Start Cup Calabria, tutto è pronto per la finale della XII edizione

No comments

La finale della XII edizione di Start Cup Calabria, la business plan competition accademica calabrese dell’Università della Calabria, dell’Università degli Studi “Magna Graecia” di Catanzaro e dell’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria è ormai imminente.

Domani alle 15.30, trasmetta anche in diretta streaming, si terrà la valutazione, eseguita da una qualificata giuria di esperti, delle più promettenti idee imprenditoriali innovative che hanno preso parte alla selezione avvenuta nei mesi scorsi di cui avevamo già parlato.

I team che gareggiano sono 12: ADIUTOR, ARVO, BPtech, DosInRad, ECHOCHI (Economia CircOlare degli scarti CHItinici), FamAgri, FSP&C – Flight Simulations Parts & Cockpits, HeartSwitch, Immuno-intercettori anti-cancro (IIAC), Open Stage, PATCH, Touch Sport.

Per i primi tre classificati, oltre ad un premio in denaro, ci sarà l’accesso diretto alla finale nazionale del Premio Nazionale per l’Innovazione organizzato da Almacube, l’incubatore innovativo dell’Università di Bologna.

Smart NationStart Cup Calabria, tutto è pronto per la finale della XII edizione
Vai all'articolo

Bravo Innovation Hub, nasce l’acceleratore dedicato alle imprese innovative del Mezzogiorno

No comments

Prende il via l’avventura del Bravo Innovation Hub, l’acceleratore dedicato alle imprese innovative del Mezzogiorno finanziato con risorse Pon Imprese e Competitività 2014-2020 e promosso da Invitalia, Infratel Italia e dal Ministero dello Sviluppo Economico in collaborazione con il Comune di Brindisi.

Si tratta di una scommessa che vede l’apertura di un polo unico nel suo genere presso lo storico Palazzo Guerrieri di Brindisi: l’obiettivo è quello di proporre programmi di accelerazione verticali per velocizzare l’ingresso nel mercato delle imprese del Sud tramite la validazione del modello di business e conseguente accesso al mercato.

Le attività supportate coinvolgeranno grandi imprese, università, centri di ricerca e istituzioni locali presenti nelle regioni meridionali e impegnate nello sviluppo del tessuto economico locale.

L’accesso, sia da parte delle imprese che vogliono essere accelerate sia da parte del personale incaricato della progettazione e gestione dei programmi formativi, è regolato da bando pubblico promosso da Invitalia.

Per il 2020 è previsto il lancio del primo programma di accelerazione denominato Bravo Innovation Hub +Turismo+Cultura, accessibile alle startup e microimprese in qualsiasi forma giuridica che appartengano alla filiera turistico-culturale e che abbiano sede operativa in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia o Sicilia con l’impegno a mantenerla per tutta la durata del programma di accelerazione.

Le domande di partecipazione devono essere inviate all’indirizzo Pec finanzaimpresa@pec.invitalia.it dalle 12.00 del 1° ottobre 2020 alle 12,00 del 3 novembre 2020: disponibili 10 posti.

Smart NationBravo Innovation Hub, nasce l’acceleratore dedicato alle imprese innovative del Mezzogiorno
Vai all'articolo

Trentino Sviluppo lancia la prima edizione del Premio Innovazione PMI

No comments

Le imprese innovative hanno una nuova opportunità grazie a Trentino Sviluppo che propone la prima edizione del Premio Innovazione PMI.

Si tratta di un’iniziativa nata, in collaborazione con Camera di Commercio e Confindustria Trento, per valorizzare il potenziale innovativo delle piccole e medie imprese del territorio.

Patrocinata da APSTI, EBN e Italia Startup, la prima edizione del Premio Innovazione PMI si rivolge alle piccole medie imprese innovative trentine già iscritte negli appositi elenchi camerali e a quelle che, pur non essendo iscritte, possiedono i requisiti necessari.

Entrambe le categorie riceveranno una valutazione separata che porterà ad una premialità in denaro e servizi con accesso diretto ai programmi di sostegno alle PMI promossi da Hub Innovazione Trentino, Camera di Commercio, Confindustria e Fondazione Caritro.

L’obiettivo è la diffusione sul territorio di un modo di fare impresa dinamico e avanzato in grado di resistere alle crisi e adattarsi ai cambiamenti: l’innovazione infatti permette di affrontare questo percorso in quanto l’adattabilità al cambiamento è intrinseca nei processi innovativi.

I dettagli del Premio Innovazione PMI verranno illustrati giovedì 30 aprile alle ore 17 in un webinar aperto al pubblico a cui ci si può registrare al presente link.

Le candidature dovranno invece pervenire entro lunedì 22 giugno 2020: maggiori informazioni sulla pagina dedicata e nel comunicato stampa.

Smart NationTrentino Sviluppo lancia la prima edizione del Premio Innovazione PMI
Vai all'articolo

APPunti di Innovazione, il podcast dedicato all’innovazione dell’Università di Pisa

No comments

L’Università di Pisa sfrutta la situazione attuale per lanciare un’iniziativa molto interessante dedicata all’innovazione: nasce infatti il format APPunti di Innovazione, una serie di podcast a cura del Contamination Lab Pisa (CLab) che affrontano alcuni temi relativi al mondo dell’innovazione come l’imprenditoria innovativa, l’universo delle life science, le startup digitali e molto altro.

I podcast, disponibili su Spreaker, Spotify e Apple Podcast, vengono pubblicati ogni venerdì a partire da oggi: il primo podcast è disponibile online.

Il progetto nasce nel perimetro della campagna UnipiNonSiFerma e punta a costituire uno strumento di divulgazione e approfondimento tramite interviste interattive in formato audio: l’iniziativa è realizzata dal Contamination Lab Pisa, una speciale struttura promossa dall’Università di Pisa, in collaborazione con Scuola Sant’Anna, Scuola Normale Superiore e IMT Lucca e cofinanziata dal MIUR con il compito di offrire a studenti e ricercatori seminari e laboratori che approfondiscono le competenze necessarie per sviluppare un business innovativo.

Il CLab Pisa appartiene inoltre alla rete Italian Clab Network che raccoglie circa 20 Contamination Lab sparsi in tutta Italia con lo scopo di creare un ecosistema imprenditoriale innovativo di primo piano.

Smart NationAPPunti di Innovazione, il podcast dedicato all’innovazione dell’Università di Pisa
Vai all'articolo

Entroterra Digitale, Regione Liguria porta sul territorio le opportunità del digitale

No comments

Da oggi al 31 gennaio in Liguria uno speciale pulmino sarà in tour per raggiungere le piccole imprese che popolano il territorio, soprattutto l’entroterra, circa le opportunità offerte dai bandi pubblicati per la digitalizzazione ma anche la formazione offerta tramite voucher per la trasformazione digitale delle attività radicate sul territorio.

Le microimprese ma anche i titolari di Partita IVA, grazie a questa iniziativa, possono quindi conoscere tutte le modalità per ottenere agevolazioni atte a sviluppare il proprio business e contrastare l’abbandono dell’entroterra: in tal senso il digitale si dimostra la strada vincente per combattere il fenomeno di depauperamento imprenditoriale che colpisce le piccole e piccolissime imprese.

Tra le misure presenti vi sono, di particolare interesse, quelle destinate al sostegno dell’acquisto di software, hardware e servizi specialistici che permettono il miglioramento dell’efficienza dell’impresa e dell’organizzazione de lavoro.

Il pulmino di Regione Liguria effettuerà una serie di incontri pubblici che sono iniziati con Bargagli e Isola del Cantone, per poi passare a Masone e Sassello giovedì 23 gennaio: lunedì 27 gennaio è la volta di Spezia, Sesto Godano e Beverino.

Quindi sarà la volta del Comune di Murialdo a Savona il 28 gennaio, quindi a Genova il 29 gennaio nei Comuni di Torriglia e di Favale di Malvaro per finire a Imperia, con i Comuni di Montalto Ligure e Airole nella giornata di giovedì 30 gennaio e Borgomaro la mattina di venerdì 31 gennaio.

Il calendario completo è disponibile qui.

Sul sito di Regione Liguria è presente il comunicato stampa ufficiale.

Smart NationEntroterra Digitale, Regione Liguria porta sul territorio le opportunità del digitale
Vai all'articolo

Unioncamere, in aumento la maturità digitale delle imprese italiane

No comments

Gli sforzi congiunti delle politiche governative a vantaggio della maturazione digitale delle imprese e l’attenzione di Unioncamere al fenomeno innescato dalle tecnologie 4.0 hanno permesso di creare un percorso che le imprese hanno saputo cogliere e sfruttare per la propria innovazione.

Di questo fa parte il test di autovalutazione SELFI4.0, la piattaforma online che permette di verificare autonomamente il livello di idoneità della propria impresa in funzione delle nuove tecnologie abilitanti e del digitale in senso lato.

Questa piattaforma si incardina nelle attività dei Punti Impresa Digitale (o PID) di Unioncamere che dovrebbero traghettare le imprese italiane verso la propria completa trasformazione digitale.

Grazie ai servizi di questi punti e alle attività innescate dalla presa di coscienza del malessere digitale che storicamente ha colpito il tessuto imprenditoriale del Paese, si osservano i primi effetti positivi: il 33% delle imprese che lo scorso anno risultava sprovvisto di competenze digitali è avanzato, nel giro di un anno, grazie all’impiego di strumenti base di digitalizzazione nel perimetro della propria attività.

Sono cresciuti inoltre del 24% gli imprenditori che già avevano avuto modo di sperimentare nuove tecnologie ma che si sono affacciati ai principi di Impresa 4.0 (già Industria 4.0) rivoluzionando marcatamente le logiche dei propri processi.

Attraverso i servizi offerti dai PID e alle agevolazioni assegnate circa 46mila imprenditori hanno avuto modo di conoscere i vantaggi del digitale.

Smart NationUnioncamere, in aumento la maturità digitale delle imprese italiane
Vai all'articolo