Dislessia, disponibile uno screening digitale gratuito

No comments

Con la partenza dell’European Dyslexia Awareness Week 2018, torna un’iniziativa benefica rivolta ad aiutare, grazie al digitale, tutti coloro che soffrono di dislessia.

Fondazione TIM in collaborazione con l’Associazione Italiana Dislessia, l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, l’Istituto Superiore di Sanità, l’Istituto di Scienze Applicate & Sistemi Intelligenti del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Messina e il Ministero della Salute e il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca mette a disposizione la piattaforma Dislessia 2.0 per uno screening gratuito.

La piattaforma, a disposizione di famiglie, docenti, studenti e pediatri, offre strumenti digitali innovativi per l’analisi delle difficoltà di lettura dei più piccoli: lo screening serve a valutare il problema e ad orientare chi ne soffre verso le 5.000 scuole già certificate “Amiche della Dislessia”: ne avevamo già parlato in occasione del suo lancio.

La dislessia è un disturbo del neurosviluppo su cui c’è ancora molta confusione e poco supporto da parte delle istituzioni scolastiche: esso riguarda la capacità di leggere, scrivere e calcolare in modo corretto e fluente, che solitamente si manifesta con l’inizio della scolarizzazione.

Dislessia 2.0, un portale e un’app per combattere il disturbo

La piattaforma Dislessia 2.0 prevede un portale e un’app per conoscere e combattere il disturbo.
Il portale web consente di effettuare prove di lettura per individuare i segnali del disturbo di lettura e valutare efficacemente coloro che necessitano di un consulto con uno specialista in caso di effettivo bisogno.

L’app (Smart@app) invece è stata studiata per riconoscere i disturbi della comunicazione e del linguaggio nei primi tre anni di vita dei bambini tramite uno screening ultra-precoce.

Smart NationDislessia, disponibile uno screening digitale gratuito
Vai all'articolo