Genova, il monitoraggio del territorio è il primo banco di prova del 5G

No comments

A Genova hanno preso il via i primi test di servizi tecnologici basati sul protocollo di comunicazione 5G e l’impiego di droni e veicoli rover per il monitoraggio del territorio.

La sperimentazione ha avuto luogo dall’area del Great Campus agli Erzelli, dove ha sede il Digital Lab 5G, avvalendosi di una centrale operativa in cloud realizzata da TIM per il controllo remoto automatico dei droni e dei rover.

I droni di Liguria Digitale che hanno sorvolato i parchi di Nervi appartengono al partner tecnologico Seikey mentre il rover che ha esplorato le aree del Great Campus appartiene a Ericsson.

L’iniziativa è il frutto della collaborazione fra Regione Liguria, Comune di Genova, Liguria Digitale, Ericsson e TIM nel perimetro dei test per rendere disponibili nuove innovative applicazioni dedicate a cittadini, imprese e pubblica amministrazione attraverso la rete mobile 5G.

La piattaforma di monitoraggio del territorio utilizzata per i test può essere utilizzata per consentire nuove soluzioni per la pubblica sicurezza, per il monitoraggio di infrastrutture critiche ma anche per il trasporto di farmaci di prima necessità oppure di organi per i trapianti.

Smart NationGenova, il monitoraggio del territorio è il primo banco di prova del 5G
Vai all'articolo

Agcom approva il regolamento sulla libera scelta dei dispositivi per l’accesso ad internet

No comments

L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha deliberato la ratifica dell’orientamento che intendeva consentire agli utenti di scegliere liberamente i terminali di accesso ad Internet da postazione fissa.

L’Agcom, negli scorsi mesi, aveva avviato una consultazione sul tema per affrontare la questione.

Dopo un’attenta valutazione l’Autorità ha quindi ratificato l’indirizzo, armonizzando il dettato del rispettivo regolamento europeo, per cui i consumatori non devono essere obbligati all’acquisto di un modem o un dispositivo insieme alla connettività internet.

L’utente è libero di scegliere il modem che preferisce senza che il gestore possa opporsi

Per tale motivo il consumatore potrà acquistare la sola linea dati scegliendo liberamente il tipo di terminale da associare ad essa, senza che gli operatori di reti pubbliche di comunicazioni e i fornitori di servizi di comunicazione accessibili al pubblico possano rifiutare il collegamento o imporre oneri addizionali, purché l’apparecchiatura scelta dall’utente soddisfi i requisiti di base previsti dalla normativa europea e nazionale.

Inoltre, nella delibera, sono stati fissati specifici obblighi sugli operatori per garantire scelte consapevoli e informate da parte dei consumatori finali.

Maggiori informazioni sul relativo comunicato stampa.

Smart NationAgcom approva il regolamento sulla libera scelta dei dispositivi per l’accesso ad internet
Vai all'articolo