Arriva Facebook Shops, la piattaforma e-commerce di Facebook

No comments

Facebook spinge l’acceleratore nel settore dell’eCommerce e lancia Facebook Shops, una piattaforma che propone agli esercenti la possibilità di creare una vetrina virtuale per vendere online i propri prodotti.

Il nuovo sistema è già disponibile in Italia e ha come obiettivo rendere lo shopping sempre più immediato e consentire a chiunque di beneficiare dell’ecosistema delle applicazioni di Facebook per crescere nel mercato globale connettendosi con i propri clienti e trovandone di nuovi.

Ogni azienda può creare un unico negozio online, accessibile via Facebook o Instagram, tramite cui scegliere i prodotti da inserire a catalogo personalizzando l’aspetto della vetrina.

I clienti finali possono trovare il negozio integrato sulla pagina Facebook o sul profilo Instagram di ciascuna azienda ma anche scoprirlo tramite le storie o gli annunci pubblicitari.

Progressivamente verrà estesa anche la possibilità di acquistare direttamente sull’app, funzione attualmente attiva sono negli Stati Uniti ma che verrà realisticamente rilasciata gradualmente anche negli altri Paesi.

Inoltre, all’interno della nuova piattaforma è possibile essere assistiti da un commesso virtuale inviando messaggi tramite WhatsApp, Messenger o Instagram Direct nonché partecipare all’acquisto di un prodotto durante una presentazione video realizzata tramite la funzione live shopping integrata.

Facebook Shops è reso possibile da una serie di partner fra cui: Shopify, BigCommerce, WooCommerce, Channel Advisor, CedCommerce, Cafe24, Tienda Nube and Feedonomics.

Smart NationArriva Facebook Shops, la piattaforma e-commerce di Facebook
Vai all'articolo

Grow My Store, Google supporta gli esercenti con uno strumento gratuito per il commercio online

No comments

Google affianca i piccoli esercenti che hanno difficoltà nel ripensare la propria strategia digitale per fronteggiare le problematiche indotte dalla contrazione dei consumi e, quindi, delle vendite.

Per farlo ha realizzato e messo online un tool molto interessante che permette di effettuare una veloce analisi circa la propria presenza online per capire quali siano i punti di debolezza a cui fare attenzione in modo da migliorare la capacità di vendita tramite il canale dell’eCommerce.

Lo strumento si chiama Grow My Store e consiste in una piattaforma web che consente, in pochi e semplici passaggi, di ottenere un report analitico che possa rappresentare un punto di partenza per evolvere la propria avventura nel mondo del commercio elettronico.

Ora più che mai, infatti, il digitale è il punto di riferimento per farsi trovare e proporre la propria merce aumentando così il perimetro della propria attività: a tale riguardo la consulenza automatizzata di Google può essere importante specialmente per chi ha budget ridotti e alta necessità di approdare efficacemente online.

Grow My Store è quindi un rapido check-up per siti già in essere che necessitano di interventi urgenti per migliorarne l’appeal e le performance.

Per provare lo strumento è sufficiente recarsi a questo link inserendo l’indirizzo web della propria attività ed eventualmente una mail per ottenere il report completo: il risultato dell’analisi è un pagellino che analizza blandamente vari aspetti per riconsegnare una sorta di check-list sulle cose fatte e quelle ancora da sistemare.

Smart NationGrow My Store, Google supporta gli esercenti con uno strumento gratuito per il commercio online
Vai all'articolo

MIDO4U, la piattaforma digitale che anticipa il MIDO

No comments

Da oggi tutti possono collegarsi su MIDO4U, la piattaforma digitale dedicata al MIDO, la grande fiera annuale dell’occhialeria che avrebbe dovuto svolgersi in questi giorni a Milano ma che ha subito un rinvio a luglio a causa dell’emergenza sanitaria che ha coinvolto l’Italia e in particolare la Lombardia.

L’iniziativa è stata ideata per cercare di mitigare i disagi e i datti sofferti dagli espositori in relazione alla repentina modifica della programmazione: tramite la piattaforma infatti le aziende possono caricare le proprie collezioni e i buyer già registrati a MIDO 2020 possono visualizzare i prodotti e prendere contatto con gli espositori.

Non è ovviamente un’alternativa del tutto fungibile alla manifestazione fieristica che comunque si svolgerà come da programma con tutti gli eventi in calendario nei padiglioni e in città fra qualche mese.

L’edizione 2020 del MIDO è particolarmente importante perché coincide con il cinquantenario dell’attività: nonostante le severe ripercussioni sulla filiera dovute allo stop forzato delle fabbriche cinesi, l’organizzazione non vuole arrendersi alle stime sconfortanti dettate dall’emergenza sanitaria globale.

Per questo motivo e per non danneggiare l’interesse dei visitatori che nel 2019 avevano frequentato, con oltre 60mila presenze da 159 Paesi, i padiglioni del polo fieristico, gli organizzatori hanno scelto di optare per una soluzione che tenga conto delle nuove tecnologie a disposizione e sia in grado di garantire online l’incontro fra domanda e offerta prima dell’evento ufficiale.

Smart NationMIDO4U, la piattaforma digitale che anticipa il MIDO
Vai all'articolo

Al via la seconda fase del progetto Miglio Digitale

No comments

Mestre crede nelle nuove tecnologie per il rilancio dell’offerta del commercio locale e per questo motivo avvia la seconda fase del progetto Miglio digitale.

L’iniziativa, partita circa un anno fa sottoforma prototipale, consiste in una trasformazione di alcuni commercianti, i cosiddetti pionieri digitali, che hanno uniformato le loro abitudini di vendita alle migliori pratiche dettate dalle tecnologie digitali grazie ad una formazione specializzata.

Si tratta di un processo rigenerazione economica e sociale comune che insiste sull’aggregazione dei commercianti che collaborano per creare insieme un’identità comune reagendo alla crescita del commercio elettronico cercando una differenziazione basata sul valore.

Non essendo possibile infatti competere con le economie di scale dei grandi del settore, è necessario perseguire una differenziazione basata sui servizi addizionali accessibili ai consumatori locali ma anche ai turisti.

Fra le attività previste nel progetto Miglio digitale vi è l’installazione di smart speaker e monitor con messaggi promozionali in negozi e alberghi ma anche lo studio di dati utili ad azionare politiche di marketing personalizzate: tra questi vi è la raccolta dei flussi pedonali opportunamente analizzati secondo criteri analitici che leghino alberghi e realtà commerciali. Il progetto, sostenuto dalla Camera di Commercio Venezia Rovigo e dal Comune di Venezia, si incardina nell’ambito del processo di innovazione nel commercio ipotizzato per migliorare il livello dei servizi offerti ai cittadini e ai turisti.

Smart NationAl via la seconda fase del progetto Miglio Digitale
Vai all'articolo

Digital Innovation Hub, nasce l’asse lombardo-veneto

No comments

A Varese è stato siglato l’accordo fra i Digital Innovation Hub di Confartigianato delle città di Varese e Vicenza con lo scopo di portare sempre più innovazione nelle piccole e medie imprese: in particolare la collaborazione è incentrata sul conseguimento di alcuni specifici obiettivi.

In primo luogo, la promozione della domanda di cambiamento del sistema produttivo dei due territori diventando l’accesso al mondo dell’innovazione grazie alla disponibilità dei servizi necessari per introdurre le tecnologie 4.0 nei processi aziendali.

In secondo luogo la formazione, ossia eventi e metodologie adatte a diffondere competenze diverse e complementari fortemente integrate con gli obiettivi di digitalizzazione: fra questi anche l’organizzazione di seminari, workshop e visite di studio nel perimetro applicativo delle tecnologie 4.0.

La partnership porta allo scambio di competenze ed esperienze fra i due hub di Confartigianato: con la reciproca contaminazione è infatti possibile confrontare modelli di sviluppo diversi su territori con differenti esigenze ma anche con ambiti specialistici ben separati.

I due hub infatti rimarranno connotati ciascuno dalla propria identità: il Digital Innovation Hub di Varese ha consolidato l’expertise nel campo della prototipazione, del design di prodotto e di processo e dell’innovazione del settore della manifattura mentre il Digital Innovation Hub di Vicenza che ha sviluppato tematiche relative a cybersecurity, e-commerce e intelligenza artificiale.

Maggiori dettagli nel comunicato ufficiale.

Smart NationDigital Innovation Hub, nasce l’asse lombardo-veneto
Vai all'articolo

Cyber Monday, il giorno delle offerte dedicate alla tecnologia è arrivato

No comments

Come ogni anno, dopo il Black Friday arriva il Cyber Monday: si tratta della giornata più apprezzata dagli amanti della tecnologia perché dedicata ad offerte prevalentemente relative al settore tecnologico.

Lanciata da shop.org nel lontano 2005, il Cyber Monday porta un incremento sostanziale delle vendite di prodotti tecnologici tanto che gli appassionati aspettano appositamente questa giornata per effettuare le proprie spese anche in previsione delle prossime festività natalizie.

Sono molti i siti online che sfruttano il Cyber Monday per lanciare le ultime grandi offerte proposte con la settimana di sconti del Black Friday: dra i siti più maggiormente attivi c’è sicuramente Amazon con la sua sezione dedicata al Cyber Monday.

Non mancano ovviamente anche altri grandi giganti dello shop online come Unieuro, Mediaworld ed Ebay.

E voi? Stavate aspettando questo momento per dedicarvi alle spese tecnologiche? Il tempo scorre, quindi affrettatevi.

Smart NationCyber Monday, il giorno delle offerte dedicate alla tecnologia è arrivato
Vai all'articolo

Black Friday, oggi è la giornata dedicata alle migliori offerte online

No comments

Il giorno che segue il Thanksgiving, ossia la Festa del Ringraziamento statunitense, è la giornata degli sconti per antonomasia: si tratta di quello che ai più è conosciuto come Black Friday.

Anche quest’anno nel nostro Paese, in sintonia con quanto avviene negli Stati Uniti, è tempo di scoprire centinaia di prodotti con sconti davvero importanti.

Alcune offerte sono già disponibili dall’inizio di questa settimana e continueranno anche il prossimo lunedì, giornata dedicata al Cyber Monday, ma esclusivamente per i prodotti tecnologici.

Alla ricerca dell’offerta più conveniente, gli utenti confermano l’interesse verso il mondo dell’e-commerce soprattutto per quanto riguarda i giovani tra i 18 e i 34 anni di ambo i sessi: i prodotti più appetibili rimangono quelli relativi al settore dell’elettronica di consumo come console, notebook, TV led, fotocamere e ovviamente smartphone, smartwatch e tablet.

Fra i negozi più conosciuti, vi sono sezioni dedicate su Amazon, Unieuro ma anche direttamente sui vari siti dei produttori.

Il suggerimento migliore è quello di seguire direttamente i brand preferiti su Facebook e Twitter in attesa che i marchi pubblichino delle promozioni da afferrare al volo.

Smart NationBlack Friday, oggi è la giornata dedicata alle migliori offerte online
Vai all'articolo

Amazon abbandona i propri Dash Button

No comments

Presentati come possibile soluzione al riordino veloce di prodotti ad alto consumo che si prestano ad essere immagazzinati in scorte, tipicamente cartucce per la stampante, detergenti, detersivi o alimentari, gli Amazon Dash Button hanno rappresentato una novità molto interessante nelle soluzioni IoT domestiche.

Il loro funzionamento era semplice: dopo una rapida configurazione collegandoli al proprio account Amazon era possibile semplicemente con il tocco del tasto inviare una richiesta di riordino per un dato articolo precedentemente indicato.

Gli Amazon Dash Button potevano essere apposti in prossimità del luogo in cui utilizzare i prodotti, come per esempio la lavatrice nel caso dei detersivi, e da lì provvedere agli acquisti qualora le scorte fossero state in rapido esaurimento.

Dei Dash Button ne avevamo parlato in questo articolo nel momento in cui erano sbarcati in Italia ma da allora le cose sono cambiate: con la rapida diffusione degli smart speaker e di altre tipologie di riordino veloce, Amazon ha deciso di interrompere il progetto a partire dal prossimo 31 agosto.

Lo stop alle vendite era arrivato all’inizio del 2019 in forza di altre opzioni di acquisto quali Virtual Dash Button, Dash Replenishment, Alexa Shopping e Iscriviti e Risparmia: da fine mese i clienti non saranno più in grado di effettuare ordini tramite i pulsanti fisici a livello globale.

Sarà però ancora possibile continuare a utilizzare quelli virtuali, sul sito e app, con i Button già creati per replicare gli esistenti.

Smart NationAmazon abbandona i propri Dash Button
Vai all'articolo

Amazon introduce il pagamento tramite addebito su conto corrente

No comments

Amazon aumenta le possibilità per i propri clienti di pagare prodotti e servizi venduti sulla propria piattaforma e introduce l’addebito diretto su conto corrente come forma di pagamento alternativa rispetto alla classica su conto corrente.

Finalmente infatti è stata attivata questa modalità alternativa, già disponibile in altri Paesi, anche per i clienti italiani: lo scopo è ovviamente quello di facilitare di molto gli acquisti per chi non ha una carta di credito, non utilizza carte ricaricabili o ancora non è dotato di una carta bancomat abilitata ai pagamenti elettronici.

Per poter effettuare le operazioni, la piattaforma di pagamento di Amazon utilizza il sistema SEPA che punta all’unificazione dei pagamenti senza l’impiego di contanti all’interno della zona Euro.

L’addebito avviene quindi direttamente sul conto corrente del cliente che dovrà semplicemente registrare nel proprio account i codici IBAN e BIC: è sufficiente recarsi nella sezione opzioni di pagamento del proprio account, inserire suddetti codici.

Alternativamente l’utente può inserire questi riferimenti direttamente in fase di ordinazione per poi salvarli permanentemente o meno nel proprio account.

Smart NationAmazon introduce il pagamento tramite addebito su conto corrente
Vai all'articolo

Amazon Prime Day, al via la due giorni di offerte

No comments

Le offerte di Amazon riservate ai clienti Amazon Prime sono di nuovo attive per l’Amazon Prime Day che in realtà dura due giorni.

Si tratta di un periodo promozionale in cui Amazon propone ai propri affezionati clienti abbonati al servizio Amazon Prime una serie di offerte che risultano particolarmente appetibili al punto da innescare dei veri e propri record giornalieri di vendite sul proprio e-commerce.

Le offerte riguardano tutti i principali settori merceologici con scontistiche davvero appetibili e variabili nella due giorni.

Alcune sono disponibili fino alla fine di domani mentre altre valgono solo per oggi, lunedì: di queste alcune andranno avanti per tutto il giorno, altre solo per qualche ora, con la possibilità che i prodotti scontati vadano velocemente ad esaurirsi.

Per poter approfittare delle offerte dedicate è possibile utilizzare un servizio di notifica ideato appositamente per rendere all’utente la vita più semplice: è sufficiente scaricare Amazon Assistant che invia notifiche direttamente sul browser del PC o alternativamente scaricare l’app di Amazon.

smartnationAmazon Prime Day, al via la due giorni di offerte
Vai all'articolo