Twitter introduce i messaggi vocali

No comments

Twitter, la celebre compagnia che ha fondato un nuovo modo di distribuire notizie e contenuti rilevanti tramite il concetto del microblogging, introduce un’importante innovazione che modifica sensibilmente il proprio approccio alla circolazione delle informazioni.

A breve infatti verrà gradualmente rilasciata una funzione che permette di pubblicare messaggi audio: la nuova funzionalità è disponibile per una piccola percentuale di utenti che usano Twitter su iPhone ma verrà progressivamente estesa a tutta la platea dei melafonini.

L’idea alla base di questa nuova opzione è che gli attuali 280 caratteri non siano sufficienti per trasmettere il senso e le sfumature della conversazione e quindi la voce risulta il metodo più conveniente per porre rimedio a tale problematica.

I tweet vocali hanno una durata di 140 secondi, un numero che richiama i 140 caratteri limite con cui venne lanciata la piattaforma: per registrarli basterà premere l’icona dell’onda sonora presente nell’interfaccia.

Qualora si superi tale durata, inizierà in automatico una seconda registrazione e si creerà un thread.

Maggiori dettagli nel comunicato presente sul blog della compagnia.

Smart NationTwitter introduce i messaggi vocali
Vai all'articolo

WhatsApp rilascia nuove funzioni per iOS e Android

No comments

L’ultimo aggiornamento di WhatsApp per iOS e Android contiene interessanti funzionalità che mancavano nelle rispettive versioni della celebre applicazione di messaggistica.

Il client ufficiale di Android ha infatti acquisito lo sblocco e blocco con l’impronta digitale che era già presente nella versione iOS ma era mancante in quella Android: gli utenti potranno quindi nascondere le chat impedendone la visione a terzi che dovessero avere in uso lo smartphone.

Il blocco con le impronte digitali non si estende alle chiamate ma nasconde i messaggi ed altri registri: tramite le impostazioni è comunque possibile configurare un timer di blocco automatico su schermate indesiderate a maggior tutela della privacy.

Ovviamente la configurazione si trova nel menù impostazioni dell’app, sotto il pannello account e quindi privacy.

Per il momento non è previsto il supporto al riconoscimento facciale.

Il client iOS invece introduce l’eliminazione delle notifiche sull’icona dell’app per tutte le conversazioni contraddistinte dalla modalità silenziosa: gli utenti quindi non saranno più indotti dall’aprire l’app in concomitanza con la ricezione di uno o più messaggi su chat silenziate esponendo quindi la propria privacy.

Prim dell’aggiornamento era possibile esclusivamente disabilitare il suono e la vibrazione della notifica ma il relativo numero era presente. Inoltre l’ultimo update rende disponibili nuove guide pensate per facilitare il posizionamento di sticker, emoji e altri contenuti durante la modifica di un file multimediale.

Maggiori informazioni sul blog di WhatsApp.

Smart NationWhatsApp rilascia nuove funzioni per iOS e Android
Vai all'articolo

Telegram estende la cancellazione dei messaggi

No comments

Telegram estende la funzione di cancellazione dei messaggi a tutta la conversazione senza più limiti di tempo ma soprattutto su tutto quello che è stato scritto, anche dal proprio interlocutore.

Tramite l’ultimo aggiornamento dell’app, anche i messaggi inviati da un’altra persona diventano eliminabili scomparendo così completamente dalla conversazione senza lasciar traccia per nessuno dei partecipanti.

Si tratta di una funzione molto interessante soprattutto per chi vuole avere un pieno controllo dei contenuti delle conversazione, motivo per cui Telegram è forse fra i sistemi di messaggistica più popolari, insieme a Signal, per coloro che risultano molto sensibili alla privacy.

Insieme all’ultimo aggiornamento cade anche il precedente limite di 48 ore che era stato imposto per la cancellazione dei propri contenuti: ora è possibile eliminare qualsiasi messaggio senza restrizioni di tempo legato all’invio.

Telegram, disponibile su iOS e Android, sembra molto attento alle richieste dei propri utenti e anticipa WhatsApp che, al momento, permette la cancellazione esclusivamente dei messaggi scritti dal relativo autore.

Smart NationTelegram estende la cancellazione dei messaggi
Vai all'articolo

Il Comune di Prato attiva il profilo WeChat

No comments

Primo ente in Italia a prendere questa decisione, il Comune di Prato ha attivato il proprio profilo ufficiale su WeChat.

WeChat è un’applicazione di messaggistica per smartphone che è molto simile a WhatsApp e Telegram, le due applicazioni di messaggistica istantanea più utilizzate al mondo, la cui particolarità però è nel bacino di persone servite.

Infatti questa applicazione di messaggistica è la più usata in Cina e conta circa 980 milioni di utenti attivi nel mondo; considerata una presenza cinese di almeno 20.000 unità nel Comune di Prato, l’Amministrazione ha voluto intraprendere nuove strade per interagire in modo più efficace con la comunità cinese del territorio.

Il Comune di Prato utilizzerà il proprio profilo WeChat per la diffusione di informazioni di pubblica utilità in lingua italiana e cinese (mandarino): fra questi gli avvisi sui servizi pubblici, le iscrizioni a scuola, la disponibilità di eventi culturali, gli eventuali allerta meteo e altre notizie utili per chi vive a Prato e nei dintorni.

I social come strumento di utilità

La scelta effettuata dall’Amministrazione di Prato nasce dall’esigenza di potenziare la comunicazione pubblica dell’ente per raggiungere in modo più efficace anche le comunità che, come nel caso della comunità cinese, per particolari caratteristiche linguistiche e culturali non utilizzano i canali tradizionali e i social network su cui il Comune è già presente fra cui Facebook, Twitter e YouTube.

Smart NationIl Comune di Prato attiva il profilo WeChat
Vai all'articolo