Microsoft lancia Ambizione Italia #DigitalRestart

No comments

Per supportare l’innovazione e la crescita del nostro Paese Microsoft ha annunciato l’estensione del progetto di ecosistema Ambizione Italia lanciato nel 2018 tramite il nuovo piano di investimenti Ambizione Italia #DigitalRestart.

L’obiettivo è la creazione di nuove opportunità per far crescere persone e organizzazioni tramite soluzioni cloud locali, il supporto allo smart working e l’accesso a programmi di formazione digitale

Contestualmente verrà avviata la prima Regione Data Center di Microsoft in Italia, a Milano.

Il piano Ambizione Italia #DigitalRestart si concretizza in oltre 1,5 miliardi di dollari di investimenti spalmati su un periodo quinquennale oltre ad una partnership strategica con Poste Italiane per promuovere l’innovazione tra sviluppatori, startup, grandi aziende e pubblica amministrazione.

Le due aziende lanceranno un piano congiunto per sviluppare una nuova serie di servizi dedicati alle aziende italiane e al settore pubblico tra cui un progetto di alfabetizzazione digitale per i dipendenti di Poste Italiane e un’iniziativa congiunta per la formazione dei cittadini italiani.

Ambizione Italia #DigitalRestart inoltre prevede un programma di formazione per sviluppare le competenze digitali richieste dal mercato del lavoro e destinato a circa 1,5 milioni di persone tra studenti, professionisti e disoccupati nel corso dei prossimi tre anni.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa di Microsoft.

Smart NationMicrosoft lancia Ambizione Italia #DigitalRestart
Vai all'articolo

Trasformazione digitale, il Documento Unico di Circolazione è operativo

No comments

Dopo un lungo percorso è finalmente attivo il Documento Unico di Circolazione e al suo interno è disponibile un significativo numero di pratiche automobilistiche.

Si tratta di una significativa innovazione che rappresenta forse il più importante passo nella trasformazione digitale del mondo dei servizi per la circolazione fisica e giuridica dei veicoli: ne avevamo parlato tempo fa quando il nuovo documento era in fase di progettazione.

La genesi del DUC in formato digitale è stata piuttosto travagliata, con date di rilascio che sono state via via rinviate spezzettando il numero di pratiche incluse nel nuovo fascicolo digitale.

Nel Documento Unico di Circolazione sono presenti i dati tecnici e di intestazione del veicolo, i provvedimenti amministrativi giudiziari che insistono sulla proprietà e la disponibilità del mezzo ma anche eventuali ipoteche o fermi amministrativi che gravano sullo stesso.

Il nuovo DUC riduce i costi di emissione con 2 bolli contro i 4 previsti per certificato di proprietà e libretto di circolazione oltre ad una compressione dei costi per la trascrizione all’ACI (Automobile Club d’Italia).

Il DUC permette di gestire una serie di pratiche fra cui le mini-volture, cioè i passaggi di proprietà a favore dei concessionari e dei commercianti di veicoli, che acquistano o prendono in permuta mezzi usati, le radiazioni, ossia le cessazioni dalla circolazione per rottamazione e per definitiva esportazione all’estero, e infine su richiesta le immatricolazioni, re-immatricolazioni e trasferimenti di proprietà.

Smart NationTrasformazione digitale, il Documento Unico di Circolazione è operativo
Vai all'articolo

World Password Day, gli utenti non modificano periodicamente le proprie password

No comments

Oggi è il World Password Day, la giornata internazionale dedicata alla sensibilizzazione degli utenti circa i comportamenti corretti da tenere per la gestione delle proprie password con cui si effettuano accessi, ormai, ad un numero significativo di applicazioni che conservano le informazioni più disparate che ci riguardano.

Con l’aumento vertiginoso del traffico online anche in seguito all’emergenza sanitaria dettata dal COVID-19, si è moltiplicato il ricorso ad applicazioni per lo smart working ma anche nuove iscrizioni a siti che richiedono l’impostazione di una password.

Proprio l’attenzione alla corretta individuazione delle parole chiave è un aspetto imprescindibile per la tutela dei propri dati: secondo un report di LastPass, il 53% degli utenti non ha mai modificato le proprie password negli ultimi 12 mesi anche qualora venisse avvisato di un potenziale rischio per la sicurezza.

Il 44% degli utenti ne usa ovunque una simile o uguale nonostante il rischio per la sicurezza mentre il 41% non ritiene che i propri account siano a rischio perché sottostimano gli attacchi informatici.

La password più diffusa è ancora 123456, stando alla lista redatta da SplashData: gli utenti dovrebbero quindi porre maggiore attenzione alla scelta delle proprie parole chiave, magari usando sequenze alfanumeriche casuali, e alla loro modifica periodica.

Smart NationWorld Password Day, gli utenti non modificano periodicamente le proprie password
Vai all'articolo

Il Comune di Cascina prosegue nella digitalizzazione dei propri servizi

No comments

Il Comune di Cascina prosegue il suo impegno nella digitalizzazione dei propri servizi per consentire a cittadini e imprese di interagire con l’Amministrazione tramite le nuove tecnologie.

I servizi demografici, scolastici, produttivi come pure quelli sociali sono interessati dall’innovazione: questo percorso è ancora più impattante durante l’emergenza sanitaria dettata dal COVID-19.

A tale proposito il Comune sta attivando la possibilità di richiedere i principali certificati e documenti per via telematica oltre a predisporre le modalità di pagamento online.

Già oggi sono stati perfezionati i servizi che consentono la prenotazione su appuntamento per carte di identità, pratiche di residenza e certificazioni a sportello: del resto la prenotazione di un appuntamento permette di preservare la popolazione da contatti diffusi e aggregazioni che potrebbero, nella situazione emergenziale, dare luogo a problematiche di natura sanitaria.

Tutti i servizi telematici attivati sono raggiungibili dalla sezione servizi online del sito istituzionale del Comune di Cascina: ad oggi sono pienamente funzionanti quelli relativi alla partecipazione al bando per il contributo straordinario di locazione, all’invio pratiche SUAP, all’iscrizione ai servizi educativi e infine alle segnalazioni online.

Rimane la possibilità per i cittadini di rivolgersi agli sportelli tradizionali qualora impossibilitati per mancanza di dispositivi tecnologici idonei o per situazioni di urgenza: è presente un numero di telefono e un indirizzo e-mail a cui, eventualmente, chiedere supporto.

Smart NationIl Comune di Cascina prosegue nella digitalizzazione dei propri servizi
Vai all'articolo

Approvato il Piano Scuola per potenziare la connettività delle scuole italiane

No comments

Il Comitato nazionale per la Banda Ultralarga ha approvato un piano da oltre 400 milioni di euro per potenziare la connettività delle scuole italiane.

Si tratta di un importante risultato che permette di portare negli istituti la banda ultralarga in tempi quanto più rapidi possibili: l’obiettivo è rendere 32.213 edifici scolastici, pari all’81,4% dei plessi esistenti, serviti da connessioni veloci nell’ordine di 1 Gbit con 100 Mbits di banda garantita.

Il piano presenta una dotazione economica raddoppiata per coprire i costi strutturali degli interventi di adeguamento della connettività e per la copertura dei costi di esercizio per un periodo di 5 anni.

Sono state inoltre approvate, nel medesimo intervento, due tipologie di voucher per le famiglie: il primo prevede un contributo massimo da 200 euro per le connessioni veloci, il secondo un contributo relazionato all’ISEE massimo da 500 euro per connessioni veloci e per l’acquisto di tablet e pc.

Il Piano Scuola è stato siglato grazie al lavoro coordinato e congiunto del Ministero dello Sviluppo Economico, del Ministero per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione e ovviamente del Ministero dell’Istruzione.

Maggiori dettagli nel comunicato stampa.

Smart NationApprovato il Piano Scuola per potenziare la connettività delle scuole italiane
Vai all'articolo

Fiera Milano trasforma la propria offerta puntando sul digitale

No comments

Fiera Milano si prepara al cambiamento imposto, a livello globale, dall’emergenza sanitaria che ormai ha coinvolto ogni Paese del mondo: dal momento che gli eventi che prevedono un grande affollamento di persone non sono organizzabili fino al rientro della crisi, si è resa necessaria anche per il polo fieristico una decisa riorganizzazione.

Attraverso la società del Gruppo Fiera Milano Media e grazie alla divisione Business International, Fiera Milano rivoluziona la sua offerta formativa e convegnistica tramite un innovativo hub digitale di eventi in live streaming per continuare ad offrire opportunità di networking per manager e aziende.

Il mercato, del resto, è florido: secondo i dati di Global Market Insights, entro il 2025 varrà oltre 300 miliardi di dollari a livello globale e il digital learning sarà sicuramente un protagonista di peso.

Per questo motivo Fiera Milano ha iniziato a rendere completamente digitale tutta la propria offerta formativa e gli eventi per il mondo del business potenziando il social learning.

La distanza quindi viene colmata grazie all’adozione delle nuove tecnologie puntando tutto su e-learning e live streaming event: i workshop fisici vengono quindi trasformati in classi online virtuali con esercitazioni interattive e possibilità di condividere in tempo reale feedback e materiale.

Tutto ciò è possibile anche grazie all’accordo siglato con l’International Telematic University UNINETTUNO di Roma per la produzione e lo sviluppo di modalità innovative di organizzazione ed erogazione di corsi di formazione professionale e universitari online.

Fra le attività degne di nota vi è anche l’accordo di licensing con TED (Technology, Entertainment, Design) per organizzare momenti di incontro online di confronto su idee e sfide per il futuro del fare impresa tramite l’intervento di esperti italiani e internazionali.

Smart NationFiera Milano trasforma la propria offerta puntando sul digitale
Vai all'articolo

Calcio e innovazione, al via la collaborazione fra Lega Pro e George Washington University

No comments

La Lega Pro prosegue il proprio percorso basato sull’innovazione dei processi e l’utilizzo delle nuove tecnologie: nell’ambito di queste attività è stato infatti siglato un accordo con la George Washington University.

La celebre università americana aiuterà infatti la Lega Pro tramite i propri studenti, formati tramite il master in Sport Management classificato fra i migliori percorsi didattici nell’ambito a livello mondiale, tramite una tesi di ricerca sull’innovazione sportiva sotto la supervisione di N3XT Sports.

Lo studio ha l’obiettivo di indagare i futuri sviluppi tecnologici e commerciali possibili relativamente alle attività portate avanti dalla Lega Pro: il primo settore a cui verrà applicata questa analisi sarà la Serie C i cui club scopriranno quali tecnologie potranno essere implementate, con il minor rapporto costi/benefici, per competere sul mercato.

Si tratta di un servizio importante che permette un’evoluzione sistemica del settore.

Maggiori informazioni nel comunicato ufficiale.

Smart NationCalcio e innovazione, al via la collaborazione fra Lega Pro e George Washington University
Vai all'articolo

Aumenta la fruizione delle piattaforme digitali di streaming e delle biblioteche online

No comments

Boom di accessi alle piattaforme digitali di streaming e alle biblioteche online: contenuti video, audio e libri digitali sono stati letteralmente presi da assalto da parte degli utenti nell’ultimo periodo.

Il motivo è sicuramente riconducibile all’epidemia COVID-19 che ha determinato il distanziamento sociale e il conseguente aumento della richiesta di contenuti digitali molto marcato.

Dal 17 marzo Netflix in Italia ha riportato un aumento globale di accessi pari al 332%: tra le altre realtà che hanno subito un’impennata ci sono la neonata Disney Plus con un incremento del 290% e la piattaforma Prime Video di Amazon con un aumento del 266%.

L’incremento della domanda ha costretto i colossi dello streaming a ridurre la qualità dei video trasmessi per non penalizzare le infrastrutture di telecomunicazioni a causa dell’impegno di banda originariamente allocata per lo streaming in alta qualità delle informazioni.

Questo fatto basta a rendere il quadro dell’intensa fruizione delle informazioni che non è immune da generare un impatto negativo sull’ambiente: tutti i contenuti condivisi elettronicamente infatti sono archiviati su server attivi e raffreddati con un conseguente elevato consumo di elettricità.

Medesima valutazione anche per la fruizione dei libri online tramite il sistema bibliotecario MLOL (Media Library On Line) e le varie piattaforme bibliotecarie territoriali.

In Emilia-Romagna, per esempio, il sistema bibliotecario Emilb e Biblioteche Romagna registrano un aumento pari al triplo delle consultazioni e dei prestiti rispetto allo stesso mese del 2019 (+291,27 % Emilb e + 246% Biblioteche Romagna) ma anche un notevole salto in avanti rispetto al mese precedente.

Le statistiche riportano il successo dell’utilità dell’accesso gratuito alle risorse culturali disponibili in rete, un trend in crescita valorizzato durante la pandemia che si spera non venga a ridursi.

Smart NationAumenta la fruizione delle piattaforme digitali di streaming e delle biblioteche online
Vai all'articolo

Riparte il Think Tank Basilicata con Power2Innovate

No comments

Riparte ufficialmente il Think Tank Basilicata, l’iniziativa promossa da Total E&P e The European House – Ambrosetti per un confronto strategico sulle possibili azioni che possano aiutare la Basilicata a diventare una tra le Regioni più sostenibili e resilienti in Italia e in Europa con una specifica concentrazione sui punti di forza del territorio.

Fra questi emergono tre ingredienti fondamentali: la presenza di attori che fanno parte dell’industria capital intensive, la presenza di filiera agroalimentare estesa e il contributo dell’industria culturale e del turismo.

Per consentire questo processo il Think Tank evolve in un Act Tank tramite una serie di incontri fisici ma soprattutto digitali, anche in relazione all’andamento dell’emergenza COVID-19, che saranno presentati in un Forum finale che si svolgerà a Matera il 4 dicembre 2020.

Questa fase si arricchisce con il lancio della Call for Ideas Power2Innovate, un’iniziativa a favore di startup e aspiranti imprenditori del Mezzogiorno con idee innovative e ad alto potenziale: è possibile partecipare candidandosi dal 30 aprile 2020 fino al 15 ottobre 2020 sul sito dedicato.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa.

Smart NationRiparte il Think Tank Basilicata con Power2Innovate
Vai all'articolo

STEMintheCity diventa un progetto interamente digitale

No comments

Approda online STEMintheCity, l’iniziativa promossa dal Comune di Milano per diffondere l’interesse verso le discipline tecnico-scientifiche e le nuove tecnologie digitali di cui avevamo già parlato.

STEM infatti è un acronimo inglese che indica quattro discipline: Science (scienza), Technology (tecnologia), Engineering (ingegneria) e Mathematics (matematica).

La formazione garantita da questo quartetto didattico è la chiave per approcciare correttamente e con competenza le nuove tecnologie e, per questo motivo, STEMintheCity intende offrire contenuti gratuiti, messi a disposizione da varie organizzazioni, per facilitare la gestione delle attività quotidiane scolastiche, lavorative o personali relazionate a queste discipline.

Nell’impossibilità di dare corso ad una programmazione con incontri effettuati in carne ed ossa per colpa dell’emergenza sanitaria dettata dal COVID-19, la piattaforma didattica si trasferisce online sul sito steminthecity.eu e viene lanciata con una diretta streaming che ospita diverse personalità del mondo istituzionale, scientifico e dell’educazione e un saluto del sindaco Giuseppe Sala.

Lo spazio virtuale mette a disposizione contenuti accessibili da remoto a tutti coloro che vogliono approfondire le dinamiche innovative che condizioneranno sempre di più la nostra società.

Smart NationSTEMintheCity diventa un progetto interamente digitale
Vai all'articolo