Nonni Tecnologici, il Comune di Chieti punta sull’alfabetizzazione digitale per over 60

No comments

Il Comune di Chieti ha aderito alla possibilità di avviare un corso gratuito di alfabetizzazione digitale per contribuire a creare pari opportunità di accesso a informazioni.

Nonni Tecnologici, questo il nome del percorso formativo, è stato proposto nell’ambito associazionistico culturale con l’obiettivo di dare ai cittadini da 60 anni in su la possibilità di colmare il divario digitale per competenze possedute che possono ostacolare l’accesso al mondo della tecnologia e alle opportunità che offre.

Il corso è destinato a un massimo di 40 persone e prevede otto lezioni, della durata di un’ora e mezza, attraverso cui i partecipanti possano comprendere il mondo digitale e le sue multiformi evoluzioni acquisendo capacità di utilizzo dei dispositivi attraverso un linguaggio semplice ed esercizi pratici.

Semplicità e praticità sono due aspetti chiave per colmare il divario digitale che separa le generazioni dei cittadini residenti sul territorio teatino e perseguire una necessaria eguaglianza culturale digitale che determina una piena inclusione sociale degli individui con nuove prospettive di contatto e di socializzazione che incidono positivamente sulla qualità della vita e delle relazioni.

In coerenza con questa nuova iniziativa, verrà lanciato a breve anche uno sportello unico digitale per il cittadino tramite cui i residenti potranno interfacciarsi con i servizi erogati dall’Ente.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Chieti.

Smart NationNonni Tecnologici, il Comune di Chieti punta sull’alfabetizzazione digitale per over 60
Vai all'articolo

Engineering diffonde competenze digitali nella Comunità di San Patrignano

No comments

La Comunità di San Patrignano si apre al digitale grazie ad Engineering, leader in Italia nella trasformazione digitale, che offre percorsi formativi per più di 150 ore organizzati dalla IT & Management Academy, l’accademia interna all’azienda.

I percorsi formativi, in fase di organizzazione e la cui erogazione è prevista per metà settembre, puntano a consentire ai giovani ospiti della Comunità di San Patrignano di sviluppare competenze digitali acquisendone di nuove o migliorando quelle in possesso per aprire delle opportunità finalizzate all’accesso alle professioni del mondo tecnologico.

La formazione digitale quindi diventa un veicolo di inclusione sociale: tramite l’alfabetizzazione digitale coloro che hanno un bagaglio di conoscenze ridotto dal punto di vista digitale può tentare il riscatto trovando una nuova collocazione nel sistema e accedendo ad opportunità lavorative altrimenti precluse.

Le lezioni saranno organizzate in diversi moduli e divise per livello di competenze informatiche: si parte dalle funzioni basiche relative all’uso e al funzionamento del PC e dello smartphone fino ad arrivare all’uso delle piattaforme utili per condividere il lavoro da remoto e alla modalità di gestione delle insidie che si nascondono nella rete.

Maggiori dettagli nel comunicato della Comunità di San Patrignano e in quello di Engineering.

Smart NationEngineering diffonde competenze digitali nella Comunità di San Patrignano
Vai all'articolo

Italian Tech Academy, al via la scuola di formazione per la diffusione delle competenze digitali

No comments

Gruppo Gedi e Talent Garden hanno lanciato Italian Tech Academy, una scuola di formazione che offre percorsi educativi allineati al processo di transizione digitale ed ecologica che vede nel PNRR il motore trainante.

L’iniziativa vuole infatti tentare di colmare il gap di competenze necessarie per affrontare in modo efficace la transizione digitale ed ecologica in corso: per farlo, si basa sull’esperienza di Talent Garden, l’operatore di co-working e digital education di respiro europeo, e di Italian.tech, l’hub verticale di GEDI dedicato alla tecnologia.

Contemporaneamente all’iniziativa, sono stati presentati i primi tre percorsi formativi in catalogo calendarizzati per il prossimo autunno ossia il full-time Coding Bootcamp, il master part-time in Content Science e il master part-time in Digital Sustainable Management.

Maggiori informazioni nell’articolo di Italian Tech.

Smart NationItalian Tech Academy, al via la scuola di formazione per la diffusione delle competenze digitali
Vai all'articolo

L’Università di Firenze e il Garante insieme per l’educazione digitale

No comments

L’Università di Firenze e il Garante per la protezione dei dati personali sottoscrivono un accordo per sviluppare attività di informazione sul tema della protezione dei dati e di educazione digitale.

L’intesa verrà ratificata durante un convegno sull’intelligenza artificiale e sulle smart cities che si tiene a Firenze e che analizza le opportunità di sviluppo di servizi rivolti alla cittadinanza con una particolare attenzione alla tutela dei dati personali.

All’interno del protocollo d’intesa sono previste una serie di azioni strategiche con lo sviluppo di iniziative di formazione e informazione finalizzate alla promozione della cultura della privacy e dell’educazione digitale.

L’obiettivo è accompagnare la popolazione in un cammino particolarmente impattante durante il percorso di trasformazione digitale che interessa il Paese.

Il protocollo avrà durata triennale, maggiori informazioni nel comunicato dell’Università di Firenze e nel comunicato del Garante per la protezione dei dati personali.

Smart NationL’Università di Firenze e il Garante insieme per l’educazione digitale
Vai all'articolo

Assoutenti Liguria propone un laboratorio di educazione digitale gratuito

No comments

Due appuntamenti, il 20 e il 27 aprile, in cui affrontare le problematiche connesse al digitale imparando ad utilizzare le opportunità offerte dalle nuove tecnologie: questa è l’iniziativa di Assoutenti Liguria, in collaborazione con Auser e Regione Liguria insieme all’Ufficio Scolastico Regionale, che prende il nome di “Adotta un nonno, adotta un nipote”.

Il progetto formativo, che sfrutta il rapporto intergenerazionale tra giovani e anziani, è un laboratorio di educazione digitale gratuito operativo nella sede del Municipio VIII Medio Levante che si tiene grazie all’impiego di 19 giovani studenti nel ruolo di tutor digitali per diffondere competenze digitali di base agli anziani meno abili nell’uso della tecnologia.

Il programma prevede l’approfondimento di alcune tematiche come l’uso dei social network, i servizi di messaggistica istantanea, l’utilizzo dell’identità digitale come lo SPID o i vari servizi digitali pubblici.

Per informazioni e prenotazioni si può scrivere a nonni.nipoti@assoutenti.liguria.it.

Smart NationAssoutenti Liguria propone un laboratorio di educazione digitale gratuito
Vai all'articolo

Fondazione Mondo Digitale e 50&Più lanciano un ciclo di webinar sulla navigazione in rete

No comments

Fondazione Mondo Digitale e l’associazione 50&Più avviano insieme un ciclo di webinar dedicati agli over 60 per approfondire l’uso di internet e della tecnologia con un occhio ai principi della cittadinanza digitale e della sicurezza online.

La complessità del web e la crescita del suo utilizzo per operazioni anche routinarie motivano la necessità di avere competenze digitali di base per affrontarle, soprattutto per quelle persone che, anagraficamente, hanno una serie di difficoltà nell’affrontare le opportunità offerte dalle nuove tecnologie.

Per questo motivo da domani, nella sezione webinar dell’associazione 50&Più, compaiono cinque appuntamenti online: si inizia con la capacità di riconoscere le fake news e di maturare una maggiore consapevolezza del proprio comportamento online e della propria identità digitale.

Seguono un appuntamento sui dati personali e la privacy, quindi un approfondimento sullo storytelling, sui social media e sulle app che possono migliorare la qualità della vita delle persone.

L’elenco completo è disponibile nell’apposita pagina: a condurre gli appuntamenti vi sono esperte formatrici di Fondazione Mondo Digitale.

Per seguire i webinar, specificatamente ideati per un’utenza over 60, è necessaria una semplice registrazione.

Maggiori dettagli nel comunicato di Fondazione Mondo Digitale.

Smart NationFondazione Mondo Digitale e 50&Più lanciano un ciclo di webinar sulla navigazione in rete
Vai all'articolo

Connessioni Digitali, al via il progetto per migliorare le competenze digitali degli studenti

No comments

Parte oggi il progetto nazionale Connessioni Digitali, un’iniziativa che vuole migliorare le competenze digitali di ragazze e ragazzi di scuole secondarie di primo grado in tutta Italia soprattutto fra coloro che vivono in territori difficili o particolarmente carenti di opportunità di sviluppo della persona e delle conoscenze in ambito tecnologico.

Connessioni Digitali è voluto da Save the Children, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, ed è sostenuto dal Gruppo Crédit Agricole con la supervisione scientifica del CREMIT (Centro di Ricerca sull’Educazione ai Media all’Innovazione e alla Tecnologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano): fra i partner compaiono anche l’agenzia ANSA e la cooperativa E.D.I. Onlus.

Le scuole coinvolte saranno circa 100 con il prossimo anno scolastico grazie ai 60 istituti che si aggiungono ai 40 già coinvolti.

L’inaugurazione del progetto ruota attorno allo spazio educativo attrezzato presso l’Istituto Comprensivo Gigi Proietti di Roma creato per permettere agli studenti partecipanti al progetto Connessioni Digitali di sviluppare le competenze digitali attraverso la creazione percorsi di cittadinanza digitale responsabile che possano raccontare la loro attività e le opportunità del territorio.

Maggiori dettagli nel comunicato di Save the Children sulle pagine del progetto Connessioni Digitali.

smartnationConnessioni Digitali, al via il progetto per migliorare le competenze digitali degli studenti
Vai all'articolo

Il Comune di Barberino Tavarnelle avvia un percorso di alfabetizzazione digitale

No comments

Il Comune di Barberino Tavarnelle ha avviato un nuovo progetto di alfabetizzazione digitale per sostenere e supportare i cittadini resistenti alla tecnologia.

Si tratta in realtà della seconda edizione di un percorso formativo dedicato all’educazione digitale tenuto presso le biblioteche civiche di Barberino Val d’Elsa e Tavarnelle Val di Pesa incentrato sulle competenze digitali di base e che aveva rappresentato un discreto successo in termini di affluenza.

Il percorso intende formare le persone con scarse capacità a livello informatico per diventare maggiormente autonome nell’uso del web effettuando operazioni routinarie che contemplino anche il pagamento online, consultare il proprio Fascicolo Sanitario Elettronico o installare le varie app di utilità tra cui l’app Io, Toscana Salute o Junker.

Il progetto è organizzato in 5 incontri e prevede la presenza di un formatore in grado di aiutare i partecipanti con concetti certamente difficili da gestire.

Maggiori informazioni nel comunicato del sito del Comune di Barberino e Tavernelle.

Smart NationIl Comune di Barberino Tavarnelle avvia un percorso di alfabetizzazione digitale
Vai all'articolo

Syllabus per la formazione digitale, la riqualificazione della Pubblica Amministrazione passa dalle competenze digitali

No comments

Il progetto Syllabus per la formazione digitale, promosso dal Dipartimento della Funzione Pubblica, accoglie le prime 2mila amministrazioni pubbliche con un totale di 325.345 dipendenti coinvolti nel rafforzamento delle competenze necessarie per supportare la transizione digitale della Pubblica Amministrazione.

L’offerta formativa è realizzata tramite contenuti resi disponibili, in via sperimentale a titolo gratuito, dalle maggiori aziende del settore tecnologico, nazionali e internazionali, come TIM, Microsoft, Cisco, Oracle e Leonardo.

La partecipazione all’iniziativa è gratuita per tutte le amministrazioni coinvolte, di cui oltre 1.200 fra Comuni e Consorzi, e per i lavoratori: a fine del percorso è disponibile una certificazione che confluisce nel fascicolo formativo del dipendente per attestarne le qualifiche ottenute.

Maggiori dettagli nel comunicato del Dipartimento della Funzione Pubblica.

Smart NationSyllabus per la formazione digitale, la riqualificazione della Pubblica Amministrazione passa dalle competenze digitali
Vai all'articolo

Il Comune di Genova avvia un programma di educazione digitale e prevenzione del cyberbullismo

No comments

Si chiama APPoggio: palestra sociale ed è l’iniziativa formativa che il Comune di Genova ha messo in campo, a partire da oggi, per promuovere una corretta educazione digitale e soprattutto un’attività preventiva verso i fenomeni di cyberbullismo.

Nato all’interno del Progetto Info e App, il programma è organizzato dall’Agenzia per la Famiglia del Comune di Genova con l’Università della Strada del Gruppo Abele di Torino: lo scopo è quello di promuovere e sostenere un dialogo aperto e sincero tra le generazioni con, in particolare, una specifica attenzione alla primissima infanzia.

A causa della pandemia la tecnologia è diventata una componente cardinale della società e, con essa, vi sono grandi opportunità di sviluppo ma anche importanti criticità da gestire, soprattutto da parte dei bambini e dei ragazzi che passano da digitale ad analogico in modo fluido e spesso senza filtri o un adeguato sostegno formativo.

Per questo è importante diffondere il corretto modo di affrontare il digitale affinché i minori possano ricevere adeguata tutela e genitori, insegnanti e care giver possano avere gli strumenti per fornirla.

Il percorso è formato da una serie di incontri organizzati in quattro filoni territoriali, diversificati per fasce di età: 0/6, età della scuola primaria, pre-adolescenza e adolescenza.

Ogni filone è sviluppato in cinque appuntamenti ma è possibile assistere anche ad un appuntamento singolo.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Genova.

Smart NationIl Comune di Genova avvia un programma di educazione digitale e prevenzione del cyberbullismo
Vai all'articolo