Gmail introduce la possibilità di inviare le email come allegati

No comments

Google introduce una nuova funzione per la propria celebre piattaforma di messaggistica: è infatti ora possibile inviare le vecchie email come allegati ad un nuovo messaggio di posta elettronica che si intende comporre.

La novità introdotta serve ad offrire gli utenti un’alternativa a inoltri e download: disponibile sulla versione desktop di Gmail, la funzione è chiamata “inoltra come allegato” e serve ad allegare una o più email ricevute a una nuova email.

Si può anche trascinare le vecchie email all’interno del nuovo messaggio per evitare di dover scaricare i contenuti che si vogliono inoltrare: la nuova funzionalità è ideata per l’invio di molteplici email, situazione che renderebbe piuttosto scomodo il ricorso all’inoltro dei singoli messaggi di posta.

Il caso più tipico è quando una persona debba essere ragguagliata di un precedente carteggio elettronico.

Maggiori dettagli sul blog ufficiale di Gmail.

Smart NationGmail introduce la possibilità di inviare le email come allegati
Vai all'articolo

Gmail introduce la composizione intelligente e la programmazione delle email

No comments

Gmail, il servizio di posta elettronica di Google, introduce alcune interessanti e sostanziali novità che sono in corso di propagazione per tutti i propri utenti ormai giunti a quota 1.5 miliardi.

La costante innovazione del servizio con l’incremento dei limiti e delle funzioni è certo da sempre stata una delle peculiarità di Gmail che ha contribuito significativamente al suo successo.

In concomitanza con il 15mo anno di attività, il servizio è infatti stato lanciato il 1 aprile 2004, Google ha rilasciato due aggiornamenti.

Il primo riguarda una funzione attesa da molto tempo e che consiste nella possibilità di programmare l’invio delle e-mail: al momento tale opportunità era possibile solo grazie all’uso di plugin di terze parti come per esempio Boomerang.

L’opzione consiste nel poter rimandare l’invio di un messaggio compilato ad una data predeterminata: da mobile è possibile selezionare l’opzione invio ritardato dalla schermata di composizione del messaggio mentre da desktop è sufficiente cliccare sulla freccetta accanto al pulsante invio.

Impostato l’orario, il messaggio rimane pronto per essere inviato fino alla data e ora stabilita: fra gli usi più ricorrenti la possibilità di preparare le mail nel week end e poterle far inviare in automatico dal sistema ad inizio settimana.

La seconda novità invece riguarda la funzione Smart Compose già presente sui dispositivi Google Pixel e ora estesa ai telefoni Android e in alcune lingue fra cui l’italiano: tramite questa opzione la stesura di una e-mail risulta più semplice e veloce grazie all’intelligenza artificiale che aiuta a inserire parole e frasi usate più spesso e più probabili nel contesto del messaggio in corso di battitura.

Per abilitare e sperimentare la funzione basta recarsi nelle impostazioni di Gmail e, dalla voce generale, attivare Smart Compose.

Smart NationGmail introduce la composizione intelligente e la programmazione delle email
Vai all'articolo