L’USL Valle d’Aosta attiva i propri punti di facilitazione digitale

No comments

Da oggi l’USL Valle d’Aosta ha ufficialmente attivato la propria rete di punti di facilitazione digitale per aiutare i cittadini ad ottenere competenze digitali di base e ricevere assistenza nell’uso dei servizi digitali pubblici.

Si tratta di un importante progetto coerente con le iniziative messe in campo a livello regionale per potenziare le dinamiche di inclusione digitale e scongiurare l’esclusione sociale derivante da una difficoltà di accesso alla tecnologia soprattutto da parte dei cittadini over 60 ma anche di coloro che hanno difficoltà nell’uso delle piattaforme digitali per fattori linguistici e culturali.

Il servizio progettato dall’USL Valle d’Aosta consiste in una serie di sportelli presso le strutture sanitarie che possano fornire supporto alla popolazione residente per tutte quelle problematiche che ormai determinano un elevato rischio di compromissione dei diritti di cittadinanza digitale: basti pensare all’accesso al Fascicolo Sanitario Elettronico e a tutte quelle risorse digitali che impattano sulla fruizione del servizio sanitario.

Maggiori informazioni nel comunicato dell’USL Valle d’Aosta e nella sezione dedicata.

Smart NationL’USL Valle d’Aosta attiva i propri punti di facilitazione digitale
Vai all'articolo

La Provincia di Biella lancia due servizi innovativi dedicati alla transizione digitale

No comments

La Provincia di Biella, per aiutare i cittadini del territorio, ha deciso di lanciare due servizi innovativi dedicati alla transizione digitale: si tratta di SPIDinProvincia e Punto di ascolto e informazioni digitali.

Il primo, realizzato in convenzione con Camera di Commercio Monte Rosa, Laghi, Alto Piemonte, sede di Biella, mette a disposizione della popolazione un punto fisico per il rilascio dell’identità digitale SPID di Infocamere in modo gratuito e tramite supporto di personale specializzato.

Il servizio è accessibile previa prenotazione ed è destinato a tutti i cittadini in possesso di un documento di riconoscimento italiano valido e di una tessera sanitaria o del tesserino del codice fiscale.

Il secondo, ossia il Punto di ascolto e informazioni digitali, è uno spazio fisico istituito presso il palazzo provinciale dove ricevere aiuto per accrescere le competenze digitali di base e reperire supporto con la tecnologia.

Fra le attività previste vi è la possibilità di prenotare una consulenza su vari argomenti legati al digitale e, in particolare, ai servizi digitali pubblici quali l’identità digitale, SPID o CIEID, il Fascicolo Sanitario Elettronico, l’uso del portale dell’INPS o del sito del Comune di residenza della Provincia di Biella e molto altro.

I due servizi appartengono al progetto di transizione digitale della Provincia di Biella.

Maggiori dettagli nel comunicato della Provincia di Biella.

Smart NationLa Provincia di Biella lancia due servizi innovativi dedicati alla transizione digitale
Vai all'articolo

Regione Valle d’Aosta apre uno sportello di facilitazione digitale presso il palazzo regionale

No comments

Presso il palazzo regionale ad Aosta apre uno sportello di facilitazione digitale destinato ai cittadini che sono interessati ad acquisire o migliorare le proprie competenze digitali ricevendo supporto per l’uso di servizi e di tecnologie digitali.

Fra le attività previste c’è la possibilità di essere supportati nell’uso di smartphone, tablet, computer ma anche l’identità digitale, SPID e CIEID, come anche il corretto utilizzo della navigazione internet nonché l’accesso ai principali servizi digitali pubblici.

Il punto di facilitazione digitale lanciato da Regione Valle d’Aosta si inserisce nel programma che prevede la costituzione di una rete regionale di punti di facilitazione digitale di cui avevamo già parlato: questo nuovo sportello inizierà la propria attività a partire da aprile ed è sostenuto dai fondi del PNRR.

Il servizio è gratuito e accessibile tramite appuntamento.

Maggiori informazioni nel comunicato della Regione della Valle d’Aosta.

Smart NationRegione Valle d’Aosta apre uno sportello di facilitazione digitale presso il palazzo regionale
Vai all'articolo

Il Comune di Cecina attiva il servizio di assistenza digitale

No comments

Il Comune di Cecina, per aiutare le fasce più restie della popolazione all’uso del digitale, ha attivato un servizio di assistenza digitale gratuito a cui i cittadini possono rivolgersi.

Si tratta di un’iniziativa resa possibile da uno staff di facilitatori digitali formato grazie ai giovani del Servizio Civile Digitale che sono a disposizione del Comune sulla base del progetto di alfabetizzazione digitale che coinvolge il sistema delle Botteghe della Salute di Regione Toscana.

Grazie al nuovo servizio implementato è possibile richiedere lo SPID, imparare a consultare in autonomia il Fascicolo Sanitario Elettronico, prenotare visite mediche, esami e cambiare il medico curante, utilizzare il sistema di pagamenti PagoPA e attivare abbonamenti elettronici di Autolinee Toscane.

Maggiori dettagli nel comunicato del Comune di Cecina.

Smart NationIl Comune di Cecina attiva il servizio di assistenza digitale
Vai all'articolo

Regione Piemonte inaugura nuovi punti di facilitazione digitale

No comments

Dopo pochi giorni dal precedente annuncio ecco ulteriori punti di facilitazione digitale in Piemonte.

Si tratta di sei sportelli per aiutare le persone con l’uso delle nuove tecnologie attivi in tutto il territorio canavesano: tutti coloro che sono in difficoltà con il digitale possono rivolgersi gratuitamente ai facilitatori digitali presenti che sono impegnati a fornire supporto e a diffondere competenze digitali di base.

I punti, gestiti dal consorzio dei servizi sociali Inrete, prevedono un’assistenza individuale ma anche momenti di formazione collettiva in coerenza con l’iniziativa Digit-abile che ha l’obiettivo di assistere la cittadinanza, in particolare la popolazione anziana spesso in difficoltà nel rimanere aggiornata con le nuove tecnologie: questo sia per quanto concerne i servizi digitali messi a disposizione dalla Pubblica Amministrazione, come per esempio SPID o ANPR, ma anche nell’impiego dei dispositivi tecnologici secondo una modalità pratica e interattiva.

Maggiori dettagli nella pagina dedicata all’iniziativa del Consorzio Inrete.

Smart NationRegione Piemonte inaugura nuovi punti di facilitazione digitale
Vai all'articolo

In Piemonte crescono i punti di facilitazione digitale

No comments

Sono attivi in Piemonte 22 nuovi punti di facilitazione digitale ideati per supportare la cittadinanza e favorire la conoscenza delle nuove tecnologie e l’utilizzo dei servizi digitali pubblici.

I punti sono attivi nel territorio del Consorzio Ovest Solidale, Ente pubblico che si occupa della gestione del servizio Socio Assistenziale destinato ai cittadini dei comuni di Collegno, Grugliasco, Rivoli, Rosta e Villarbasse.

Il servizio, coordinato dalla Regione Piemonte e finanziato con fondi del PNRR, è rivolto alle persone con più difficoltà nell’uso della tecnologia e punta a diffondere competenze digitali di base per favorire una maggiore inclusione digitale della popolazione.

Nei nuovi punti è possibile ottenere formazione e assistenza personalizzata individuale, tramite prenotazione, ma anche formazione collettiva attraverso micro-corsi e formazione online.

All’interno dei punti di facilitazione digitale sono disponibili dei facilitatori digitali, ossia degli operatori preparati per erogare formazione e assistenza.

Maggiori informazioni nel comunicato del Consorzio Ovest Solidale.

Smart NationIn Piemonte crescono i punti di facilitazione digitale
Vai all'articolo

Il Comune di Busto Arsizio apre uno sportello di facilitazione digitale

No comments

Il Comune di Busto Arsizio, dopo aver riscontrato un elevato successo di pubblico per il corso sull’utilizzo di smartphone e tablet presso la biblioteca civica, ha deciso di avviare la sperimentazione di un’altra iniziativa a supporto dei cittadini meno avvezzi con la tecnologia.

Si chiama DigiVirgilio ed è uno sportello di facilitazione digitale rivolto a tutti i cittadini iscritti alla biblioteca comunale o alla rete bibliotecaria della Provincia di Varese.

Tutti gli utenti potranno ottenere supporto gratuito sulle modalità di utilizzo dei servizi digitali in modo da conquistare maggiore autonomia per tutte le pratiche e attività online che tipicamente potrebbero creare qualche difficoltà soprattutto a coloro che, per motivazioni anagrafiche o culturali, sono più in difficoltà: fra i primi beneficiari vi sono tipicamente gli utenti over 60.

Tra le tematiche per cui si può trovare assistenza vi sono l’uso delle applicazioni di messaggistica, la consultazione del portale INPS o del FSE, l’uso di smartphone e tablet ma anche l’utilizzo dell’identità digitale SPID e CIEID nonché ovviamente i servizi digitali della biblioteca.

Il servizio funziona su appuntamento tramite il numero di telefono dedicato o la piattaforma di prenotazione.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Busto Arsizio.

Smart NationIl Comune di Busto Arsizio apre uno sportello di facilitazione digitale
Vai all'articolo

Digitale amico, il Comune di Giulianova aiuta i cittadini nell’utilizzo dei servizi digitali

No comments

Il Comune di Giulianova ha attivato il progetto Digitale amico, insieme al Liceo Statale “Marie Curie” e all’associazione CulturiAmo: si tratta di un’iniziativa che propone uno sportello di supporto per i cittadini che intendano imparare ad usare i servizi digitali comunali e dei sistemi di identità digitale SPID e CIE.

Lo sportello è rivolto in primo luogo alle persone con maggiori difficoltà nell’utilizzo degli strumenti digitali come gli anziani e le persone resistenti alla tecnologia.

Grazie ad una convenzione con il Liceo Curie, un gruppo di studenti partecipa in qualità di formatori in modo da animare lo sportello di facilitazione digitale dopo essere stati formati a loro volta da parte dell’Ente che mette a disposizione spazi e infrastruttura per il rilascio del servizio alla popolazione residente.

Maggiori dettagli nel comunicato del Comune di Giulianova.

Smart NationDigitale amico, il Comune di Giulianova aiuta i cittadini nell’utilizzo dei servizi digitali
Vai all'articolo

ARpensa Digitale, il Comune di Arezzo apre uno sportello dedicato alla facilitazione digitale

No comments

Si chiama ARpensa Digitale ed è l’iniziativa che il Comune di Arezzo ha lanciato oggi per supportare la cittadinanza nell’apprendimento delle competenze digitali di base e nell’uso delle tecnologie, compresi i servizi digitali pubblici.

Il progetto consiste nell’apertura di un punto di facilitazione digitale presso lo Sportello Unico di Piazza Fanfani che impiega dei facilitatori digitali impegnati a supportare la popolazione residente diffondendo competenze digitali di base e assistendo chi ha più difficolta nell’accesso ai servizi digitali pubblici stimolando così l’inclusione digitale che determina ormai l’inclusione sociale.

L’iniziativa è sostenuta dai fondi del PNRR ed è destinata a supportare le fasce della popolazione più esposte ai rischi del digital divide culturale: fra i servizi proposti dal punto di facilitazione digitale vi è il corretto uso dell’identità digitale, le corrette modalità di navigazione in rete, di acquisto online ma anche la formazione per saper riconoscere le fake news o accedere ai principali portali pubblici fra cui il Fascicolo Sanitario Elettronico o l’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente.

Gli utenti interessati possono prendere appuntamento in orario di ufficio tramite una numerazione e un’agenda dedicata.

Maggiori dettagli nel comunicato stampa del Comune di Arezzo.

Smart NationARpensa Digitale, il Comune di Arezzo apre uno sportello dedicato alla facilitazione digitale
Vai all'articolo

StartTappe, il Comune di Genova attiva l’assistenza digitale per gli utenti

No comments

Gli utenti del trasporto pubblico del Comune di Genova possono ora interfacciarsi con un servizio di supporto tecnologico attivato, tramite il progetto StartTappe, per ricevere un aiuto nello scaricare la tessera Citypass di Amt per il trasporto pubblico gratis destinato agli over 70 e agli under 14.

I facilitatori digitali, ossia gli operatori utilizzati per erogare il supporto, sono dislocati in quattro centri di prossimità presenti in città.

L’assistenza fornita ai richiedenti è gratuita, previa appuntamento che può essere richiesto telefonicamente o mezzo mail.

StartTappe è un progetto finanziato dal Piano Integrato Caruggi del Comune di Genova e dal fondo di Coesione 21-27 a supporto dell’inclusione sociale per giovani e adulti in difficoltà, attraverso attività di formazione, avvio al lavoro e start up di imprese sociali.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Genova.

Smart NationStartTappe, il Comune di Genova attiva l’assistenza digitale per gli utenti
Vai all'articolo