Il Comune di Genova promuove la prevenzione del cyberbullismo

No comments

Il Comune di Genova ha programmato per i giorni 10 e 11 gennaio due appuntamenti online, dalle 17 alle 19, dedicati al tema del cyberbullismo.

L’iniziativa, che nasce all’interno del Progetto Info e App, consiste in un percorso formativo territoriale sull’educazione digitale dedicato specificatamente alla pre-adolescenza e a coloro che orbitano attorno all’educazione dei bambini come familiari, insegnanti, educatori e care givers.

L’Ente promotore del percorso formativo è l’Agenzia per la Famiglia del Comune di Genova in collaborazione con l’Università della Strada Gruppo Abele di Torino e la Cooperativa Sociale Lanza del Vasto.

L’incontro del 10 è stato chiamato “APPieno: crescita” mentre quello del giorno 11 “APPrendimenti: sviluppo psicologico”.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Genova.

Smart NationIl Comune di Genova promuove la prevenzione del cyberbullismo
Vai all'articolo

Fondazione Golgi Cenci promuove l’alfabetizzazione digitale dei nonni

No comments

Fondazione Golgi Cenci insieme all’Università della Bicocca di Milano ed Emporia ha pianificato un progetto di alfabetizzazione digitale destinato agli over 75 ospiti delle Rsa della Fondazione per consentire loro di avvicinarsi al mondo del digitale.

Grazie ai tablet di Emporia e al supporto degli studenti dell’Università della Bicocca di Milano, le persone resistenti alla tecnologia ospiti della Rsa potranno iniziare a fare i primi passi in ambito tecnologico assistiti e guidati per comprendere gradualmente le opportunità offerte dal digitale.

In totale saranno una trentina gli studenti coinvolti dal progetto che si prepara ad essere scaricato a terra a partire da gennaio.

Maggiori informazioni sul sito della Fondazione Golgi Cenci.

Smart NationFondazione Golgi Cenci promuove l’alfabetizzazione digitale dei nonni
Vai all'articolo

Il Comune di Genova avvia un programma di educazione digitale e prevenzione del cyberbullismo

No comments

Si chiama APPoggio: palestra sociale ed è l’iniziativa formativa che il Comune di Genova ha messo in campo, a partire da oggi, per promuovere una corretta educazione digitale e soprattutto un’attività preventiva verso i fenomeni di cyberbullismo.

Nato all’interno del Progetto Info e App, il programma è organizzato dall’Agenzia per la Famiglia del Comune di Genova con l’Università della Strada del Gruppo Abele di Torino: lo scopo è quello di promuovere e sostenere un dialogo aperto e sincero tra le generazioni con, in particolare, una specifica attenzione alla primissima infanzia.

A causa della pandemia la tecnologia è diventata una componente cardinale della società e, con essa, vi sono grandi opportunità di sviluppo ma anche importanti criticità da gestire, soprattutto da parte dei bambini e dei ragazzi che passano da digitale ad analogico in modo fluido e spesso senza filtri o un adeguato sostegno formativo.

Per questo è importante diffondere il corretto modo di affrontare il digitale affinché i minori possano ricevere adeguata tutela e genitori, insegnanti e care giver possano avere gli strumenti per fornirla.

Il percorso è formato da una serie di incontri organizzati in quattro filoni territoriali, diversificati per fasce di età: 0/6, età della scuola primaria, pre-adolescenza e adolescenza.

Ogni filone è sviluppato in cinque appuntamenti ma è possibile assistere anche ad un appuntamento singolo.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Genova.

Smart NationIl Comune di Genova avvia un programma di educazione digitale e prevenzione del cyberbullismo
Vai all'articolo

3 volte 20 anni, il Comune di Empoli rilancia il programma di alfabetizzazione digitale

No comments

Torna il format educativo digitale 3 volte 20 anni promosso dal Comune di Empoli per avvicinare la cittadinanza ai benefici che il digitale può offrire nel miglioramento della qualità della vita delle persone.

Nata nel 2020 per diffondere la cultura digitale agli over 65, l’iniziativa proponeva una serie di pillole digitali tramite cui avvicinare la popolazione alle opportunità offerte dalle nuove tecnologie: le lezioni si tenevano in presenza per poi spostarsi online durante i mesi più duri della pandemia e ora tornare nuovamente alla dimensione fisica.

Tramite un calendario di appuntamenti accessibili gratuitamente previa prenotazione presso la biblioteca comunale, i cittadini interessati potranno acquisire maggiore consapevolezza e sicurezza con lo strumento digitale contrastando così l’esclusione sociale derivante dal non essere in grado di sfruttare i servizi digitali che stanno progressivamente acquisendo una notevole centralità.

3 volte 20 anni rientra nel progetto comunale Atlante 65+, macro iniziativa che riunisce i progetti dedicati all’invecchiamento attivo della popolazione.

Maggiori dettagli nel comunicato del Comune di Empoli.

Smart Nation3 volte 20 anni, il Comune di Empoli rilancia il programma di alfabetizzazione digitale
Vai all'articolo

Il Comune di Rimini supporta i cittadini all’accesso ai servizi online

No comments

Il Comune di Rimini continua la sua opera di diffusione dei servizi online erogati dall’Ente alla cittadinanza per rendere più semplice il disbrigo delle pratiche comodamente da casa o da qualsiasi dispositivo connesso a internet.

I servizi online erogati dal Comune di Rimini infatti permettono, tramite accesso con un’identità digitale quale SPID o CIE, di poter dialogare digitalmente con l’Ente potendo inoltrare pratiche e ricevere documentazione in formato elettronico.

Per aiutare coloro che sono rimasti indietro con l’uso delle nuove tecnologie, l’Amministrazione ha abbracciato il progetto formativo proposto dal Punto Pane e Internet di Rimini che, assieme all’URP comunale, avvia una serie di appuntamenti didattici per promuovere l’accesso ai servizi online.

Tramite 4 tutor a disposizione nel Laboratorio Aperto Rimini Tiberio, sarà possibile per i cittadini, durante alcune giornate fra cui quella del 17 dicembre, ricevere assistenza gratuita su come utilizzare l’identità digitale SPID e come accedere ai servizi comunali online.

Per partecipare all’attività laboratoriale di gruoppo è necessaria la prenotazione telefonando al numero 0541704704 o ancora inviando una mail.

Maggiori dettagli nel comunicato sul sito del Comune di Rimini.

Smart NationIl Comune di Rimini supporta i cittadini all’accesso ai servizi online
Vai all'articolo

Moncalieri Digitale, al via lo sportello per aiutare i cittadini nell’uso del digitale

No comments

Con la diffusione delle nuove tecnologie è inevitabilmente aumentato il numero di cittadini, specialmente quelli più anziani, in difficoltà nell’approcciare i servizi pubblici sempre più orientati verso il digitale.

Per questo motivo il Comune di Moncalieri ha lanciato oggi il progetto Moncalieri Digitale, un servizio che si pone l’obiettivo di supportare la popolazione residente formandola all’uso dei servizi online della Pubblica Amministrazione.

Il servizio consiste in uno sportello digitale, situato presso gli spazi delle Botteghe in via Pastrengo 88, presidiato da operatori in grado di assistere, in presenza, i cittadini che hanno bisogno di fruire dei servizi basici come la creazione della casella di posta elettronica fino a quelli più evoluti come la registrazione dello SPID o effettuare pagamenti verso la Pubblica Amministrazione tramite la piattaforma PagoPA.

L’iniziativa inoltre prevede una serie di azioni di sensibilizzazione sul territorio moncalierese avviando presso scuole, centri anziani, biblioteche e spazi pubblici delle diverse borgate di Moncalieri, appuntamenti in cui divulgare le opportunità offerte dal digitale.

L’iniziativa ha evidente tangenze con il servizio di Casa Digitale promosso da Smart Nation.

Maggiori informazioni sul sito del Comune di Moncalieri.

Smart NationMoncalieri Digitale, al via lo sportello per aiutare i cittadini nell’uso del digitale
Vai all'articolo

DigitalMente, UNC e TikTok insieme per la sicurezza e il benessere digitale nelle scuole

No comments

Unione Nazionale Consumatori insieme a TikTok ha presentato DigitalMente, un progetto educativo studiato per creare una cultura digitale orientata alla sicurezza e alla promozione di un ambiente online a misura di minore.

Si tratta di una sfida difficile che inizia dalle scuole: a tale proposito la collaborazione predispone, sulla piattaforma realizzata da Educazione Digitale per l’anno accademico 2021/2022, dei materiali didattici dedicati agli insegnanti delle scuole secondarie di I e II grado di tutta Italia in modo da promuovere la cultura digitale tenendo conto delle esigenze dei nativi digitali.

Fra gli ambiti affrontati dal progetto vi sono la sicurezza online, il tema della privacy online e il ruolo delle fake news nell’informazione che corre sulla rete.

L’apprendimento viene agevolato utilizzando la modalità edutainment con il coinvolgimento dei creator, ossia dei creatori di contenuti delle varie piattaforme online fra cui appunto TikTok.

Maggiori informazioni nel comunicato di TikTok.

Smart NationDigitalMente, UNC e TikTok insieme per la sicurezza e il benessere digitale nelle scuole
Vai all'articolo

Come imparo, al via gli incontri online di alfabetizzazione digitale promossi da Regione Emilia-Romagna

No comments

Sono ufficialmente in partenza, a partire da domani, gli incontri online promossi da Regione Emilia-Romagna per formare i cittadini sui servizi digitali erogati dalla Pubblica Amministrazione che permettono di interagire con gli uffici della PA.

Come imparo, questo il nome del progetto di formazione online, presenta una serie di appuntamenti resi sottoforma di webinar online gratuiti e aperti a tutti i cittadini residenti in regione: coloro che sono interessati ad approfondire i servizi digitali erogati dalla PA possono prenotare il proprio posto sul sito dedicato.

Fra i servizi per cui viene proposta la formazione vi sono, per esempio, lo SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale che permette l’autenticazione ai portali della Pubblica Amministrazione, la piattaforma pagoPA per effettuare pagamenti verso la PA o ancora l’app IO che fornisce un’interfaccia unica per tutti i servizi pubblici direttamente dallo smartphone.

Ogni appuntamento formativo è dedicato ad un unico tema e viene replicato in diverse fasce orarie a partire da domani e fino al 14 dicembre.

Le sessioni di formazioni sono disponibili anche in lingua inglese e opportunamente agevolate per persone con sordità o con difficoltà uditive.

Maggiori informazioni sul sito dell’iniziativa.

Smart NationCome imparo, al via gli incontri online di alfabetizzazione digitale promossi da Regione Emilia-Romagna
Vai all'articolo

Il Comune di Cinisello Balsamo presenta lo sportello digitale itinerante

No comments

In coerenza con l’incremento delle attività online dovute anche alla crisi sanitaria che ha accelerato il percorso di digitalizzazione del nostro Paese, anche la Pubblica Amministrazione sta facendo i conti con la necessità di proporre ai cittadini servizi digitali e sincerarsi che siano accessibili anche a chi ha minori competenze digitali di base.

Ormai un gran numero di pratiche si possono svolgere esclusivamente in modalità digitale e spesso i cittadini, soprattutto nella fascia degli over 65, hanno difficoltà ad affrontare quella che per loro rimane una sostanziale novità.

Per questo motivo il Comune di Cinisello ha deciso di iniziare un percorso di assistenza digitale itinerante presso i Centri di aggregazione anziani che riaprono le loro attività in concomitanza con la riduzione del rischio pandemico.

Il servizio consiste in uno sportello che fornisca informazioni ai cittadini meno abituati ad usare la tecnologia: sarà possibile conoscere meglio come funzione lo SPID, approfondire l’uso dei canali sociali, utilizzare meglio Whatsapp o imparare ad usare una mail.
Di fatto il servizio ha delle tangenze con il servizio di Casa Digitale già attivo presso i Comuni di Monza, Brugherio e Vedano al Lambro.

Il servizio è gratuito e si terrà ogni mercoledì dalle 14.30 alle 16.30 alternandosi nei vari Centri di aggregazione anziani della città: i cittadini interessati dovranno prenotarsi.

Maggiori dettagli nel comunicato del Comune di Cinisello Balsamo.

Smart NationIl Comune di Cinisello Balsamo presenta lo sportello digitale itinerante
Vai all'articolo

Fastweb Digital Academy e Arci Servizio Civile insieme la formazione degli operatori del Servizio Civile Digitale

No comments

Fastweb e Arci Servizio Civile hanno raggiunto un accordo per avviare un percorso formativo degli operatori volontari che parteciperanno all’iniziativa governativa del Servizio Civile Digitale.

Si tratta di un’attività che punta a diffondere le competenze digitali necessarie affinché i giovani possano poi a loro volta trasferirle a coloro che hanno carenze evidenti nell’ambito: Fastweb, a tale proposito, mette in gioco la propria Fastweb Digital Academy, la scuola per le nuove competenze digitali creata insieme a Fondazione Cariplo, nell’ottica di testare le competenze degli operatori coinvolti nel Servizio Civile Digitale e fornire loro le competenze necessarie.

L’obiettivo è ovviamente quello di perseguire la piena inclusione digitale della cittadinanza in linea con lo scopo del Programma quadro di sperimentazione del Servizio Civile Digitale promosso dal Dipartimento per la trasformazione digitale e il Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile universale della Presidenza del Consiglio dei Ministri denominato Ponti digitali per reti sociali.

Dal canto suo Arci Servizio Civile porterà in dote le competenze acquisite nella programmazione e attuazione dei programmi e progetti di Servizio Civile Universale con il coinvolgimento attivo di 27 enti di accoglienza in 11 Regioni per raggiungere la parte della popolazione più in difficoltà nell’utilizzo degli strumenti digitali occupandosi della rendicontazione dell’impatto degli interventi.

Maggiori dettagli nel comunicato stampa di Fastweb.

Smart NationFastweb Digital Academy e Arci Servizio Civile insieme la formazione degli operatori del Servizio Civile Digitale
Vai all'articolo