CC Search, il motore di ricerca per le immagini libere

No comments

Creative Commons (CC), l’organizzazione non a scopo di lucro dedicata ad ampliare la gamma di opere disponibili alla condivisione e all’utilizzo pubblico in maniera legale, ha lanciato una nuova soluzione tecnologica per perseguire la propria missione.

Si tratta di CC Search, un motore di ricerca per trovare immagini che si possono utilizzare liberamente sul web.

CC Search: il motore di ricerca di Creative Commons

CC Search, attualmente in beta, rappresenta un’unica schermata di ingresso per accedere a tutti i contenuti rilasciati sotto la licenza creative commons.

In sostanza coloro che navigano dal sito di CC Search potranno scandagliare contemporaneamente gli archivi di diversi contenitori di foto e immagini estraendo esclusivamente i contenuti che rispettano la licenza CC e quindi che sono liberamente riutilizzabili sul web.

Gli archivi ricercabili saranno inizialmente Rijksmuseum, Flickr, 500px, New York Public Library e Metropolitan Museum of Art: molti altri si aggiungeranno nelle prossime settimane.

CC Search permette di impostare dei filtri per ottimizzare le funzioni di ricerca come ad esempio il tipo di licenza, il titolo, l’autore, eventuali tag e ovviamente l’archivio di provenienza.
Inoltre consente di aggiungere tag alla singola foto la creazione e condivisioni di singole liste di immagini preferite incentivando così una dimensione sociale.

Al momento sono circa 9.477.000 le immagini fruibili dai diversi database ma il numero è soggetto ad aumentare anche in considerazione del fatto che l’obiettivo è quello di annettere al progetto l’intera collezione della biblioteca digitale Europeana.

Smart NationCC Search, il motore di ricerca per le immagini libere
Vai all'articolo