Urbamid Plus, il Comune di Messina lancia il nuovo portale dell’edilizia

No comments

Il Comune di Messina ha presentato Urbamid Plus, una nuova piattaforma digitale focalizzata sull’edilizia che ha lo scopo di ridurre l’afflusso di cittadini e professionisti negli uffici urbanistici, evitando le code ma anche velocizzando le procedure.

L’iniziativa, finanziata con i fondi europei PON Città Metropolitane 2014-20 e fortemente voluta dall’assessorato all’Edilizia pubblica e privata, permette di rivoluzionare il rapporto fra l’Ente e gli utenti in virtù del forte impatto che la nuova piattaforma avrà in termini di digitalizzazione dei processi legati alla Pubblica Amministrazione.

Il Comune di Messina renderà pienamente operativa la nuova infrastruttura digitale a partire da gennaio 2022 con un progressivo rilascio di applicativi ed evolutive per migliorare quanto già realizzato.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Messina.

Smart NationUrbamid Plus, il Comune di Messina lancia il nuovo portale dell’edilizia
Vai all'articolo

Il Comune di Castellanza digitalizza lo Sportello Unico per l’Edilizia

No comments

Lo Sportello Unico per l’Edilizia del Comune di Castellanza si appresta a essere raggiungibile digitalmente per tutti i cittadini.

L’Amministrazione ha infatti predisposto il passaggio alla gestione informatica dello sportello comunale rendendolo raggiungibile online da tutti i cittadini interessati che potranno, in pochi passi, fruire del servizio senza code e con maggiore flessibilità.

L’attivazione del servizio è prevista nei prossimi giorni: da quel momento i cittadini potranno presentare e gestire le istanze edilizie telematicamente.

Tutti gli interventi edilizi e urbanistici saranno quindi più accessibili sia per i tecnici che per i semplici cittadini interessati a relazionarsi in modo diretto e immediato con il Comune.

Fra i servizi garantiti dal SUE digitale vi è la possibilità di presentare pratiche edilizie, richieste per l’installazione di impianti pubblicitari, richieste di autorizzazione all’abbattimento alberi, richieste di certificati di destinazione urbanistica e anche l’accesso agli atti per pratiche edilizie o per verificare lo stato di avanzamento istruttorie nonché le autorizzazioni rilasciate.

Inoltre, con l’avvio del fascicolo unico edilizio, i dati del SUE contribuiranno a raccogliere dati sul territorio in modo da avere una mappatura più precisa anche in chiave di sviluppo futuro.

Smart NationIl Comune di Castellanza digitalizza lo Sportello Unico per l’Edilizia
Vai all'articolo

L’Unione Bassa Reggiana punta sull’archivio digitale unico delle pratiche edilizie

No comments

L’Unione Bassa Reggiana, il comprensorio comunale che racchiude i Comuni di Boretto, Brescello, Gualtieri, Guastalla, Luzzara, Novellara, Poviglio e Reggiolo, punta sull’innovazione avviando i lavori per la realizzazione dell’archivio digitale unico delle pratiche edilizie.

Si tratta di un intervento che prosegue il percorso di trasformazione digitale che interessa l’Unione al fine di migliorare l’azione amministrativa a servizio dei cittadini: l’obiettivo è quello di ottenere, in ultima istanza, un fascicolo digitale dei fabbricati che rappresenti una mappatura precisa di ogni immobile situato negli otto Comuni della Bassa che contenga tutte le informazioni sulla struttura con cronologia di tutti gli interventi edilizi che si sono succeduti nel tempo a partire dalle pratiche edilizie storiche fino a quelle più recenti.

Il progetto, finanziato da risorse pubbliche di tutti i cittadini per un valore di poco superiore ai 500 mila euro, viene gestito dalla Regione.

Il risultato auspicato con il completamento di questa iniziativa di trasformazione digitale è la riduzione dei tempi d’attesa di fronte alle richieste di accessi agli atti da parte dei cittadini oltre ad un ovvio migliore controllo edilizio del territorio e del suo sviluppo.

Smart NationL’Unione Bassa Reggiana punta sull’archivio digitale unico delle pratiche edilizie
Vai all'articolo

Il Comune di Padova digitalizza l’archivio delle pratiche edilizie

No comments

Oltre 2.500 metri lineari di documenti dell’archivio edilizio del Comune di Padova si apprestano a diventare completamente digitali: la deadline è fissata per la primavera 2022 con i lavori appena iniziati per un progetto che ha un controvalore di quasi 3 milioni di euro.

L’archivio delle pratiche edilizie del Comune di Padova è la memoria storica cartacea di quanto accade e soprattutto è accaduto agli edifici cittadini: un importante tassello per professionisti e cittadini la cui consultazione ha sempre richiesto un accesso agli atti fisico di non immediata esecuzione.

Con la scelta di portare innovazione in questo ambito, il Comune di Padova vuole permettere a chiunque abbia la necessità di consultare le informazioni dell’archivio edilizio la possibilità di farlo da remoto anche in considerazione della crescita esponenziale delle richieste dovute ai vari bonus edilizi garantiti dal Governo.

Circa 1.000 richieste al mese nell’ultimo periodo significano movimentare 3.000 faldoni che comportano degli evidenti rallentamenti: per questo motivo l’Amministrazione ha voluto puntare sulla transizione digitale azzerando così ogni rallentamento e ritardo nell’esecuzione della consegna delle informazioni che, a quel punto, diventerebbero istantanee.

La storia di ogni edificio sarà catalogata digitalmente con all’interno tutti i documenti che ne hanno autorizzato la costruzione oltre alle varie modifiche avvenute nel tempo inclusi eventuali condoni edilizi.

Si tratta di una vera e propria rivoluzione digitale che si concluderà in una finestra temporale di circa 6 mesi.

Smart NationIl Comune di Padova digitalizza l’archivio delle pratiche edilizie
Vai all'articolo

Edilizia, la stampa 3D innova la lavorazione del calcestruzzo

No comments

Un nuovo processo denominato Selective Paste Intrusion, che caratterizza una speciale testina applicata al mondo della stampa 3D nel settore dei calcestruzzi, è l’esito di una ricerca totalmente italiana che è approdata finalmente al brevetto.

Al contrario del contour crafting che ha severe limitazioni nella modellazione di forme sporgenti e che richiede strutture di supporto nella stampa 3D del calcestruzzo, con l’innovazione Made in Italy è possibile stampare liberamente qualsiasi forma e oggetto tridimensionali.

Tale tecnologia è destinata a rivoluzionare il mercato anche perché è in grado di essere adottata in produzione a larga scala anche grazie al processo di ingegnerizzazione supportato da NOI Techpark e da una rete di partner coinvolti quali l’Università Tecnica di Monaco, l’Università di Trento e le società Progress M&A di Bressanone, FIT Additive Manufacturing Group e BASF.

Smart NationEdilizia, la stampa 3D innova la lavorazione del calcestruzzo
Vai all'articolo

Il Comune di Verona innova lo Sportello Unico Edilizia

No comments

Il Comune di Verona sta rilasciando diverse innovazioni riguardanti la piattaforma che gestisce lo Sportello Unico Edilizia con particolare attenzione verso il portale Sigi (Sistema Integrativo Informatico Geografico) che è stato reso accessibile direttamente online grazie a SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale.

I professionisti dell’edilizia privata possono quindi effettuare ricerche di pratiche edilizie e richieste di accesso agli atti senza recarsi agli sportelli fisici, provvedendo anche ad eventuali pagamenti online con la possibilità di scaricare i file digitalizzati.

Inoltre l’Amministrazione, grazie allo sportello dedicato per agevolare il cittadino nell’ottenimento delle credenziali SPID direttamente presso il Comune, ha ulteriormente semplificato il percorso per acquisire l’identità digitale fornendo un’opportunità addizionale anche ai professionisti che erano precedentemente obbligati ad effettuare vari passaggi con un notevole dispendio di tempo per ottenere le credenziali con cui entrare in Sigi.

Smart NationIl Comune di Verona innova lo Sportello Unico Edilizia
Vai all'articolo

La Regione Calabria avvia la piattaforma digitale degli sportelli unici per l’edilizia

No comments

Tutto è pronto per il lancio, che avverrà ufficialmente nella giornata di domani, della piattaforma digitale predisposta dalla Regione Calabria e destinata a rendere lo Sportello Unico per l’Edilizia accessibile online ai cittadini.

L’avvio del Sistema telematico Calabria Sue e della Rete degli sportelli unici per l’edilizia rappresenta una rivoluzione per cittadini, imprese edilizie e tecnici di settore ma anche per comuni e numerosi enti.

Tutti infatti potranno beneficiare dei vantaggi di uno sistema tecnologicamente avanzato che permette, da remoto, di snellire atti e procedure burocratiche.

La piattaforma regionale favorisce l’attivazione del servizio in capo ai singoli municipi calabresi che avrebbero avuto difficoltà, autonomamente, ad allestire una piattaforma telematica per la gestione delle pratiche edilizie.

L’avvio della Rete regionale degli sportelli unici per l’edilizia è connessa al sistema regionale Sismi.Ca e alla piattaforma tecnologica CalabriaSuap.

Smart NationLa Regione Calabria avvia la piattaforma digitale degli sportelli unici per l’edilizia
Vai all'articolo

e-Costa, la Provincia di Teramo porta l’innovazione sul territorio costiero

No comments

La Provincia di Teramo e i Comuni della costa, affiancati da un team europeo dedicato, partecipano al progetto e-Costa (Intelligent Cities Challenge I.C.C.), un’iniziativa dedicata alla realizzazione di innovazioni in materia di mobilità, turismo ed edilizia purché siano in chiave sostenibile e digitale.

I Comuni partecipanti al progetto con Silvi capofila, sono Martinsicuro, Alba Adriatica, Tortoreto, Giulianova, Roseto degli Abruzzi e Pineto riuniti nell’Associazione Temporanea di Scopo “Città della Costa”: il coordinamento è invece seguito dal Settore Pianificazione del Territorio ed Urbanistica della Provincia di Teramo.

I partner istituzionali del progetto sono la Provincia di Teramo, ANCE Teramo, ANFFAS, Camera di Commercio Teramo,  Conflavoro PMI Teramo, Confcommercio Teramo, FIAB, Flag Costa Blu, GAL Terreverdi Teramane, Istituto Istruzione Superiore “Moretti”, Ordine degli Architetti di Teramo, Università degli Studi di Teramo, Università degli Studi di Camerino.

Smart Natione-Costa, la Provincia di Teramo porta l’innovazione sul territorio costiero
Vai all'articolo

Il Comune di Monza rende operativa la trasmissione digitale delle pratiche dello Sportello Unico Edilizia

No comments

A Monza parte ufficialmente oggi l’obbligo della presentazione digitale delle pratiche edilizie SUE (Sportello Unico Edilizia), una rivoluzione che porta la semplificazione della procedura, tempi ridotti e certezza delle comunicazioni tra cittadino e Comune.

Il sistema adottato dall’Amministrazione è il portale online CPortal che permette a cittadini e professionisti di effettuare la preparazione e l’inoltro alla PA le pratiche digitali che si stimano in oltre duemila all’anno, un dato commisurato ai 7.500 edifici presenti per una densità di 231 per chilometro quadrato in confronto ad una media nazionale di 42,5 per chilometro quadrato.

Le pratiche digitali inviabili sono relative a:
– permesso di costruire in sanatoria
– SCIA alternativa al permesso di costruire
– comunicazione di inizio lavori asseverata (CILA)
– segnalazione certificata di inizio attività (SCIA)
– permesso di costruire
– certificato di agibilità

La piattaforma CPortal inoltre permette di visualizzare lo stato di avanzamento della propria pratica in tempo reale oltre ad inviare automaticamente riscontro dell’avvenuta ricezione e, entro pochi giorni, il nominativo del responsabile e del tecnico istruttore a cui è stata assegnata la pratica.

Per supportare i cittadini nel processo di transizione al nuovo strumento digitale è disponibile il numero unico edilizia 039 2372442.

Smart NationIl Comune di Monza rende operativa la trasmissione digitale delle pratiche dello Sportello Unico Edilizia
Vai all'articolo

A Ladispoli le pratiche edilizie si presentano online

No comments

Il Comune di Ladispoli prosegue nello sviluppo dei propri servizi digitali per consentire alla popolazione di migliorare il proprio rapporto con la Pubblica Amministrazione, velocizzando una serie di operazioni grazie ad Internet.

In particolare, da domani 4 febbraio, sarà attivo il portale internet dedicato ai servizi del SUE, lo Sportello Unico Edilizia.

Lo sportello è deputato ad accogliere tutte le richieste dei cittadini che, nell’ambito del territorio comunale, hanno intenzione di realizzare un intervento edilizio.

La digitalizzazione del SUE per accelerare le pratiche

La possibilità di digitalizzare il processo snellisce tutta l’attività di autorizzazioni e permette riscontri più veloci nella presentazione delle domande: tutte le pratiche edilizie potranno essere gestite, dalla comunicazione di inizio e fine lavori al permesso di costruire ma anche per l’ottenimento del certificato di destinazione urbanistica o dell’autorizzazione paesaggistica ordinaria e semplificata.

Per i cittadini meno digitalizzati sarà comunque possibile presentare le pratiche nella modalità tradizionale fino al 4 maggio: dopo questa data tutto il processo sarà digitale e quindi il SUE sarà esclusivamente online.

Smart NationA Ladispoli le pratiche edilizie si presentano online
Vai all'articolo