BookCity Milano, al via l’edizione digitale del festival letterario milanese

No comments

Tutto è pronto per la nuova edizione di BookCity, il celebre festival letterario milanese che però quest’anno è costretto a proporsi esclusivamente in digitale.

La manifestazione, dedicata a libri, editoria e lettori, si propone con 500 eventi online abbandonando le piazze e i luoghi fisici e scegliendo la rete come centro dell’incontro con gli appassionati.

Gli eventi sono trasmessi in live streaming sul sito ufficiale della manifestazione e saranno incentrati su due temi principali: l’emergenza ambientale e la parità di genere.

Il programma completo è disponibile nella sezione dedicata di BookCity ed abbraccia diverse sensibilità e contenuti grazie anche all’apporto del lavoro di università e accademie: ben 43 eventi si svolgeranno nell’Università Stata di Milano.

Smart NationBookCity Milano, al via l’edizione digitale del festival letterario milanese
Vai all'articolo

Milano guida la classifica delle città per acquisti di libri online

No comments

Milano si conferma, ormai per l’ottava volta sulla base dei dati forniti da Amazon, la capitale della lettura per numero di libri acquistati online.

Tramite l’analisi degli acquisti effettuati sulla piattaforma, che pur non tiene conto di piattaforme terze né di librerie e negozi fisici, risulta particolarmente appetibile per i lettori la categoria degli e-book che, anche grazie al lockdown, è cresciuta moltissimo.

La classifica stilata da Amazon rappresenta quindi un’indicazione di sicuro interesse, in termini numerici, delle tendenze da parte dei lettori su scala nazionale: oltre al capoluogo lombardo le città italiane che leggono di più digitalmente sono Roma, Torino, Bologna, Genova, Firenze, Padova, Trieste, Verona e Cagliari.

Rispetto agli anni passati, si registra una decisa crescita delle città meridionali con Napoli che entra nell’elenco delle prime dieci città posizionandosi al nono posto e Palermo che scala la classifica dal 47esimo al 13esimo posto.

Milano rimane al comando della classifica anche per i singoli generi letterari (non-fiction, economia e finanza, cucina, fantascienza e fantasy, viaggio, motivazionali e benessere), tendenza che viene rispettata anche da Roma e Torino per il secondo e terzo posto della classifica.

Smart NationMilano guida la classifica delle città per acquisti di libri online
Vai all'articolo

Il Comune di Chiavari offre alle scuole una biblioteca digitale

No comments

Per venire incontro alle esigenze delle scuole secondarie di primo grado chiavaresi, il Comune di Chiavari ha lanciato una nuova interessante iniziativa digitale: con il progetto #UnArcobalenoDiLibri infatti l’Amministrazione ha permesso agli studenti di accedere alla didattica online fornendo loro gratuitamente il materiale appartenente alla rete italiana di biblioteche digitali MLOL (MediaLibraryOnLine).

Ogni giorno gli studenti potranno infatti consultare un’importante emeroteca, costituita da giornali, quotidiani e riviste, nonché prendere in prestito almeno un libro ciascuno.

Lo studente ha in dotazione un account personale per l’accesso alla piattaforma realizzando una vera e propria rete digitale interscolastica che pone MLOL al centro del sistema formativo.

Smart NationIl Comune di Chiavari offre alle scuole una biblioteca digitale
Vai all'articolo

StorySign, l’app per i bambini non udenti espande il proprio catalogo di libri

No comments

Huawei annuncia oggi la disponibilità in Italia di due nuovi contenuti per la libreria di StorySign, l’app che ricorre all’intelligenza artificiale per consentire ai bambini non udenti un’esperienza di lettura semplificata.

Imparare a leggere per un bambino sordo infatti può essere più difficoltoso rispetto ad un bambino normodotato: la difficoltà risiede nella corrispondenza tra i suoni e i grafemi di questi suoni.

Ed è qui che interviene StorySign grazie ad uno speciale sistema di traduzione in tempo reale che permette di convertire i libri nel linguaggio dei segni.

Tutte le storie dei libri presenti su StorySign sono raccontate da un avatar animato: per utilizzare StorySign basta inquadrare con il dispositivo il libro desiderato perché l’avatar cominci a tradurre in lingua dei segni le pagine.

Disponibile in 11 lingue dei segni differenti, fra cui l’italiano, StorySign mette a disposizione da oggi due nuovi titoli: Questo (non) è un leone di Ed Vere e Il tuo amico Spotty di Eric Hill si aggiungono a Tre Piccoli Coniglietti di Beatrix Potter.

Con circa 32 milioni al mondo di bambini sordi nati prevalentemente da genitori udenti, Huawei cerca di aiutare l’integrazione dei piccoli non udenti anche in relazione al fatto che nel 48% dei casi i genitori non ha alcuna conoscenza della lingua dei segni e che un bambino sordo impiega poco meno del doppio di un bambino udente per completare una lettura con i propri genitori.

Inoltre Huawei per contribuire ulteriormente ad aiutare la comunità sorda ha effettuato una donazione di 500.000 dollari per sostenere numerosi progetti che avranno un impatto concreto sulla comunità.

Di StorySign avevamo già parlato al momento del suo lancio.

Smart NationStorySign, l’app per i bambini non udenti espande il proprio catalogo di libri
Vai all'articolo