Educazione digitale, il Comune di Milano avvia il nuovo ciclo di lezioni

No comments

Il Comune di Milano ha avviato un nuovo ciclo di lezioni del percorso di educazione digitale attivato gratuitamente in collaborazione con Fastweb e dedicato ai cittadini di Milano nell’ambito del progetto Divulgatori Digitali del Patto per il Lavoro di Milano.

Si tratta di un’iniziativa che vuole offrire ai partecipanti i mezzi per imparare a realizzare un documento con PowerPoint, costruire una tabella su Excel o ancora scrivere utilizzando Word.

Alle cinque edizioni già realizzate nel 2023 con oltre un centinaio di iscritti si affianca la nuova sessione che, come in precedenza, utilizzerà in qualità di formatori alcuni dipendenti di Fastweb: in tutti i cicli di lezioni il livello di soddisfazione è risultato alto con il riconoscimento da parte degli utenti di una sostanziale utilità del percorso soprattutto per coloro che si stanno formando in attesa di un nuovo lavoro o sono pensionate e intendono incrementare le proprie competenze digitali.

I corsi vengono erogati da remoto con cadenza bisettimanale, sono gratuiti e aperti a cittadini maggiorenni della Città Metropolitana di Milano

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Milano.

Smart NationEducazione digitale, il Comune di Milano avvia il nuovo ciclo di lezioni
Vai all'articolo

Meta contrasta la disinformazione in vista delle elezioni europee

No comments

Per contrastare la disinformazioni e la diffusione di contenuti manipolatori realizzati tramite l’intelligenza artificiale Meta ha annunciato la costituzione di un centro operativo elettorale formato da esperti in grado di identificare potenziali minacce online con particolare attenzione verso i contenuti generati dall’intelligenza artificiale che verranno riconosciuti ed evidenziati con standard comuni ad altri player tecnologici fra cui Google, OpenAI, Microsoft, Adobe, Midjourney e Shutterstock.

Lo scopo è la riduzione della loro visibilità nel flusso di notizie e dell’impatto potenziale sugli utenti che sono, appunto, anche elettori: fra i contenuti considerati vi sono audio, video e immagini.

Tutti gli utenti che caricheranno sulle piattaforme dei contenuti che utilizzano audio e video generato dall’intelligenza artificiale dovranno etichettarli in modo da segnalarli pena l’eliminazione del contenuto o la sospensione dell’account.

Maggiori informazioni nel comunicato di Meta.

Smart NationMeta contrasta la disinformazione in vista delle elezioni europee
Vai all'articolo

La ZES unica del Mezzogiorno lancia lo sportello unico digitale

No comments

La ZES unica del Mezzogiorno, ossia la Zona Economica Speciale istituita per raggruppare 2.550 comuni di 8 regioni del Sud Italia, ha avviato dal 1° marzo lo sportello unico digitale.

Si tratta di una piattaforma digitale che serve a rilanciare in modo unitario le attività produttive delle regioni di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia e Sardegna rappresentando l’interfaccia unitaria per la presentazione delle istanze di autorizzazione unica per i progetti imprenditoriali relativi a nuovi investimenti o lo sviluppo di impresa all’interno dell’area del Mezzogiorno e secondo il procedimento semplificato.

Lo strumento ha già raccolto le prime istanze con una decisa maggioranza proveniente dal Molise.

Maggiori dettagli nel comunicato della Struttura di Missione della ZES Unica.

Smart NationLa ZES unica del Mezzogiorno lancia lo sportello unico digitale
Vai all'articolo

Il Comune di Macerata promuove la sicurezza informatica per proteggere i bambini

No comments

Presso la biblioteca comunale Mozzi Borgetti il Comune di Macerata promuove un corso di sicurezza informatica per proteggere i bambini.

Si tratta di un percorso che vuole sensibilizzare bambini e genitori sui temi del digitale per rendere la navigazione sicura e senza pericoli da una parte stimolando i più piccoli ad un uso consapevole, per quanto possibile, della tecnologia e delle sue dinamiche, dall’altro aiutando i più grandi a limitare il perimetro in cui generalmente i figli si muovono utilizzando la rete e contenere eventuali problemi che dovessero presentarsi durante la fruizione dei contenuti online.

La formazione promossa dal Comune di Macerata è gratuita e punta a raccogliere più utenti possibili.

Maggiori informazioni nel comunicato dell’Ente.

Smart NationIl Comune di Macerata promuove la sicurezza informatica per proteggere i bambini
Vai all'articolo

Nel Comune di Cesena la prima aula STEM nella scuola primaria

No comments

Presso la scuola primaria di Martorano nel Comune di Cesena è stata inaugurata la prima aula STEM per impiegare il digitale nello studio delle materie scientifiche attraverso metodologie e attività innovative che possano rispondere in modo efficace ai nuovi bisogni degli studenti.

Tramite il sostegno dei fondi del PNRR è stata quindi introdotta un’aula STEM in ciascuno dei cinque plessi di Scuola primaria del Comune: la prima è stata inaugurata presso il plesso di Martorano con il conseguente miglioramento degli spazi scolastici e il potenziamento delle competenze e dell’inclusione per raggiungere il successo formativo di tutti gli studenti.

Le aule presentano arredi modulari e soprattutto attrezzature evolute con postazioni dotate di monitor touch e la disponibilità di Cromebook oltre al materiale didattico per l’insegnamento delle discipline STEM.

Maggiori dettagli nel comunicato del Comune di Cesena.

Smart NationNel Comune di Cesena la prima aula STEM nella scuola primaria
Vai all'articolo

Il Comune di Cecina attiva il servizio di assistenza digitale

No comments

Il Comune di Cecina, per aiutare le fasce più restie della popolazione all’uso del digitale, ha attivato un servizio di assistenza digitale gratuito a cui i cittadini possono rivolgersi.

Si tratta di un’iniziativa resa possibile da uno staff di facilitatori digitali formato grazie ai giovani del Servizio Civile Digitale che sono a disposizione del Comune sulla base del progetto di alfabetizzazione digitale che coinvolge il sistema delle Botteghe della Salute di Regione Toscana.

Grazie al nuovo servizio implementato è possibile richiedere lo SPID, imparare a consultare in autonomia il Fascicolo Sanitario Elettronico, prenotare visite mediche, esami e cambiare il medico curante, utilizzare il sistema di pagamenti PagoPA e attivare abbonamenti elettronici di Autolinee Toscane.

Maggiori dettagli nel comunicato del Comune di Cecina.

Smart NationIl Comune di Cecina attiva il servizio di assistenza digitale
Vai all'articolo

Il Comune di Modena avvia nuove attività di alfabetizzazione digitale

No comments

Per sostenere la diffusione di una maggiore consapevolezza nell’uso del digitale il Comune di Modena avvia nuove attività di alfabetizzazione digitale e in particolare un corso di informatica di base dedicato a chi vuole familiarizzare con computer e web.

L’organizzazione è affidata a Make it Modena, la palestra digitale che il Comune ha allestito, ed è destinata a chi vuole approfondire l’uso degli smartphone (in particolare Android).

Il percorso formativo proposto è strutturato in 4 lezioni, a partire dal 05/03, che verranno svolte in presenza per un massimo di 24 persone per volta.

Gli argomenti esplorati riguardano i concetti di base sul funzionamento di smartphone e pc, la posta elettronica, la navigazione sul web e molto altro compreso l’uso di SPID e del FSE.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Modena.

Smart NationIl Comune di Modena avvia nuove attività di alfabetizzazione digitale
Vai all'articolo

Regione Puglia riavvia le attività di Opentusk

No comments

Opentusk, il progetto partecipativo che Regione Puglia ha avviato lo scorso anno per rafforzare la consapevolezza dell’importanza strategica dei dati aperti, è stato riavviato con lo scopo di continuare a supportare gli Enti Locali e l’insieme delle imprese, del mondo accademico, di quello della ricerca e del Terzo Settore.

Il percorso viene strutturato ora in 8 incontri dedicati nei vari Comuni pugliesi, soprattutto quelli che si sono distinti nella produzione di dati aperti: grazie alla loro esperienza è quindi possibile trasferire conoscenza e buone pratiche da riusare alle altre Amministrazioni vicine, agli Enti del Terzo Settore e agli operatori economici più prossimi.

Il ricorso ai dati aperti permette inoltre di alimentare la piattaforma regionale innescando un aumento complessivo di risorse per cittadini, imprese e attori territoriali pugliesi.

Per aderire agli incontri calendarizzati è necessaria una prenotazione.

Maggiori informazioni nel comunicato di Regione Puglia.

Smart NationRegione Puglia riavvia le attività di Opentusk
Vai all'articolo

Signal potenzia l’anonimato nelle conversazioni

No comments

Signal è un software di messaggistica immediata che si è sempre contraddistinto per una forte attenzione sulla privacy garantendo agli utenti la massima riservatezza delle conversazioni.

Una delle grandi pecche rispetto a concorrenti famosi come Telegram è sempre stata la necessità di condividere un numero di telefono per poterlo utilizzare: non era precedentemente possibile, infatti, contattare altre persone senza conoscerne il numero di telefono.

Per ovviare a questo problema e garantire un maggiore anonimato, Signal ha deciso quindi di consentire la creazione di un nome utente invece dell’identificativo numerico per chattare eliminando così la necessità di condividere il proprio numero telefonico quando ci si connette ad un’altra persona.

Il nome utente potrà essere modificato tutte le volte che si vuole oppure eliminato, in quest’ultimo caso i contatti torneranno a visualizzare il numero di cellulare.

Maggiori informazioni nel comunicato sul blog di Signal.

Smart NationSignal potenzia l’anonimato nelle conversazioni
Vai all'articolo

Il Comune di Genova inaugura la Casa delle Tecnologie Emergenti

No comments

Il Comune di Genova ha inaugurato la Casa delle Tecnologie Emergenti, un centro di trasferimento tecnologico che raccoglie le competenze scientifiche di Università e Centri di ricerca del territorio portandole a servizio delle necessità del tessuto imprenditoriale locale.

La Casa delle Tecnologie Emergenti è progetto esteso su scala nazionale con la proliferazione di diversi punti in cui possano nascere e svilupparsi progetti tecnologici che migliorino le prospettive dei territori in cui sono incardinati come per esempio la creazione e l’accelerazione di startup.

Nel Comune di Genova ciò avviene nei locali dell’ex stazione ferroviaria di Genova Prà grazie al sostegno del Ministero delle Imprese e del Made in Italy (MIMIT) con il coinvolgimento di un partenariato di soggetti pubblici e privati fra cui l’Università di Genova, la Fondazione IIT, il CNR, il Consorzio Ge-DIX Genova Data Internet eXchange e molti altri.

L’iniziativa ha come obiettivo soprattutto lo sviluppo e l’implementazione di servizi nel campo dell’industria culturale e creativa per valorizzare l’accessibilità del patrimonio museale ligure nonché l’avvicinamento della tecnologia alle scuole aprendo agli studenti, fin da piccoli, nuove opportunità formative e professionali legate al settore ICT.

Maggiori informazioni nel comunicato del Comune di Genova.

Smart NationIl Comune di Genova inaugura la Casa delle Tecnologie Emergenti
Vai all'articolo