Competenze in campo, Regione Puglia investe sulle competenze digitali nella PA

No comments

Regione Puglia è pronta a rafforzare le competenze digitali nelle Pubbliche Amministrazioni regionali avviando il programma formativo “Competenze in campo”.

Si tratta di un’iniziativa che punta a migliorare le conoscenze in ambito digitale dei dipendenti pubblici delle amministrazioni locali pugliesi ed è incardinata nell’ambito del progetto “Competenze digitali per la PA” realizzato dal Dipartimento della Funzione Pubblica.

Tramite il potenziamento degli strumenti di azione del settore pubblico locale, con particolare interesse per le modalità che consentano l’esercizio dei diritti di democrazia digitale da parte delle persone, Regione Puglia intende innovare l’organizzazione regionale e restituire ai cittadini maggiore efficienza nei servizi e migliori opportunità.

Fra gli strumenti messi in campo c’è l’assemblea virtuale, una piattaforma nata per la gestione da remoto delle Sedute Istituzionali regionali rendendole equivalenti rispetto alle sessioni in presenza.

Ma la vera chiave di volta nel processo di trasformazione digitale locale risiede nella formazione dei dipendenti dei Comuni del territorio fornendo a chi lavora per il settore pubblico gli strumenti e le conoscenze indispensabili per fornire dei servizi sempre più efficienti motivando il personale e migliorando la qualità del servizio reso alla cittadinanza.

Il progetto formativo prevede un articolato programma di interventi che verranno presentati gradualmente nel corso dei prossimi mesi.

Maggiori dettagli nel comunicato di Regione Puglia.

Smart NationCompetenze in campo, Regione Puglia investe sulle competenze digitali nella PA
Vai all'articolo

Al via il bando per la sperimentazione del Servizio Civile Digitale

No comments

In data odierna è stato pubblicato l’avviso che permette agli Enti iscritti all’Albo del Servizio Civile Universale di predisporre la domanda per presentare i programmi di intervento atti a sviluppare le competenze digitali dei cittadini resistenti alla tecnologia.

L’idea alla base è quella di utilizzare i giovani, adeguatamente formati, per supportare nell’uso del digitale le persone che hanno maggiori difficoltà per fattori anagrafici o culturali.

L’iniziativa viene avviata quest’anno in forma sperimentale ed è una delle azioni del Piano Operativo della Strategia Nazionale per le Competenze Digitali, inclusa nel PNRR: è previsto l’ampliamento, in funzione dell’andamento della fase sperimentale, nel triennio 2021-2023.

La prima fase prevede l’impiego di 1000 operatori volontari con l’incarico di facilitatori digitali e testimonia la collaborazione fra il Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile universale e il Dipartimento per la trasformazione digitale al fine di sostenere la transizione digitale.

I giovani impiegati otterranno inoltre, al termine del servizio, una specifica certificazione per il percorso svolto.

Maggiori informazioni nel comunicato del Ministro per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale.

Smart NationAl via il bando per la sperimentazione del Servizio Civile Digitale
Vai all'articolo

Il Comune di Modena conferma le cedole digitali per i libri scolastici

No comments

Il Comune di Modena ha confermato per i prossimi tre anni scolastici la fornitura gratuita dei libri scolastici agli alunni delle scuole elementari della città tramite le cedole librarie digitali.

Si tratta di un provvedimento che estende la modalità evoluta adottata per le procedure già durante lo scorso anno e che ha permesso di innovare l’uso della carta.

La digitalizzazione consente di efficientare la procedura garantendo la massima trasparenza e permette di scegliere liberamente il fornitore dei libri tramite un albo dei rivenditori autorizzati accessibile agli esercenti previa domanda di iscrizione presente nella pagina dedicata del Comune dove è possibile consultare l’elenco degli iscritti.

Gli uffici dei servizi scolastici ed educativi provvederanno a inviare una comunicazione alle famiglie per illustrare il funzionamento della cedola digitale.

Maggiori dettagli nel comunicato del Comune di Modena.

Smart NationIl Comune di Modena conferma le cedole digitali per i libri scolastici
Vai all'articolo

Huawei favorisce l’inclusione digitale nelle scuole

No comments

Huawei continua a perseguire la promozione dell’inclusione digitale soprattutto negli istituti scolastici consentendo agli studenti di dotarsi dei dispositivi tecnologici idonei alla didattica a distanza: in Regione Lombardia e Regione Campania la multinazionale ha erogato, sottoforma di donazione, oltre 100 computer aziendali dismessi.

L’intervento vuole tentare di colmare, almeno in parte, il numero di studenti, specialmente quelli di età compresa tra i 6 e i 17 anni, che non dispongono di un PC o di un tablet: questa condizione determina una sostanziale esclusione di forme di didattica avanzata che, in tempi di pandemia, risultano le uniche modalità di apprendimento accessibile.

Le scuole oggetto dell’iniziativa benefica sono state individuate grazie al supporto del Presidente dell’Associazione milanese Tra il Dire e il Fare e dell’Assessore alla Scuola della Regione Campania.

Quattro istituti superiori si trovano in Lombardia mentre due sono in Campania.

L’iniziativa di Huawei si inserisce nel complesso di attività che puntano a diffondere il digitale a ogni persona attraverso una serie di progetti indipendenti e iniziative congiunte con partner locali come per esempio il programma TECH4ALL, Huawei Seeds for the Future, Huawei ICT Academy e Huawei Learn ON.

Maggiori dettagli nel comunicato stampa di Huawei.

Smart NationHuawei favorisce l’inclusione digitale nelle scuole
Vai all'articolo

Il Comune di Taranto e Fastweb insieme per lo sviluppo delle competenze digitali dei cittadini

No comments

Il Comune di Taranto ha raggiunto un accordo con Fastweb per potenziare le competenze digitali della popolazione tramite Fastweb Digital Academy, la scuola nata in collaborazione con Cariplo Factory per promuovere l’alfabetizzazione digitale dei cittadini e dei professionisti.

Accompagnare gli individui verso l’acquisizione delle conoscenze necessarie per affrontare il cambiamento indotto dalla rivoluzione digitale è un passo obbligato per una maggiore inclusione sociale e indurre una crescita personale, ma anche professionale, degli individui e del contesto produttivo tarantino.

La necessità di utilizzare servizi tecnologici è stata ulteriormente esasperata dalla pandemia e quindi è centrale che i cittadini del territorio abbiano modo di fruire dei benefici della digitalizzazione.

Tramite la Fastweb Digital Academy, Fastweb mette a disposizione una serie di corsi gratuiti e fruibili online iscrivendosi semplicemente sul sito della scuola che provvederà a rilasciare i corsi formativi nei mesi di maggio e giugno con la consegna di appositi attestati di frequenza: il primo corso si terrà il 20 maggio e riguarderà le opportunità e rischi dell’uso della tecnologia.

Maggiori dettagli nel comunicato stampa del sito del Comune di Taranto.

Smart NationIl Comune di Taranto e Fastweb insieme per lo sviluppo delle competenze digitali dei cittadini
Vai all'articolo

Sikelia, al via la gestazione del polo siciliano per l’innovazione digitale

No comments

Regione Siciliana ha pubblicato nell’area del dipartimento Attività produttive il bando per accogliere le manifestazioni di interesse finalizzate alla costituzione del polo d’innovazione digitale regionale chiamato Sikelia.

Il progetto nasce dall’iniziativa degli assessorati regionali alle Attività produttive e all’Istruzione e formazione professionale ed è stato già selezionato dal MiSE per la partecipazione alla call ristretta della UE che ha l’obiettivo di definire la rete europea degli hub dell’innovazione digitale.

L’avviso pubblico permette alla Regione Siciliana, insieme al Parco Scientifico e Tecnologico della Sicilia in qualità di ente coordinatore del progetto, di avviare il processo di costituzione formale del Polo Sikelia tramite un contratto di rete aperto a organismi di ricerca pubblici e privati, università, aziende ma anche competence center, distretti tecnologici, parchi scientifici e tecnologici, incubatori e, più in generale, qualsiasi altra tipologia di attore territoriale impegnato nell’innovazione.

L’obiettivo è quello di creare un ecosistema digitale per l’innovazione che rilanci la diffusione delle nuove tecnologie in tutto il territorio.

Maggiori informazioni nel comunicato di Regione Siciliana.

Smart NationSikelia, al via la gestazione del polo siciliano per l’innovazione digitale
Vai all'articolo

Didacta, la fiera dedicata all’innovazione del mondo della scuola va online

No comments

Prende il via oggi la quarta edizione di Didacta, la fiera della didattica per la prima volta completamente online a causa delle conseguenze della pandemia.

Sono 647 gli eventi in programma per questa edizione fra seminari, convegni, webinar e workshop immersivi che proiettano l’innovazione sul mondo della scuola: docenti, educatori, dirigenti scolastici, esperti e principali aziende del settore possono quindi confrontarsi per identificare e sperimentare nuovi approcci per riformulare il sistema scolastico italiano anche in virtù dei cambiamenti imposti dalla pandemia.

Tra le novità previste per questa edizione vi è la presentazione del progetto Didacta in classe che prevede la partecipazione degli insegnanti delle scuole, con le rispettive classi, ad alcuni eventi in programma.

Durante la manifestazione che durerà più giornate fino al 19 marzo verrà presentata anche la certificazione di Google for Education Partner in Italia per individuare soluzioni che permettano alle Istituzioni Scolastiche e all’Università di proseguire le attività didattiche in presenza, da remoto oppure in modo integrato tramite appositi strumenti come la suite applicativa basata su Google Workspace for Education.

Smart NationDidacta, la fiera dedicata all’innovazione del mondo della scuola va online
Vai all'articolo

Leonardo e l’Arma dei Carabinieri insieme per la formazione degli anziani all’uso del digitale

No comments

Leonardo, tramite la Fondazione Leonardo-Civiltà delle Macchine, e l’Arma dei Carabinieri hanno siglato oggi un accordo per diffondere competenze digitali di base tra gli anziani soprattutto quelli che abitano i piccoli centri urbani italiani inferiori agli ottomila abitanti.

L’iniziativa nasce con lo scopo di ridurre il digital divide anagrafico del Paese tramite appositi corsi di formazione, presso le sedi dell’Arma e online, facilmente comprensibile ai destinatari.

I Comuni obiettivo saranno individuati dall’Arma dei Carabinieri in relazione alla disponibilità di strutture della stessa Arma per i corsi di alfabetizzazione digitale che si svolgeranno online, tramite personale docente senior di Leonardo, e in presenza presso le sedi dei Carabinieri sul territorio.

Maggiori informazioni nel comunicato sul sito di Leonardo.

smartnationLeonardo e l’Arma dei Carabinieri insieme per la formazione degli anziani all’uso del digitale
Vai all'articolo

Elements of AI, online il corso gratuito in italiano sull’intelligenza artificiale

No comments

Grazie alla collaborazione accademica da parte dell Università degli Studi di Roma Tre è online in italiano Elements AI, il corso gratuito dedicato alla diffusione delle competenze base dedicate all’intelligenza artificiale.

Si tratta del porting in italiano del progetto finlandese creato dall’Università di Helsinki in collaborazione con la società Reaktor per aiutare i cittadini a sviluppare competenze relativamente al mondo dell’AI.

Le applicazioni pratiche dell’intelligenza artificiale sono già oggi ovunque, dai semafori intelligenti agli assistenti vocali presenti negli smartphone o nelle altoparlanti intelligenti che vengono usati nelle case: per questo motivo è vitale imparare a conoscere le opportunità offerte da questo mondo.

Sul sito di Elements of AI è possibile utilizzare la piattaforma finlandese imparando la teoria anche grazie ad esercizi pratici che possono essere affrontanti comodamente e completando il proprio percorso in autonomia.

Il corso è diviso in sei aree tematiche che illustrano cosa sia l’intelligenza artificiale e le problematiche che affronta, le implicazioni dell AI’nel mondo reale, le metodologie di apprendimento automatico, il funzionamento delle reti neurali e un’ampia diesamina delle implicazioni dei nuovi sistemi.

Il corso, che ricordiamo essere gratuito, è disponibile in 9 lingue ed ha già oggi avuto più di 500.000 utilizzatori in 170 nazioni.

L’unico requisito è una registrazione e la scelta della modalità di apprendimento che prevede di seguire il percorso guidato di 6 settimane per circa 5 ore settimanali oppure la scelta di libera organizzazione.

Smart NationElements of AI, online il corso gratuito in italiano sull’intelligenza artificiale
Vai all'articolo

Feltrinelli Education, la piattaforma digitale dedicata alla conoscenza

No comments

Il Gruppo Feltrinelli ha lanciato Feltrinelli Education, una nuova piattaforma digitale dedicata alla formazione intesa come modo per contribuire all’evoluzione il patrimonio di conoscenza delle persone tramite un approccio innovativo.

La soluzione proposta dal Gruppo Feltrinelli si pone l’obiettivo di accompagnare l’individuo nella propria progressione culturale senza un percorso codificato di studi ma grazie ad un’ampia offerta, migliorata continuamente, di fonti informative dedicate ai settori della conoscenza più strategici per un cittadino che voglia stare al passo con i tempi.

Maggiori informazioni nel comunicato stampa.

Smart NationFeltrinelli Education, la piattaforma digitale dedicata alla conoscenza
Vai all'articolo