e RaiPlay
Vai all'articolo

TIM e Confesercenti Milano insieme per sviluppare le competenze digitali delle imprese

No comments

TIM e Confesercenti Milano hanno raggiunto un accordo per aiutare le piccole e medie imprese del territorio a sviluppare le necessarie competenze digitali per affrontare le sfide tecnologiche del presente ma soprattutto del futuro.

Tramite una serie di iniziative di formazione che hanno l’obiettivo di creare nuove opportunità di business, le imprese del territorio lombardo potranno, sfruttando le nuove tecnologie, affrontare tematiche utili per efficientare il proprio modo di lavorare e aprirsi al mondo online.

I due partner inizieranno ad organizzare una serie di eventi dedicati al tema della trasformazione digitale con inoltre la possibilità di fruire di contenuti formativi da remoto on demand.

Un capitolo viene dedicato all’accesso ai finanziamenti europei, anche nell’ambito delle attività che saranno promosse dai Poli Europei di innovazione digitale.

Maggiori dettagli nel comunicato stampa di TIM.

Smart NationTIM e Confesercenti Milano insieme per sviluppare le competenze digitali delle imprese
Vai all'articolo

DESI 2021, l’Italia migliora e sale nella classifica

No comments

L’edizione 2021 del DESI, l’indice di digitalizzazione dell’economia e della società stilato dall’Europa, vede un balzo in avanti da parte dell’Italia che passa dal 25mo posto dell’edizione 2020 al 20mo posto su 27 Stati membri dell’Unione Europea.

L’incremento nel processo di trasformazione digitale del nostro Paese è sicuramente apprezzabile ma purtroppo c’è una nota dolente: l’Italia è ancora al palo per quanto riguarda il capitale umano ponendosi agli ultimi posti rispetto ad altri paesi dell’UE.

Il DESI 2021, rispetto alle edizioni precedenti, è stato rivisto per rispecchiare le iniziative collegate alla digitalizzazione indotte dalle norme per per la ripresa e la resilienza e la bussola per il decennio digitale.

C’è stata una semplificazione degli indicatori, che ora sono 4, e l’Italia risulta purtroppo ancora al 25mo posto per capitale umano: solo il 42% delle persone di età compresa tra i 16 e i 74 anni è dotata di competenze digitali di base contro il 56% della media UE e solo il 22% ha competenze digitali avanzate rispetto al 31% della media UE.

Maggiori dettagli nel report completo DESI 2021 in lingua italiana.

Smart NationDESI 2021, l’Italia migliora e sale nella classifica
Vai all'articolo