Il portale dedicato al Piano BUL propone nuove funzionalità

No comments

Dopo aver pubblicato il nuovo sito alcuni mesi fa, il portale del Piano BUL si arricchisce di nuove funzionalità grazie all’impegno di Infratel Italia che continua l’implementazione di funzioni affinché i cittadini possano accedere in maniera trasparente e veloce ad un numero significativo di informazioni e dati.

Tra le recenti migliorie figura il nuovo motore del bot presente sul sito a cui si affianca l’accesso anche tramite gli altri canali tra cui Facebook Messenger, l’Assistente vocale Google e Alexa e Telegram.

Sempre sul portale viene aggiornata la mappa interattiva per visualizzare lo stato dei lavori per comune interessato dal piano, identificando velocemente le sezioni sub-comunali delle città italiane più grandi, i tracciati e la posizione delle tratte in fibra e le unità immobiliari raggiunte.

Chiaramente è stato implementato anche l’aggiornamento dei dati di copertura del territorio nazionale al settembre 2020 e, tramite una dashboard unica nel suo genere, è stata sviluppata una sintesi grafica che permetta di comprendere velocemente i risultati conseguiti e gli obiettivi di completamento del piano.

Inoltre è stata integrata anche la Dashboard Voucher con aggiornamenti quotidiani sui fondi prenotati, i voucher attivati ed i fondi residui per Regione.

I lavori sono stati eseguiti dal Dipartimento Ingegneria e Data Integration di Infratel Italia in collaborazione con Accurat.

Smart NationIl portale dedicato al Piano BUL propone nuove funzionalità
Vai all'articolo

Al via il tour digitale dedicato al Piano BUL

No comments

Iniziano oggi ufficialmente da Matera gli incontri territoriali dedicati al Piano Banda Ultra Larga: si tratta di una serie di attività divulgative e di confronto per la diffusione della potenzialità della banda ultralarga e il rafforzamento della capacità amministrativa in ambito locale, coerente con la strategia individuata dal Governo.

Sono cinque gli appuntamenti online calendarizzati con l’obiettivo di sensibilizzare e informare imprese, operatori economici e cittadini sulle opportunità offerte dalla banda ultralarga: fra queste soprattutto la capacità di abilitare l’adozione di servizi innovativi.

Gli appuntamenti, dopo quello odierno di Matera, prevedono le tappe di Bari, il 5 novembre, Ancona, il 18 novembre, Catania, il 30 novembre, e infine Napoli il 15 dicembre.

Smart NationAl via il tour digitale dedicato al Piano BUL
Vai all'articolo

Progetto Genova, Open Fiber e Fibering insieme per connettere le aziende del territorio

No comments

Open Fiber e Fibering hanno gettato le basi per il Progetto Genova, un’iniziativa che intende portare fibra ultraveloce e servizi all’avanguardia a tutte le aziende del territorio genovese.

La connettività è universalmente riconosciuta come un fattore abilitante alla trasformazione digitale delle aziende per accelerarne la ripresa economica.

Per questo motivo le due aziende, impegnate rispettivamente nel campo dell’infrastruttura in fibra ottica e dei servizi di telecomunicazione B2B, hanno deciso di creare un piano innovativo di collegamento di tutta l’area metropolitana di Genova arricchito di servizi altamente professionali pronti all’uso per tutte le aziende e le Istituzioni del territorio genovese.

Al progetto aderiscono oltre 50 imprese genovesi (logistica, agro-alimentare, high tech, mondo bancario): maggiori informazioni nel comunicato stampa di Open Fiber.

Smart NationProgetto Genova, Open Fiber e Fibering insieme per connettere le aziende del territorio
Vai all'articolo

Il Comune di Battipaglia sigla la convenzione con Open Fiber per la nuova rete in fibra ottica

No comments

Entro 18 mesi da oggi il Comune di Battipaglia potrà contare su una rete in fibra ottica di ultima generazione: sono partiti infatti i lavori che permetteranno a Open Fiber di realizzare una rete di telecomunicazioni all’avanguardia in grado di assicurare a cittadini e imprese accesso a tutti i principali servizi evoluti in ambito digitale.

In questo modo la città, già uno dei principali centri di produzione agricola in Italia, potrà potenziare i servizi e le possibilità per la comunità locale ma anche per coloro che interagiscono con le imprese del territorio oltre che, ovviamente, per i servizi resi dalla Pubblica Amministrazione.

Gli scavi per la fibra ottica saranno contenuti e si prevede il riuso di infrastrutture già esistenti: sono stati progettati 101 chilometri di fibra ottica, di cui 42 costituiti da impianti interrati o aerei già presenti in città, e un totale di 9mila chilometri di cavi in fibra ottica.

Insieme all’intervento di cablaggio in città è prevista anche la copertura delle aree più periferiche e rurali di Battipaglia grazie al Piano Banda Ultralarga sotto cordinamento di Infratel.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa di Open Fiber.

Smart NationIl Comune di Battipaglia sigla la convenzione con Open Fiber per la nuova rete in fibra ottica
Vai all'articolo

Strategia Digitale, online il portale dedicato ai progetti per connettere l’Italia

No comments

Tramite la convergenza di MISE, Unioncamere e ALI (Lega delle autonomie locali) è stato pubblicato oggi il portale Strategia Digitale, un aggregatore di progetti e contenuti sulle politiche digitali a sostegno della diffusione della banda ultralarga nel Paese.

Tutte le Pubbliche Amministrazioni, ma anche le imprese, possono utilizzare il nuovo servizio per accedere a una serie di progetti, eventi ed iniziative atte a promuovere e supportare la realizzazione delle infrastrutture atte a veicolare i servizi internet a banda ultralarga nelle aree a bassa densità di popolazione in Italia.

Allo stesso modo il portale permetterà di concepire l’integrazione di infrastrutture tramite l’approfondimento delle singole attività degli attori coinvolti nei progetti già istituiti e raccolti nello spazio virtuale che risultano tutti accomunati dall’interesse di perfezionare ed attivare la rete in fibra ottica ovunque in Italia.

Il coordinamento è affidato a Infratel.

Maggiori dettagli nel sezione dedicata del sito del MISE.

Smart NationStrategia Digitale, online il portale dedicato ai progetti per connettere l’Italia
Vai all'articolo

Colt e Open Fiber siglano un accordo per sostenere la connettività delle aziende italiane

No comments

Open Fiber e Colt Technology Services, multinazionale leader nelle soluzioni di connettività a banda ultra larga per aziende, hanno sottoscritto un accordo che permette a Colt di utilizzare la presenza della rete di Open Fiber per rendere più capillare la propria copertura.

In questo modo Colt potrà supportare meglio e con maggiore efficacia le imprese italiane espandendo così il proprio network che già oggi oltre 29.000 edifici e 900 data center nel mondo.

La nuova collaborazione faciliterà enormemente il collegamento tra sedi e filiali aziendali supportando le strategie di globalizzazione delle aziende italiane.

Maggiori dettagli nel comunicato stampa di Open Fiber.

smartnationColt e Open Fiber siglano un accordo per sostenere la connettività delle aziende italiane
Vai all'articolo

A Schio arriva la fibra ottica di Open Fiber

No comments

Sono in corso i lavori di cablaggio del Comune di Schio tramite la posa della nuova infrastruttura in fibra ottica che punta a collegare 14mila unità immobiliari alla rete di Open Fiber.

Grazie ad un investimento di circa 5 milioni di euro, cittadini e imprese ma anche gli Enti della PA potranno beneficiare della rete veloce in modalità FTTH (Fiber To The Home) e sfruttare i servizi digitali che necessitano di larghezze di banda importanti come lo streaming, la didattica a distanza, lo smart working ma anche i servizi evoluti tipici di una smart city.

La nuova rete avrà una lunghezza complessiva di circa 180 chilometri ed è in completamento per fasi progressive, la prima delle quali entro l’anno con inclusione di buona parte del centro e del quartiere di Santa Croce e SS. Trinità.

Circa l’80% dei lavori prevede il riuso di strutture esistenti fra cui cavidotti e reti sotterranee o aeree con predilezione, nel caso di nuovi scavi, di modalità innovative e a basso impatto ambientale.

Le prime attivazioni effettive con fibra commercializzata saranno operative entro fine mese.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa.

Smart NationA Schio arriva la fibra ottica di Open Fiber
Vai all'articolo

Il Comune di Monopoli sigla l’accordo con Open Fiber per la nuova rete in fibra ottica

No comments

Il Comune di Monopoli sigla la convenzione con Open Fiber per avviare il cablaggio di 18mila unità immobiliari tramite una rete di telecomunicazioni interamente in fibra ottica che verrà realizzata nei prossimi 18 mesi.

Si tratta di un traguardo importante per uno dei più attivi porti dell’Adriatico che beneficerà enormemente di un’infrastruttura all’avanguardia in grado di garantire a cittadini e imprese un accesso al web ad altissima velocità grazie alle performance assicurate dalla rete in fibra ottica in modalità FTTH (Fiber To The Home) che raggiunge la velocità di 1 Gigabit al secondo.

L’avvio dei cantieri rispetterà la sostenibilità riducendo il più possibile l’impatto degli scavi riutilizzando, ove possibile, infrastrutture esistenti: su un totale dei 91 chilometri di rete previsti, ben 62 chilometri sono costituiti da impianti interrati o aerei già presenti sul territorio urbano.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa di Open Fiber.

smartnationIl Comune di Monopoli sigla l’accordo con Open Fiber per la nuova rete in fibra ottica
Vai all'articolo

Cuneo, la fibra ottica di Open Fiber connette le prime unità immobiliari

No comments

Circa 4500 case e uffici dei quartieri Gramsci e Cuneo Nuova dispongono dell’accesso alla nuova infrastruttura in fibra ottica di Open Fiber: il Capoluogo della Granda può così vantare la connessione fino a 1 Gigabit per secondo grazie all’ultimazione del cablaggio delle prime aree della città.

Complessivamente il progetto prevede che siano connesse 21mila unità immobiliari con un investimento diretto superiore ai 7 milioni di euro e venga quindi potenziato dalla banda ultra larga l’importante polo agroalimentare e industriale nazionale che ha in Cuneo il proprio epicentro.

La rete in fibra ottica di Open Fiber è in modalità FTTH (Fiber To The Home) e si sviluppa per circa 115 chilometri su tutto il territorio comunale.

Tale rete consente di abilitare servizi tipici delle smart city, potenziare la connettività domestica e business, incrementare le potenzialità dello smart working oltre ad agevolare studenti e docenti nella didattica a distanza senza interruzioni.

Le aziende che hanno avviato la commercializzazione dei servizi su fibra ultraveloce di Open Fiber in città sono: Fibra.City, Media Communications, Melita, Sky, Tiscali, Vodafone e WINDTRE.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa di Open Fiber.

Smart NationCuneo, la fibra ottica di Open Fiber connette le prime unità immobiliari
Vai all'articolo

La rete unica delle telecomunicazioni appartiene allo Stato

No comments

La rete unica delle telecomunicazioni appartiene allo Stato: questa la dichiarazione del numero uno del MISE che segue il serrato confronto fra TIM e Open Fiber nella polemica circa il ruolo di ciascuna compagnia in relazione alla nuova rete unica in fibra ottica che deve collegare l’Italia.

Come si sa il Governo ha fortemente voluto, anni fa, la nascita di un soggetto, quale Open Fiber, da incaricare per collegare tutti i territori tramite fibra ottica, a prescindere che le aree fossero economicamente vantaggiose o meno per la diffusione di questa tecnologia.

Gli operatori commerciali infatti si sono sempre astenuti dalle c.d. aree bianche, ossia le aree a fallimento di mercato dove la nuova infrastruttura di rete non era affatto conveniente per il bilancio del privato: con la nascita di Open Fiber si è assistito progressivamente ad una copertura di questi territori e una conseguente riduzione del digital divide infrastrutturale del Paese.

Gli investimenti sulla fibra ottica hanno indotto anche altre compagnie a velocizzare i piani di riammodernamento della rete: fra tutte TIM si è trovata nella posizione di dover spingere l’acceleratore sugli interventi previsti rilasciando recentemente un comunicato in cui si sostiene l’accelerazione nella copertura delle località ancora non servite dalla propria infrastruttura di rete.

Nell’ultimo mese si sono susseguite le voci circa la possibilità che TIM e Open Fiber unissero gli sforzi fondendosi in una nuova entità in grado di unificare la rete in fibra ottica: tale opzioni è sicuramente sensata ma ha aperto un confronto acceso sulla governance culminato in un botta e risposta, nelle ultime ore, da parte degli AD delle rispettive società.

Arriva quindi il Ministro dello Sviluppo Economico, mezzo stampa, a stabilire definitivamente chi avrà in carico la governance della rete unica delle telecomunicazioni del Paese e sarà proprio il Governo.

Smart NationLa rete unica delle telecomunicazioni appartiene allo Stato
Vai all'articolo