Fondazione FS Italiane lancia un’app dedicata al patrimonio storico delle ferrovie italiane

No comments

Fondazione FS Italiane, in collaborazione con la piattaforma di travel podcast Loquis, ha lanciato un’app dedicata al patrimonio storico delle ferrovie italiane.

L’applicazione, disponibile per iOS e Android, è stata ideata per promuovere e valorizzare la ricchezza culturale delle ferrovie italiane portando l’utente a compiere un viaggio nella storia grazie ad una serie di pillole sonore che raccontano le tappe più significative della storia ferroviaria nazionale in modo da appassionare l’utente.

L’offerta è arricchita da podcast geolocalizzati e contenuti multimediali di alta qualità come video, fotografie e tour virtuali: in questo modo gli utenti possono visitare virtualmente musei e scoprire curiosità storiche approfondendo in particolare modo le 12 linee ferroviarie inserite nel Progetto Binario senza Tempo, i musei ferrovieri e le sale storiche.

Maggiori informazioni nel comunicato del Gruppo FS Italiane.

Smart NationFondazione FS Italiane lancia un’app dedicata al patrimonio storico delle ferrovie italiane
Vai all'articolo

Feel Florence Pass, il Comune di Firenze lancia la nuova rete pubblica Wi-Fi

No comments

Si chiama Feel Florence Pass ed è la nuova rete pubblica Wi-Fi che il Comune di Firenze mette da oggi a disposizione dei cittadini.

Si tratta di un sistema integrato di interazione con l’utilizzatore che permette di ottenere una serie di servizi informativi resi tramite notifiche push agli utenti che si collegheranno tramite la nuova rete senza fili: le notifiche forniscono avvisi su luoghi visitati e opportunità potendo, nel contempo, rilevare il flusso di persone che si muovono in città.

Le informazioni di ritorno sono ovviamente adeguatamente anonimizzate e permettono di avere uno scenario chiaro delle preferenze di accesso a contesti culturali e storici soprattutto da parte dei turisti.

Inoltre, la città è stata suddivisa in otto aree che presentano dei contenuti culturali specifici a coloro che si troveranno a transitarvi.

Tali aree sono quelle del Centro storico, di Santa Maria Novella, di Santa Croce e Sant’Ambrogio, di Santo Spirito e Palazzo Pitti, di Piazzale Michelangelo, di San Niccolò, di Piazza Indipendenza e di Murate.

Secondo le stime, la rete Feel Florence Pass servirà decine di migliaia di turisti ogni anno garantendo una velocità di connessione adeguata e una capillarità estesa grazie la centinaio di access point disseminati per le zone della città.

Il nuovo servizio è possibile grazie alla collaborazione fra Comune di Firenze, la partecipata Firenze Smart e Cloud4Wi.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Firenze.

Smart NationFeel Florence Pass, il Comune di Firenze lancia la nuova rete pubblica Wi-Fi
Vai all'articolo

Il Comune di Bari promuove la mappa digitale turistica della città

No comments

Si chiama InCittà Bari ed è il progetto che ha previsto la mappatura della città di Bari per promuovere i luoghi della cultura, i servizi e i poli museali del territorio.

L’obiettivo è quello di creare un contenitore di informazioni all’interno del quale cittadini e turisti possano scoprire l’offerta turistica e culturale del Comune di Bari.

Il progetto è sostenuto fra gli altri, oltre che dall’associazione di promozione turistica InCittà Bari e dal Comune di Bari, anche dalla Città metropolitana di Bari, dal Consiglio regionale della Puglia, da Confindustria Bari-Bat e dalla Camera di Commercio Bari.

Oltre alla mappa digitale è stato prevista anche una mappa cartacea distribuita nei vari info point e strutture ricettive aderenti come anche sui mezzi di trasporto quali treni e taxi.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Bari.

Smart NationIl Comune di Bari promuove la mappa digitale turistica della città
Vai all'articolo

Le Gallerie degli Uffizi di Firenze passano al biglietto digitale

No comments

Da oggi per entrare alle Gallerie degli Uffizi di Firenze non è più disponibile l’ingresso cartaceo: l’accesso è unicamente disponibile tramite biglietto digitale attraverso la tecnologia QR Code.

Tutti gli utenti intenzionati a visitare il celebre polo museale potranno acquistare online i biglietto o anche attraverso il call center ma esclusivamente in formato elettronico: tramite QR Code è così possibile visitare la Galleria delle Statue e delle Pitture, Palazzo Pitti e il Giardino di Boboli.

Il titolo di accesso viene ricevuto via mail ed esibito in museo direttamente sul telefono dove il personale addetto potrà verificarlo e convalidarlo con apposite obliteratrici digitali portatili.

La nuova procedura non cancella pregresse prenotazioni cartacee ma le sostituisce: insieme ai nuovi biglietti c’è anche la possibilità di ricevere via e-mail una mappa completa del percorso dello spazio museale che si sta per visitare.

Maggiori informazioni nel comunicato degli Uffizi di Firenze.

Smart NationLe Gallerie degli Uffizi di Firenze passano al biglietto digitale
Vai all'articolo

Al via lo spazio digitale dedicato ai Bronzi di Riace

No comments

A Riace è stato inaugurato ufficialmente il primo spazio digitale dedicato ai Bronzi: si tratta di un museo innovativo e moderno creato nei luoghi antistanti le acque del ritrovamento delle due celebri statue.

L’iniziativa è stata resa possibile dall’impegno del Comune di Riace e dal sostegno della Regione Calabria nell’ambito delle celebrazioni del 50esimo anniversario del ritrovamento.

Lo spazio è anche il primo mattone di quella che sarà la prossima sede di un Centro studi dedicato alle statue dei Bronzi di Riace e che ospiterà annualmente eventi congressuali e appuntamenti dedicati ad uno dei ritrovamenti più importanti della storia moderna.

Maggiori dettagli nel comunicato di Regione Calabria.

Smart NationAl via lo spazio digitale dedicato ai Bronzi di Riace
Vai all'articolo

Smartt Valley, Fondazione ERGO lancia un centro di innovazione per il sistema manifatturiero

No comments

Si chiama Smartt Valley, acronimo per Space for Manufacturing Academy Research & Tech Transfer, ed è la nuova creazione di Fondazione Ergo nell’ambito dell’innovazione applicata alla manifattura.

L’iniziativa consiste in un centro di trasferimento tecnologico incardinato nel territorio di Daverio e che servirà tutta la Provincia di Varese tramite ricerca, sviluppo e formazione applicati al sistema manifatturiero.

Il centro, di circa 800 metri quadrati, si sviluppa in quattro aree modulabili dedicate alla formazione esperienziale tramite un’academy interna e un percorso di inserimento di talenti provenienti dalle scuole del territorio per una successiva specializzazione.

Tra i progetti collaterali dell’iniziativa vi è la possibile creazione di un polo scolastico interno tramite un ITS fortemente interconnesso con le dinamiche del centro di innovazione.

L’iniziativa è resa possibile da un investimento importante di Fondazione ERGO che è affiancata da una serie di aziende di primo piano quali Whirlpool, Leonardo, Tecniplast e Marelli.

Il progetto punta a integrarsi con una serie di pratiche coerenti con il mondo del sapere e il mondo del saper fare che possono unirsi all’interno di questo particolare laboratorio che punta ad accelerare il riposizionamento competitivo del territorio per dare slancio al sistema manifatturiero locale.

Maggiori informazioni sul sito di Fondazione ERGO.

Smart NationSmartt Valley, Fondazione ERGO lancia un centro di innovazione per il sistema manifatturiero
Vai all'articolo

AlpiLinK, online la banca dati digitale dedicata ai dialetti e alle varietà linguistiche

No comments

Si chiama AlpiLinK ed è la più grande banca dati digitale mai realizzata dedicata allo studio, alla documentazione e alla ricerca sui dialetti e le varietà linguistiche con status di lingua minoritaria presenti nelle regioni del Nord Italia.

Il progetto, lanciato dalle Università di Verona, Trento, Bolzano, Torino e Valle d’Aosta con il supporto del Ministero dell’Università e della Ricerca, è di rilevanza nazionale in quanto ricostruisce la storia di oltre 18 dialetti e lingue minoritarie grazie alla collaborazione dei cittadini che contribuiscono al popolamento del database con migliaia di file audio che costituiscono un’enorme mappa interattiva realizzata tramite un crowdsourcing informativo che ha portato a raccogliere oltre 200mila registrazioni.

I contributi audio vengono caricati a seguito di un audio sondaggio dedicato che tocca diverse varietà linguistiche fra cui friulano, veneto, trentino, ladino, lombardo, piemontese, francoprovenzale, occitano, walser, cimbro, mòcheno, sappadino, saurano, timavese, tirolese, resiano, tedesco e sloveno della Val Canale.

Il team che ha permesso di creare questa iniziativa è composto da 26 ricercatori dei cinque Atenei coinvolti e gestiti dall’Università di Verona in qualità di ente capofila.

Maggiori informazioni nella pagina dedicata del progetto AlpiLink.

Smart NationAlpiLinK, online la banca dati digitale dedicata ai dialetti e alle varietà linguistiche
Vai all'articolo

Il Comune di Modena punta sul digitale per la promozione turistica

No comments

Il Comune di Modena sceglie il digitale per la promozione turistica durante le festività con una speciale gift card, acquistabile dal portale visitmodena.it, che consente di donare una o più esperienze turistiche prenotabili direttamente online fra cui, tra le altre, la visita guidata alla Ghirlandina nel sito Unesco, la visita delle Sale storiche del Palazzo comunale o l’accesso ad uno dei musei dedicati ai motori che fanno parte del circuito della Motor Valley.

L’iniziativa è sostenuta da una campagna digitale che si fonde con il fisico grazie a iniziative sul territorio di promozione che si basano sull’uso di luci e musica per attirare l’interesse dei cittadini e dei turisti verso la città che è stata eletta città creativa dell’Unesco per le Media Arts.

Il calendario completo degli eventi, delle iniziative e delle offerte è consultabile su visitmodena.it.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Modena.

Smart NationIl Comune di Modena punta sul digitale per la promozione turistica
Vai all'articolo

YesMilano City Pass, online l’app che promuove l’offerta culturale di Milano

No comments

Si chiama YesMilano City Pass ed è l’app che, da oggi, promuove l’offerta culturale di Milano.

L’applicazione rappresenta uno strumento che aggrega la fruizione di musei, attrazioni e trasporto pubblico cittadino fungendo da compagno di viaggio dei turisti che vogliano organizzare in modo semplice e intuitivo la propria visita in città.

L’obiettivo è quello di fornire un servizio dedicato ai visitatori, semplificando l’accesso ai prodotti e ai servizi turistici tramite una promozione integrata dell’offerta incluso il servizio di trasporto pubblico erogato da ATM. 

Tutto passa attraverso ad un’app, disponibile per dispositivi iOS ed Android, che fornisce due percorsi in abbonamento per la durata di 3 giorni.

Il primo prevede l’accesso ai mezzi pubblici, al Duomo (Terrazze, Museo, Basilica), alle collezioni permanenti di 6 Musei Civici e alle collezioni permanenti di uno a scelta fra 7 musei convenzionati della città meneghina.

Il secondo invece, rispetto al precedente, espande l’accesso a tutti i Musei Civici e a tutti i musei convenzionati per un totale di 14 attrazioni.

All’interno dell’app sono presenti inoltre un self-guided tour, commenti multilingue, itinerari tematici personalizzabili e una modalità audio-guida. 

Maggiori dettagli nel comunicato del Comune di Milano.

Smart NationYesMilano City Pass, online l’app che promuove l’offerta culturale di Milano
Vai all'articolo

Il Comune di Matera diffonde la cultura e la pratica digitale nelle PMI del territorio

No comments

Il Comune di Matera, grazie all’accordo siglato con la Camera di Commercio di Basilicata, promuove la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle piccole e medie imprese del territorio.

L’obiettivo è, tramite la collaborazione operativa tra il Punto Impresa Digitale e la Casa delle Tecnologie Emergenti, la promozione e lo sviluppo delle tecnologie emergenti per la realizzazione di moduli formativi, l’accelerazione di start-up e il trasferimento tecnologico alle piccole e medie imprese del territorio.

Fra le attività previste vi è il ricorso ad appositi laboratori e alla valorizzazione di interventi sistemici per contrastare le disuguaglianze nelle opportunità di apprendimento e la povertà educativa favorendo la crescita formativa e culturale della cittadinanza e in particolare dei giovani.

L’accordo, della durata di 36 mesi, non comporta oneri finanziari a carico dei due partner ma rappresenta un’opportunità per mettere a valore i servizi della Camera di Commercio di Basilicata e le competenze specifiche della Casa delle Tecnologie Emergenti.

Maggiori informazioni nel comunicato della Camera di Commercio di Basilicata.

Smart NationIl Comune di Matera diffonde la cultura e la pratica digitale nelle PMI del territorio
Vai all'articolo