Pisa, inaugurata la nuova sede dell’anagrafe dei domini italiani

No comments

L’anagrafe digitale degli oltre 3 milioni di domini nazionali gestita dall’Iit-Cnr ha trovato una nuova casa: è stata infatti inaugurata, presso l’Area della Ricerca di Pisa del Cnr, la struttura che ospita uno degli snodi nevralgici dell’Internet italiana.

L’edificio è stato pensato per essere tecnologicamente avanzato, eco sostenibile e attento ai consumi energetici in modo da poter essere il luogo ideale dove crescere la Rete del futuro.

Per rispettare i criteri di eco sostenibilità si è puntato sulla particolare tecnica costruttiva in legno (X-Lam) e sul largo utilizzo di tecnologie domotiche riducendo il consumo di suolo e aumentando l’efficienza energetica grazie ad ampio ricorso a fonti solari fotovoltaiche e termiche.

Grazie ad un sofisticato apparato di monitoraggio della CO2, al controllo delle fonti di illuminazione naturale ed artificiale e alle innovative tecniche di costruzioni, è stato possibile raggiungere la classificazione di “Edificio ad Energia Quasi Zero” cioè una struttura ad altissima prestazione energetica.

Smart NationPisa, inaugurata la nuova sede dell’anagrafe dei domini italiani
Vai all'articolo

Il Registro si rinnova e lancia i digital kit per le imprese

No comments

Novità in casa di Registro.it, l’anagrafe dei domini Internet  italiani dove è possibile registrare, modificare o cancellare uno o più domini .it che è stata affidata, dal 1987, al Consiglio Nazionale delle Ricerche presso la sede dell’Istituto di Informatica e Telematica del Cnr di Pisa.

Il Registro infatti cambia veste e si rinnova proponendo nuove sezioni ideate per venire incontro alle esigenze delle piccole e medie imprese italiane: l’intento è quello di consentire alle aziende di aumentare di competitività grazie ad informazioni attinenti al digitale e idonee allo scopo.

In tal senso si inserisce il lancio di appositi digital kit, una sorta di cassetta degli attrezzi che contiene guide di consigli e best practice su come sfruttare la rete per comunicare e potenziare la propria attività.

I digital kit infatti puntano a spiegare, passo passo, cosa siano e come funzionino argomenti quali siti web, identità digitale ma anche content marketing, email marketing e pubblicità online affinché piccole aziende, professionisti,  artigiani, commercianti e freelance possano essere maggiormente competitivi su scala globale o possano iniziare a documentarsi senza essere esposti a costi che magari non riescono a gestire.

I temi trattati dai digital kit sono vari e prevedono già di affrontare, nell’immediato futuro, temi più complessi come l’identità digitale, la blockchain, la cybersecurity, l’intelligenza artificiale e il mondo dell’Internet of Things.

Smart NationIl Registro si rinnova e lancia i digital kit per le imprese
Vai all'articolo

Internet, allarme ICANN per un’ondata di attacchi informatici

No comments

L’ICANN, ossia l’organizzazione internazionale che assegna gli indirizzi Internet, ha reso noto che si è verificata un’inattesa ondata di attacchi informatici in tutto il mondo contro i domini Internet.

Si tratta di un fenomeno incontrollato e imprevisto che sta creando non pochi problemi, essendo ancora in corso: questi attacchi informatici si concretizzano in modifiche non autorizzate agli indirizzi con la sostituzione degli indirizzi dei server autorizzati con quelli di macchine controllate dagli aggressori.

L’attacco pertanto è diretto ai DNS server, un’infrastruttura distribuita che consente la risoluzione di nomi dei nodi della rete in indirizzi IP: ad ogni dominio o nodo infatti corrisponde un nameserver che rappresenta una sorta di mappatura per rintracciare il corretto contenuto applicabile.

Visto il grado di allarme, si suggerisce agli utenti e ai fornitori di servizio di stare particolarmente attenti.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito dell’ICANN.

Smart NationInternet, allarme ICANN per un’ondata di attacchi informatici
Vai all'articolo

Il Registro avvia l’implementazione del protocollo DNSSEC

No comments

Il Registro .it, ossia l’anagrafe italiana dei nomi a dominio con estensione .it che ha sede presso il Cnr di Pisa, ha ufficialmente attivato il protocollo di sicurezza DNSSEC per i server DNS.

Tale protocollo, implementato attraverso l’uso di firme digitali e di tecniche di crittografia a chiave pubblica, permette di ridurre drasticamente la vulnerabilità in rete a determinati tipi di attacchi informatici fra cui il phishing e il cache poisoning.

Inizia così la propagazione di questa tecnologia agli oltre 190mila server DNS italiani per contribuire ad elevare gli standard di sicurezza della rete italiana.

DNSSEC per domini .it: un percorso avviato con il Registro svedese

L’iniziativa trae origine da un lungo percorso di lavoro avviato nel 2014 tramite una collaborazione con l’omologo Registro svedese, primo in Europa ad adottare il protocollo DNSSEC.

La partnership ha portato un consolidamento del know-how da parte dei tecnici di Registro.it che è stato poi esteso attraverso la costituzione di un gruppo di lavoro misto con le società private per la registrazione dei domini (i Registrar) per realizzare un sistema comune.

Mediamente la copertura del protocollo DNSSEC a livello internazionale non supera ancora il 10% del totale dei domini registrati.

Maggiori informazioni qui.

Smart NationIl Registro avvia l’implementazione del protocollo DNSSEC
Vai all'articolo