Il Comune di Guidonia Montecelio sigla l’accordo con Open Fiber per la nuova rete in fibra ottica

No comments

Il Comune di Guidonia Montecelio ha stretto l’accordo con Open Fiber per l’avvio dei cantieri che si occuperanno di posare la fibra ottica dell’operatore wholesale in città.

La fine dei lavori è calendarizzata a 18 mesi a fronte di un investimento di 9 milioni di euro e la copertura di 24mila immobili tra abitazioni, uffici, scuole ed Enti pubblici.

La fibra ottica in modalità FTTH permetterà di erogare servizi evoluti e potenziare le opportunità di smart working da parte di coloro che sono chiamati a lavorare da casa.

I lavori rispetteranno un serrato cronoprogramma e saranno a basso impatto ambientale con riutilizzo di strutture esistenti e cavidotti sotterranei in modo da limitare i disagi al territorio.

La centrale di zona, ossia il Point of Presence (POP), delegato a gestire la fibra ottica del territorio verrà installata in via Locatelli da dove si dirameranno i lavori che procederanno progressivamente verso la zona di Colle Fiorito.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa di Open Fiber.

Smart NationIl Comune di Guidonia Montecelio sigla l’accordo con Open Fiber per la nuova rete in fibra ottica
Vai all'articolo

Il Comune di Mores aderisce al Polo Strategico Regionale ICT

No comments

Il Comune di Mores è il primo comune dell’area di Sassari e uno dei primi in Sardegna ad aderire al Polo Strategico Regionale ICT, la struttura che sovraintende all’erogazione di servizi ICT per tutta la pubblica amministrazione appartenente al territorio regionale.

Con questo passaggio tutte le informazioni, i dati e i servizi del territorio che necessitino di tecnologia passeranno automaticamente sotto il controllo della struttura centralizzata regionale che può così migliorare i processi e l’economia di scala dei servizi informativi.

I dati, gestiti da un’unica infrastruttura competente corrispondente al data center regionale che confluirà poi nel polo strategico nazionale, si trovano quindi a fruire di una maggiore tutela grazie alla razionalizzazione della rete informatica per poi beneficiare dell’implementazione di una serie di servizi fra cui quelli di videosorveglianza del territorio ma anche di pagamenti evoluti.

Il primo passo di questa adesione si concretizza nell’avvio dei lavori di allaccio della fibra ottica, già presente sul territorio comunale.

Il progetto è interamente finanziato da Regione Sardegna.

Smart NationIl Comune di Mores aderisce al Polo Strategico Regionale ICT
Vai all'articolo

I Comuni del Trentino sempre più connessi grazie alla fibra ottica e alla tecnologia FWA

No comments

Con Ala, Carzano, Comano Terme, Fiavè, Mori e Porte di Rendena sono arrivati a quota 11 i Comuni del Trentino appartenenti alle aree bianche, quelle così chiamate perché a fallimento di mercato, che sono stati connessi nelle ultime settimane alla rete in fibra ottica FTTH di Open Fiber.

Attualmente sono 57 i Comuni del Trentino complessivamente cablati tramite infrastruttura a banda ultra larga per una copertura totale di 46mila utenti che possono rivolgersi agli operatori convenzionati con Open Fiber per rivendere il servizio.

Si tratta di un notevole risultato per il territorio anche in considerazione della diffusione della connettività FWA (Fixed Wireless Access) basata sulla tecnologia radio per collegare le utenze che, per collocazione in zone decentrate e poco servibili, risultano impossibilitate ad essere collegate tramite fibra ottica.

Fa i Comuni collegati in FWA vi sono Roncegno Terme, Borgo Valsugana, Brentonico, Ronchi Valsugana e Torcegno ma i progetto in corso riguardano 37 Comuni di cui 33 sono già stati conclusi anche grazie al supporto di Trentino Digitale, la società pubblica focalizzata sulla trasformazione digitale del territorio trentino.

Smart NationI Comuni del Trentino sempre più connessi grazie alla fibra ottica e alla tecnologia FWA
Vai all'articolo

TIM e Iliad insieme per sviluppare la rete in fibra ottica di FiberCop

No comments

TIM, tramite la controllata FiberCop che si occupa di sviluppare la rete in fibra ottica in modalità FTTH sul territorio nazionale, ha sottoscritto con Iliad un accordo per realizzare la rete di accesso secondaria in fibra ottica fino alle abitazioni.

Iliad parteciperà ad un coinvestimento, similarmente a quello sottoscritto da Fastweb per le medesime finalità e quello che è in corso di sottoscrizione da parte di Tiscali, per assicurare la copertura FTTH al 75% delle aree grigie e nere del Paese entro il 2025.

Tutte le realtà che coinvestiranno con TIM nell’espansione della rete di FiberCop guadagneranno l’accesso alla rete primaria in fibra ottica: la cordata consente di accelerare il superamento del digital divide infrastrutturale su scala nazionale aiutando le famiglie e le imprese a fruire della connettività con velocità uguali e superiori a 1 Gigabit al secondo.

Maggiori dettagli nel comunicato stampa di TIM.

Smart NationTIM e Iliad insieme per sviluppare la rete in fibra ottica di FiberCop
Vai all'articolo

Ad Avezzano Open Fiber avvia i lavori per la nuova rete in fibra ottica

No comments

Il Comune di Avezzano ha firmato l’accordo con Open Fiber per l’avvio dei lavori di creazione della rete di telecomunicazioni di nuovissima generazione: un’infrastruttura innovativa in fibra ottica collegherà le utenze residenziali e aziendali tramite accesso in modalità FTTH garantendo una connessione fino a 10 Gigabit al secondo e una latenza inferiore ai 5 millisecondi.

Verranno cablati anche 30 edifici comunali selezionati dell’amministrazione municipale: l’intervento economico da parte di Open Fiber è quantificato in circa 4 milioni di euro per la connessione di circa 15mila unità immobiliari.

Come per gli altri scavi, anche per Avezzano verrà limitato il più possibile l’impatto ambientale tenendo conto anche di modalità operative atte a minimizzare i disagi per la comunità con il riuso di infrastrutture esistenti.

L’intervento di cablatura della città, dagli scavi fino all’effettiva connessione degli utenti, è interamente a carico di Open Fiber: in totale è stimato che verranno stesi circa 250 chilometri di fibra ottica e la conclusione dei lavori è stimata in 18 mesi.

I servizi di Open Fiber renderanno possibile una serie di servizi evoluti anche a vantaggio della collettività come la telemedicina o la gestione dei servizi evoluti tipici delle smart city come l’illuminazione pubblica intelligente e la videosorveglianza.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa di Open Fiber.

Smart NationAd Avezzano Open Fiber avvia i lavori per la nuova rete in fibra ottica
Vai all'articolo

Il Comune di Biella sigla l’accordo con Open Fiber per la nuova rete in fibra ottica

No comments

Il Comune di Biella ha sottoscritto con Open Fiber un accordo che prevede la connessione di circa 18mila case ed uffici della città alla nuova infrastruttura di rete in fibra ottica.

Con un investimento di circa 6 milioni di euro da parte di Open Fiber, la città potrà dotare i propri cittadini di una connessione innovativa in modalità FTTH che, in circa 18 mesi di cronoprogramma, consentirà di poter navigare fino a 1 Gbps e beneficiare delle opportunità offerte dalla connessione veloce per la didattica a distanza, per il lavoro agile nonché per i numerosi servizi che una città evoluta potrebbe voler offrire alla cittadinanza come sistemi avanzati di videosorveglianza o di illuminazione intelligente.

La convenzione siglata prevede il riuso di infrastrutture e reti sotteranee esistenti per la posa della nuova fibra ottica mentre per gli scavi saranno privilegiate modalità innovative a basso impatto ambientale all’insegna della sostenibilità.

Biella è uno dei numerosi Comuni del Piemonte a beneficiare della connettività di Open Fiber che è riuscita a cablare circa 700 mila unità immobiliari in tutta la regione.

I cittadini del Comune di Biella che volessero fruire delle opportunità offerte da Open Fiber potranno collegarsi al sito della società e, una volta aperta la commercializzazione del servizio, verificare che il proprio civico sia coperto dalla nuova rete.

Maggiori dettagli nel comunicato stampa di Open Fiber.

Smart NationIl Comune di Biella sigla l’accordo con Open Fiber per la nuova rete in fibra ottica
Vai all'articolo

xPoP Backbone, nasce la dorsale ad alte prestazioni di Open Fiber

No comments

Open Fiber ha presentato ufficialmente la sua innovazione in materia di interconnesioni digitali: nasce infatti oggi xPoP Backbone, uno strato di rete di livello superiore che ha il compito di svolgere il ruolo di dorsale della connettività tra tutti i maggiori data center e NAP (Neutral Access Point) presenti nel Paese.

Il xPop Backbone è a tutti gli effetti una speciale autostrada digitale che garantisce il trasferimento dei dati ad elevate prestazioni con una latenza inferiore all’ordinario e soprattutto una maggiore sicurezza: tale interconnessione agisce in modo separato dalla normale rete di accesso e, per questo, comporta notevoli miglioramenti in termini di qualità e performance che garantiscono la business continuity e la massima affidabilità operativa.

La tecnologia di trasporto dei dati è affidata alla fibra ottica con soluzioni che consentono di arrivare ad una capacità trasmissiva fino a 800Gbps su singolo canale ottico.

L’innovazione di Open Fiber è altamente impattante specie considerato il crescente interesse verso il cloud computing e il derivante aumento della trasmissione dei dati DCtoDC (data center to data center).

Maggiori informazioni nel comunicato stampa di Open Fiber.

Smart NationxPoP Backbone, nasce la dorsale ad alte prestazioni di Open Fiber
Vai all'articolo

Il Comune di Pinerolo sigla la convezione con Open Fiber per la nuova rete in fibra ottica

No comments

Il Comune di Pinerolo ha sottoscritto l’accordo che lega la città piemontese con Open Fiber per il cablaggio del territorio comunale tramite la nuova rete in fibra ottica in modalità FTTH che punta a collegare, a fronte di un investimento complessivo di circa 5 milioni di euro, ben 14mila immobili fra case, imprese ed Enti pubblici.

La collaborazione è stata avviata per portare la città ai piedi delle Alpi Cozie nel futuro della connettività veloce attraverso un’infrastruttura di rete performante che, in circa 18 mesi, punterà alla copertura dell’intero territorio dell’Amministrazione di Pinerolo.

I lavori verranno avviati immediatamente e inizieranno dall’area nord est della cittadina dove verrà installata la centrale che accenderà l’intera rete cittadina.

Come nei precedenti interventi, le opere di scavo e ripristino per la posa della fibra, che si svilupperanno per circa 90 chilometri, terranno conto di logiche di riuso di cavidotti e reti sotteranee o aree esistenti: eventuali nuovi scavi saranno condotti privilegiando modalità innovative a basso impatto ambientale.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa di Open Fiber.

Smart NationIl Comune di Pinerolo sigla la convezione con Open Fiber per la nuova rete in fibra ottica
Vai all'articolo

A Nola è disponibile la fibra ottica di Open Fiber

No comments

Open Fiber collega Nola, in particolare sono cablate le prime tremila unità immobiliari del Comune napoletano ad appena due mesi dall’avvio dei lavori che porteranno ben 11mila immobili fra abitazioni private, negozi, imprese e uffici ad essere collegati in modalità FTTH alla fibra ottica di Open Fiber.

Si tratta di un traguardo molto importante per l’area perché la connessione in fibra ottica con velocità fino a 1 Gigabit per secondo è molto importante per lo sviluppo del territorio in quanto rappresenta un’innovativa rete di telecomunicazione in grado di sostenere servizi tecnologici evoluti che contribuiranno al miglioramento della qualità della vita e del PIL dell’area.

Con un investimento di circa 4 milioni di euro si raggiungeranno i 102 chilometri di rete a banda ultra larga permettendo a Nola di equiparare la qualità della connettività a città come Napoli, Benevento o Caserta.

La velocità di esecuzione è dovuta anche ad una particolare sensibilità dell’Amministrazione comunale.

I servizi abilitati dalla banda ultra larga di Open Fiber sono diversi fra cui la didattica a distanza, l’e-health o l’accesso ai servizi evoluti della Pubblica Amministrazione.

Per maggiori dettagli è disponibile il comunicato stampa sul sito di Open Fiber.

Smart NationA Nola è disponibile la fibra ottica di Open Fiber
Vai all'articolo

Il Comune di Civitanova Marche sigla un accordo con Open Fiber per la nuova rete in fibra ottica

No comments

Il Comune di Civitanova Marche ha siglato un accordo con Open Fiber per la copertura del territorio cittadino con la realizzazione di una nuova infrastruttura in fibra ottica che colleghi i cittadini tramite una connettività in modalità FTTH consentendo a famiglie ed imprese di navigare fino a 1 Gbps.

La rete punta a collegare 18mila unità immobiliari, fra case, uffici ed enti locali, con una lunghezza di circa 67 chilometri e un investimento di 4,5 milioni di euro.

La gran parte della nuova rete non richiederà scavi dedicati in quanto il 76% del tracciato previsto verrà realizzato riusando cavidotti e infrastrutture esistenti: il restante invece sarà predisposto sfruttando moderne tecnologie di lavorazione che privilegino la sostenibilità e riducano l’impatto ambientale.

I lavori cominceranno intorno a Via Verga, via Cavallotti, via Quasimodo e via Dante Alighieri spostandosi progressivamente alle restanti aree cittadine.

I servizi erogati da Open Fiber consentono ai cittadini di sfruttare servizi innovativi ad alta velocità fruendo anche di soluzioni evolute altrimenti non implementabili come la gestione intelligente dell’illuminazione pubblica, la telemedicina, lo straming di grandi quantità di dati e svariate altre opportunità.

Maggiori dettagli nel comunicato stampa di Open Fiber.

Smart NationIl Comune di Civitanova Marche sigla un accordo con Open Fiber per la nuova rete in fibra ottica
Vai all'articolo