Food delivery, in crescita l’uso di servizi online per la consegna di cibo a domicilio

No comments

Nel 2018 più di un italiano su tre ha deciso di rivolgersi a soluzioni online che consentissero di ordinare comodamente da casa il cibo e attenderne la consegna a domicilio.

Il 37% del campione considerato infatti è risultato conquistato dalla food economy nelle sue svariate manifestazioni: un dato importante, in crescita del 47% rispetto al 2017.

Le statistiche, frutto del primo studio Coldiretti in collaborazione con Censis, sono state presentate a Cernobbio in occasione del Forum Internazionale dell’Agricoltura e dell’Alimentazione.

Food delivery, uno strumento sempre più utilizzato

Il settore del food delivery si è ormai espanso a tutti i segmenti della filiera della ristorazione, dalla pizza ai cibi gourmet grazie alla massiccia diffusione di piattaforme di intermediazione per la consegna quali Just Eat, Deliveroo o Uber Eats.

Il successo di queste piattaforme si deve in primo luogo alla scarsa voglia di cucinare da parte degli italiani intervistati: il 57,3% di coloro che ricorrono al mondo del food delivery si è dimostrato restio a preparare autonomamente i cibi.

C’è però anche una consistente fetta di popolazione che sceglie il cibo a domicilio per stupire amici e parenti o come diversivo rispetto alla routine.

Tra gli aspetti critici da risolvere secondo il campione intervistato ci sono sicuramente le condizioni lavorative dei fattorini ma anche l’esigenza di una maggiore sicurezza nel preservare i cibi durante il trasporto.

Smart NationFood delivery, in crescita l’uso di servizi online per la consegna di cibo a domicilio
Vai all'articolo