TIM offre un nuovo canale di assistenza digitale

No comments

Nell’ottica di rendere più accessibili i propri servizi TIM ha ampliato la propria offerta in materia di assistenza fornendo un nuovo canale digitale per supportare gli utenti nel controllo e nella gestione dei servizi erogati.

Da lunedì 29 ottobre infatti è disponibile l’integrazione tramite Google Assistant per cui sarà sufficiente pronunciare il comando vocale Ok Google, parla con TIM per utilizzare i nuovi servizi di assistenza e conoscere le informazioni riguardanti il proprio profilo TIM come l’offerta sottoscritta o il credito telefonico.

TIM è il primo operatore telefonico in Italia a sviluppare un servizio di caring orientato specificatamente per l’assistente vocale di Google.

Smart caring di TIM: le funzioni aumenteranno

L’elenco delle funzioni accessibili tramite supporto vocale sono destinate ad aumentare nel corso del tempo ma è indicativo l’impegno per fornire soluzioni sempre più avanzate che consentano un’efficace digitalizzazione e un miglioramento dell’esperienza utente in coerenza con il programma DigiTim voluto dall’azienda.

L’interazione con Google Assistant è possibile tramite smartphone e tablet attraverso l’app per Android e iOS oppure utilizzando gli smart speaker Google Home e Google Home Mini.

Smart NationTIM offre un nuovo canale di assistenza digitale
Vai all'articolo

Vodafone e Microsoft insieme per l’uso dell’intelligenza artificiale nell’assistenza clienti

No comments

Vodafone ratifica un accordo con Microsoft per lo sviluppo dell’intelligenza artificiale in soluzioni adatte a migliorare l’efficacia e l’efficienza dei servizi di customer care.

L’intesa consente di estendere ulteriormente le funzionalità del progetto TOBi, l’assistente digitale che Vodafone ha creato per migliorare l’esperienza utente del proprio sistema di customer care.

TOBi infatti da circa un anno aiuta i clienti Vodafone erogando un’assistenza rapida ed efficace 24/7: il sistema evoluto riconosce e interpreta i bisogni dell’utente, imparando dai propri errori e adeguando l’interazione sulla base dell’evoluzione della conversazione.

Qualora non dovesse essere in grado di fornire adeguata assistenza, TOBi è inoltre in grado di mettere direttamente il cliente in contatto con un consulente specializzato.

Microsoft mette a disposizione gli strumenti di analytics e business intelligence

L’intervento di Microsoft è legato al miglioramento della rete neurale alla base di TOBi grazie all’impiego di soluzioni proprietarie di analytics e business intelligence messe a disposizione della Neural Network Training Unit, un team dedicato di Vodafone a cui è stata fornita una specifica formazione su Machine Learning e Natural Language Processing.

Grazie al supporto di Microsoft sarà possibile arrivare a circa 10 milioni di contatti con i clienti al mese entro la fine dell’anno estendendo i servizi di TOBi a tutti i canali di contatto messi a disposizione da Vodafone per i clienti.

Smart NationVodafone e Microsoft insieme per l’uso dell’intelligenza artificiale nell’assistenza clienti
Vai all'articolo