SPID, online la nuova procedura semplificata di riconoscimento

No comments

Si chiama audio-video ed è la nuova modalità di riconoscimento per ottenere l’identità digitale SPID che consente di richiedere e attivare le credenziali senza recarsi fisicamente presso uno sportello per il riconoscimento de visu.

La nuova procedura rappresenta una semplificazione del precedente processo anche perché non richiede la presenza di un operatore come invece avveniva per il riconoscimento da remoto tramite webcam.

E’ sufficiente registrarsi sul sito del gestore di identità prescelto fra quelli disponibili dopo aver verificato che abbia attivato questa nuova metodologia.

Tramite il proprio smartphone è sufficiente realizzare un video in cui mostra il suo documento di riconoscimento italiano in corso di validità e la tessera sanitaria o, in alternativa, il tesserino del codice fiscale: per scongiurare il furto di identità è stato progettato un sistema di controllo tramite codice OTP inviato tramite sms.

In aggiunta un ulteriore elemento di controllo è rappresentato da un bonifico bancario di pochi centesimi da effettuare tramite un conto corrente intestato alla persona che ha richiesto il rilascio dell’identità digitale.

L’operatore dell’identity provider scelto verificherà nel giro di pochi giorni le informazioni e provvederà al rilascio dell’identità digitale.

Rimangono valide le altre metodologie per l’ottenimento di SPID: di persona presso gli uffici dei gestori di identità digitale, via webcam con operatore messo a disposizione dal provider o tramite CIE e l’identificazione attraverso le app dei gestori.

Maggiori dettagli nel comunicato del Ministero per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione.

Smart NationSPID, online la nuova procedura semplificata di riconoscimento
Vai all'articolo

Il Comune di Molfetta lancia i propri servizi online

No comments

Il Comune di Molfetta ha presentato oggi alla popolazione i propri servizi online che consentiranno a cittadini, imprese ed Enti del territorio di interfacciarsi con l’Amministrazione.

Si tratta di una rivoluzione digitale che coinvolge tutti gli uffici comunali ma in particolare l’anagrafe che permette di connettersi al Comune e ottenere, in tempo reale, tutti i certificati su smartphone, tablet o desktop.

I requisiti sono, ovviamente, la disponibilità di una connessione e l’identità digitale SPID: è quindi possibile interrogare digitalmente i servizi comunali e richiedere, per esempio, il cambio di domicilio o residenza.

I servizi sono attivi e raggiungibili tramite il portale istituzionale del Comune o attraverso l’app “Cittadino digitale”.

I cittadini che non hanno le credenziali SPID possono chiederle ad uno degli identity provider che possono rilasciarle: per maggiori informazioni si rimanda al sito ufficiale.

Smart NationIl Comune di Molfetta lancia i propri servizi online
Vai all'articolo