No Panic, il Comune dell’Aquila aderisce al progetto per la diffusione della cultura digitale

No comments

Si chiama No Panic ed è il progetto ideato per la diffusione della cultura digitale promosso da CSV Abruzzo che il Comune dell’Aquila ha adottato.

L’iniziativa prevede l’erogazione di una formazione finalizzata a diffondere competenze digitali di base alla popolazione resistente alla tecnologia, soprattutto nei confronti dei cittadini a rischio di esclusione digitale.

Tra gli obiettivi vi è anche la facilitazione dell’accesso ai servizi digitali delle Pubbliche Amministrazioni, nazionali e locali, tramite azioni specifiche opportunamente declinate sulle necessità della popolazione anziana over 65 e di coloro che vivono in situazioni di fragilità per motivi di reddito, lingua o censo.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune dell’Aquila.

Smart NationNo Panic, il Comune dell’Aquila aderisce al progetto per la diffusione della cultura digitale
Vai all'articolo

Al via lo spazio digitale dedicato ai Bronzi di Riace

No comments

A Riace è stato inaugurato ufficialmente il primo spazio digitale dedicato ai Bronzi: si tratta di un museo innovativo e moderno creato nei luoghi antistanti le acque del ritrovamento delle due celebri statue.

L’iniziativa è stata resa possibile dall’impegno del Comune di Riace e dal sostegno della Regione Calabria nell’ambito delle celebrazioni del 50esimo anniversario del ritrovamento.

Lo spazio è anche il primo mattone di quella che sarà la prossima sede di un Centro studi dedicato alle statue dei Bronzi di Riace e che ospiterà annualmente eventi congressuali e appuntamenti dedicati ad uno dei ritrovamenti più importanti della storia moderna.

Maggiori dettagli nel comunicato di Regione Calabria.

Smart NationAl via lo spazio digitale dedicato ai Bronzi di Riace
Vai all'articolo

Il Comune di Matera diffonde la cultura e la pratica digitale nelle PMI del territorio

No comments

Il Comune di Matera, grazie all’accordo siglato con la Camera di Commercio di Basilicata, promuove la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle piccole e medie imprese del territorio.

L’obiettivo è, tramite la collaborazione operativa tra il Punto Impresa Digitale e la Casa delle Tecnologie Emergenti, la promozione e lo sviluppo delle tecnologie emergenti per la realizzazione di moduli formativi, l’accelerazione di start-up e il trasferimento tecnologico alle piccole e medie imprese del territorio.

Fra le attività previste vi è il ricorso ad appositi laboratori e alla valorizzazione di interventi sistemici per contrastare le disuguaglianze nelle opportunità di apprendimento e la povertà educativa favorendo la crescita formativa e culturale della cittadinanza e in particolare dei giovani.

L’accordo, della durata di 36 mesi, non comporta oneri finanziari a carico dei due partner ma rappresenta un’opportunità per mettere a valore i servizi della Camera di Commercio di Basilicata e le competenze specifiche della Casa delle Tecnologie Emergenti.

Maggiori informazioni nel comunicato della Camera di Commercio di Basilicata.

Smart NationIl Comune di Matera diffonde la cultura e la pratica digitale nelle PMI del territorio
Vai all'articolo

Il MOIGE promuove iniziative volte alla diffusione della cultura del digitale

No comments

Il MOIGE, Movimento Italiano Genitori, promuove iniziative volte alla diffusione della cultura del digitale e, per farlo, sigla un importante accordo con AICDC, l’Associazione Italiana Content & Digital Creator.

Lo scopo è quello di creare un sodalizio per individuare buone pratiche e modelli comportamentali che consentano un uso educativo delle tecnologie digitali e che possano veicolare valori etici tra i giovani nella loro permanenza online.

Del resto le tecnologie digitali e le piattaforme social sono un potente strumento di comunicazione che però può trasformarsi anche in un’arma a doppio taglio: per questo chiunque li utilizzi dovrebbe apprenderne le potenziali problematiche e i limiti soprattutto nel caso di minori.

MOIGE e AICDC, con le rispettive storie alle spalle, produrranno studi, ricerche e pubblicazioni finalizzati alla sensibilizzazione della cultura digitale tra i minori e studenti, inclusi quelli in ambito universitario, per influire positivamente sulla formazione di un’etica sonline socialmente accettabile e a misura di comunità.

Maggiori dettagli nel comunicato di MOIGE.

Smart NationIl MOIGE promuove iniziative volte alla diffusione della cultura del digitale
Vai all'articolo

Svelare Leonardo, online la raccolta digitale dedicata a Leonardo da Vinci

No comments

Online Svelare Leonardo, il nuovo progetto digitale che permette di esplorare vita, opere ed eredità storica del genio di Leonardo da Vinci in virtù delle oltre 1.300 pagine appartenenti ai Codici realizzati dal celebre inventore.

All’interno della piattaforma di Google Arts & Culture, curata da esperti di vari Paesi e da svariati partner fra cui il Castello Sforzesco, il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” e la Pinacoteca Ambrosiana di Milano, è possibile approfondire le invenzioni e i capolavori pittorici di Leonardo da Vinci con la possibilità di ammirare le realizzazioni in 3D.

Le opere immortali spaziano dai manoscritti ai dipinti su tela e sui muri oltre ai Codici dispersi di Leonardo da Vinci che spaziano dalla matematica alla geometria passando per la fisica, l’ottica, l’architettura e l’astronomia.

La raccolta del patrimonio artistico e intellettuale di Leonardo da Vinci è possibile grazie alla collaborazione tra Google, la città di Milano e le istituzioni culturali locali e internazionali.

Svelare Leonardo è disponibile su Google Arts & Culture tramite app iOS o Android oppure online su goo.gle/leonardo. 

Maggiori dettagli nel post sul blog di Google e nel comunicato del Comune di Milano.

Smart NationSvelare Leonardo, online la raccolta digitale dedicata a Leonardo da Vinci
Vai all'articolo

Il Comune di Voghera promuove un ciclo di incontri dedicati alla cultura digitale

No comments

Il Comune di Voghera ha deciso di lanciare un progetto dedicato alla sensibilizzazione della cittadinanza sul tema del digitale: oltre venti incontri pubblici, suddivisi in workshop, laboratori e conferenze dedicate al mondo dell’innovazione e della cultura digitale prenderanno il via, a partire da domani, presso l’HUB Voghera Digital.

L’iniziativa, che risponde al nome “Voghera Digital: cultura digitale per tutti”, punta a contaminare l’intera cittadinanza, ossia giovani, adulti ma anche anziani e persone che per cultura o età risultano spesso ai margini della società digitale, educandola all’utilizzo consapevole dello strumento digitale e dei social.

Le occasioni divulgative coinvolgono anche aziende e tutto il territorio con diversi ospiti che aiuteranno l’Amministrazione nel ruolo di facilitatore rafforzando opportunità di ricerca e innovazione ma anche veicolando informazioni sui servizi esistenti come la digitalizzazione dei processi amministrativi.

Maggiori informazioni nel comunicato sul sito del Comune di Voghera.

Smart NationIl Comune di Voghera promuove un ciclo di incontri dedicati alla cultura digitale
Vai all'articolo

Musei Civici, il Comune di Firenze attiva la carta digitale dedicata agli studenti universitari

No comments

Da oggi gli studenti dell’Università di Firenze e delle università americane aderenti ad Aacupi possono accedere ai Musei civici e a una serie di luoghi della cultura cittadini tramite la speciale card digitale ideata dal Comune di Firenze di cui avevamo già parlato.

Tramite la Musei Civici – Unifi Card, la tessera digitale nominativa al prezzo di 10 euro con validità annuale, gli studenti dell’Ateneo fiorentino non residenti a Firenze o nella Città metropolitana possono accedere alla proposta museale fiorentina in assoluta autonomia e, ad eccezione della Cappella Brancacci, senza alcuna prenotazione: questa opportunità si aggiunge alla Card del Fiorentino che consente agli studenti dell’Università di Firenze residenti in città e nell’area metropolitana di beneficiare dell’agevolazione.

Anche gli studenti americani/canadesi delle università del circuito Aacupi possono beneficiare delle medesime opportunità, al medesimo costo, tramite l’omologa Civic Museums of Florence – Aacupi Card.

Il progetto, insieme all’implementazione del portale dei musei civici fiorentini, è stato realizzato con il supporto di Firenze Smart e il finanziamento Pon Metro.

Maggiori dettagli nel comunicato del Comune di Firenze.

Smart NationMusei Civici, il Comune di Firenze attiva la carta digitale dedicata agli studenti universitari
Vai all'articolo

Il Comune di Genova lancia un’app dedicata al Museo di Storia Naturale Giacomo Doria

No comments

Per avvicinare gli utenti ai percorsi tematici offerti dal Museo di Storia Naturale G. Doria di Genova, l’Amministrazione ha lanciato una nuova applicazione che fonde tecnologia e tradizione.

L’app presenta podcast dedicati ai tesori più preziosi del museo ma anche percorsi personalizzati ed esperienze in realtà aumentata per accompagnare l’utente nell’esplorazione del mondo animale che caratterizza o ha caratterizzato il territorio ligure, dai lupi della Val d’Aveto all’elefante antico italico.

Il visitatore può scegliere tra i numerosi percorsi tematici offerti oppure esplorare la mappa seguendo le indicazioni dell’audioguida attraverso le sale del museo: per i più piccoli sono inoltre disponibili una serie di giochi educativi coerenti con le tematiche affrontate dal museo.

L’obiettivo dell’applicazione è quello di rendere i contenuti museali sempre più accessibili a un pubblico di età variegata migliorando l’esperienza degli utenti e fornendo opportunità di apprendimento suggestive.

L’applicazione dedicata al Museo di Storia Naturale G. Doria di Genova, realizzata in collaborazione con Liguria Digitale grazie al contributo del Ministero della Cultura e della Fondazione Compagnia di San Paolo, è completamente gratuita ed è disponibile per sistemi operativi Android e iOS

Maggiori dettagli nel comunicato del Comune di Genova.

Smart NationIl Comune di Genova lancia un’app dedicata al Museo di Storia Naturale Giacomo Doria
Vai all'articolo

Milano Digital Week, al via la quinta edizione

No comments

E’ ufficialmente iniziata la quinta edizione della Milano Digital Week, la settimana di eventi dedicati ai temi del digitale e dell’innovazione che accende Milano, che torna in presenza dopo i due anni di pandemia.

Durante le giornate della manifestazione, che dura fino al 14 novembre, si alterneranno oltre 400 eventi in presenza aperti nelle varie aree della città.

Il filo conduttore è il tema dello sviluppo dei limiti, pensato in occasione del cinquantesimo anniversario della ricerca realizzata dai ricercatori del MIT di Boston che ha criticato per la prima volta, nell’ormai lontano 1972, il modello di produzione occidentale in continua espansione.

Tra gli incontri vi sono, in particolare, 15 appuntamenti calendarizzati e incentrati sul tema della trasformazione digitale che coinvolge la Pubblica Amministrazione.

Il programma completo è disponibile sull’agenda presente nel sito della manifestazione.

Smart NationMilano Digital Week, al via la quinta edizione
Vai all'articolo

Sidera Aurea, a Padova al via lo spettacolo digitale immersivo

No comments

A Padova tutto è pronto per Sidera Aurea, uno spettacolo immersivo basato su animazioni in 3D che verrà allestito 5 volte al giorno dal 3 novembre al 18 dicembre presso il Palazzo della Ragione di Padova: si tratta di un percorso storico che racconta il percorso che il più grande salone storico pensile al mond ha vissuto nel corso dei secoli, dalla fondazione dell’edificio dove è ospitato fino alla distruzione del ciclo pittorico di Giotto a causa di un incendio nel 1420.

La volta, caratterizzata da un soffitto ligneo a carena di nave rovesciata, è lunga 82 metri, larga 27 ed è situata a 40 metri dal pavimento: grazie all’uso del digitale, di luci e di suoni verranno esaltati gli affreschi e le cornici del salone che verrà sezionato virtualmente in 333 finestre con una proiezione su due livelli, tra soffitto e superfici affrescate, che ha lo scopo di restituire la sensazione di immergersi in un sistema fisico e astronomico nella cornice del XVI secolo.

La manifestazione immersiva è stata organizzata da Odd Agency in collaborazione con il Comune di Padova e in partnership con CoopCulture.

Il progetto, ideato e realizzato da Odd Agency in collaborazione con il Comune di Padova e in partnership con CoopCulture.

Maggiori dettagli nel comunicato della rete civica del Comune di Padova.

Smart NationSidera Aurea, a Padova al via lo spettacolo digitale immersivo
Vai all'articolo