Milano, in aumento l’utilizzo delle edicole in affiancamento ai servizi digitali comunali

No comments

Le edicole come importante tassello complementare alla strategia di dematerializzazione dei servizi grazie al digitale: questa l’intuizione che molte Amministrazioni comunali, fra cui Firenze e Modena, hanno spinto per avvicinare al cittadino l’erogazione dei servizi.

Anche a Milano tale processo è stato reputato utile e da maggio il numero delle edicole coinvolte è cresciuto significativamente passando da 15 a 61: sono a tutti gli effetti degli sportelli di quartiere che, in funzione della convenzione siglata dal Comune di Milano, dal sindacato di categoria e da Confesercenti, hanno permesso di erogare poco meno di 20mila certificati in tre mesi.

Il servizio piace ai cittadini che possono quindi richiedere direttamente in edicola molti certificati come quelli di nascita, residenza, cittadinanza, lo stato di famiglia: si tratta di un passaggio intermedio alla piena dematerializzazione derivante dall’uso del portale istituzionale e dell’app Fascicolo del Cittadino.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Milano.

Smart NationMilano, in aumento l’utilizzo delle edicole in affiancamento ai servizi digitali comunali
Vai all'articolo

Il Comune di Modena rende disponibili i certificati anagrafici presso le edicole

No comments

Il Comune di Modena ha presentato le nuove modalità di accesso ai servizi demografici con un significativo ricorso all’uso delle nuove tecnologie.

Grazie ad una convenzione con le edicole e all’uso della rete, l’ufficio Anagrafe viene infatti decentralizzato rendendo possibile ai cittadini di richiedere alle stesse edicole il rilascio di certificati.

La convenzione è frutto di un accordo da parte del Comune e il Sinagi: ha vigore dal 5 dicembre e inizialmente raccoglie 12 edicole che hanno aderito al sistema per svolgere la funzione di servizi anagrafici decentrati.

L’elenco completo è consultabile qui.

Presso le edicole si possono richiedere diversi certificati fra cui quello di residenza, cittadinanza, stato di famiglia, stato libero e stato civile: è necessaria una marca da bollo da 16 euro e sostenere una commissione da 0,32 euro per ogni certificato in carta libera o 0,63 euro per ogni certificato in bollo, dietro rilascio di scontrino o ricevuta fiscale. La marca da bollo non serve per i certificati esenti.

I certificati sono richiedibili presso le edicole e online

I certificati possono essere richiesti anche interamente online tramite il sito internet e la successiva consegna all’indirizzo di posta elettronica del cittadino: per effettuare l’operazione è necessario dotarsi delle credenziali Federa o con smart card.

Smart NationIl Comune di Modena rende disponibili i certificati anagrafici presso le edicole
Vai all'articolo