A Modena è operativo il primo impianto che usa l’intelligenza artificiale per depurare le acque reflue

No comments

Il depuratore delle acque reflue urbane di Modena è ora in grado di garantire migliori consumi energetici e una più soddisfacente qualità dell’acqua trattata: questo è possibile grazie all’impiego della logica predittiva, una tecnologia innovativa implementata da Hera, in collaborazione con la PMI innovativa Energy Way.

L’uso di speciali modelli matematici, affiancati dal ricorso ai Big Data, a soluzioni di machine learning e all’intelligenza artificiale intervengono nel controllo e nella gestione del processo di ossidazione, che è la fase fondamentale del ciclo di depurazione.

In questo modo è possibile prevedere anticipatamente i fabbisogni delle attività dell’impianto che variano a seconda della portata dell’acqua e della concentrazione di sostanze inquinanti organiche presenti nei reflui che devono essere depurati.

I sistemi di controllo intelligenti garantiscono un elevato livello di automazione e una migliore resa dell’impianto che aumenta la propria sostenibilità ambientale regolando correttamente il fabbisogno di ossigeno necessario alla depurazione che ruota attorno alla riproduzione di batteri che vivono in presenza di ossigeno e che si nutrono delle sostanze organiche presenti nell’acqua.

Smart NationA Modena è operativo il primo impianto che usa l’intelligenza artificiale per depurare le acque reflue
Vai all'articolo

Google Maps introduce un sistema per scoprire i cibi migliori dei ristoranti

No comments

Google Maps è in continua evoluzione per migliorare l’esperienza d’uso dei propri utenti con un occhio anche a coloro che utilizzano i servizi di ristorazioni esplorabili attraverso la propria piattaforma.

Quando si cerca un ristorante infatti già ora è possibile ricevere indicazioni sul percorso, sui giudizi da parte degli utenti o vedere le foto di interni ed esterni; ciò che non si poteva fare è invece ricevere delle valutazioni sul menù proposto.

Ora infatti Google evidenzia nel menù di ciascun ristorante i cibi più popolari contenuti nel menù sulla base della valutazione effettuata dagli utenti direttamente o indirettamente grazie ad un algoritmo che sfrutta la tecnologia di machine learning per imparare anche dalle foto pubblicate dagli utenti.

Il sistema infatti è in grado di comprendere gli apprezzamenti da parte degli utilizzatori e determinare un indice di popolarità dei cibi che si trasforma nel popolamento automatico della finestra piatti popolari presente nella scheda ristorante.

Al suo interno si potranno vedere anche le foto dell’alimento desiderato.

L’aggiornamento è già operativo sui dispositivi Android e verrà rilasciato progressivamente anche su iOS nel corso delle prossime settimane.

Maggiori informazioni sul blog ufficiale di Google.

Smart NationGoogle Maps introduce un sistema per scoprire i cibi migliori dei ristoranti
Vai all'articolo

AutoDraw, disegnare è più semplice grazie all’intelligenza artificiale

No comments

Non tutti sono capaci a disegnare e spesso, per farlo, l’utilizzo della tecnologia rappresenta un’ulteriore difficoltà a meno di dotarsi di apposite tavolette grafiche che richiedono comunque una manualità non così diffusa.

Dopo QuickDraw, lo strumento con il quale gli utenti possono disegnare dei doodle che il sistema è in grado di indentificare, è la volta di un’altra innovazione nel mondo della grafica da parte di Google.

Si chiama AutoDraw ed è la piattaforma realizzata dal Creative Lab di Google per coaudiuvare un disegnatore suggerendogli, sulla base dell’attività, una serie di rimpiazzi d’autore consentendo di migliorarli con il tempo.

Intelligenza artificiale e machine learning per disegnare

Il funzionamento è semplice: è sufficiente disegnare un primo schizzo abbozzato e AutoDraw, tramite l’evoluta intelligenza artificiale e le logiche di machine learning, analizza i tratti cercando di comprendere ciò che vuoi realizzare e ti aiuta a concludere il disegno.

Mentre lo schizzo è in fase di realizzazione nella barra Do you mean AutoDraw suggerisce una serie di disegni che meglio si adattano all’intenzione del disegnatore principiante.

L’innovativa piattaforma di Google si basa su un database aperto dove gli artisti e i grafici possono caricare i propri lavori che verranno utilizzati per rimpiazzare gli schizzi che l’utente traccia durante l’uso di AutoDraw.

Google Autodraw è completamente gratuito ed è disponibile sia da desktop che da tablet o smartphone: inutile dire che utilizzando dispositivi touch l’esperienza è notevolmente più gratificante.

Smart NationAutoDraw, disegnare è più semplice grazie all’intelligenza artificiale
Vai all'articolo